Utente:Ferdinando Scala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Distintivo RC Patrolling MY EDIT COUNT

Ferdinando Scala
Ferdinando Scala, 1986
Ferdinando Scala, 1986
24 maggio 1969
Nato a Portici
Dati militari
Paese servito Italia Italia
Forza armata Esercito Italiano
Unità Scuola Militare Nunziatella
Accademia Militare di Modena
Reparto 197° Corso "Grifo"
169° Corso "Orgoglio"
Anni di servizio 1984-1987
Grado allievo ufficiale
Comandanti Franco Filippucci
Mario Camassa
Studi militari Scuola Militare Nunziatella
Accademia Militare di Modena

[1]

voci di militari presenti su Wikipedia
it Questo utente parla italiano come lingua madre.
nap Chesta perzona parla napulitano comme lengua materna.
en-4 This user speaks English at a near-native level.


fr-4 Cet utilisateur parle français à un niveau comparable à la langue maternelle.
es-2 Este usuario puede contribuir con un nivel intermedio de español.
Reggio calabria museo nazionale mosaico da kaulon.jpg Questo utente è un WikiDrago (Wikidraco Wikidraco subsp. Italica)!
Wikipedia:Babelfish
Quality Barnstar v2.0.png Questo utente ha vinto il Premio Wikipedia di Qualità e in Vetrina 2013 e 2014 come membro del Progetto:Guerra.
Wikimedaglia oro.png Questo utente ha portato tra le voci in Vetrina le voci Scuola militare "Nunziatella", Prima guerra mondiale e Giulio Cesare Graziani
Wikimedaglia argento.png Questo utente ha portato tra le voci di qualità le voci Cappella Sansevero e Stazioni dell'arte.
Wikimedaglia oro Lo sapevi che.jpg Questo utente ha portato nella rubrica "Lo sapevi che?" le voci Vincenzo Tiberio, La Grande Puzza e 274301 Wikipedia
Editor - silver star.jpg Questo utente è un Illustrissimo e Nobile Tutnum e può fregiarsi di questa Stella d'argento al merito.
Blue vacuum cleaner.svg Questo utente partecipa attivamente all'ingrata attività di RC Patrolling.
Wikipedia:Babelfish
Leonardo self.jpg Questo utente considera Leonardo Da Vinci il proprio maestro spirituale.
Homme de vitruve.jpg Questo utente abbraccia la filosofia dell'Uomo universale.
CoA mil ITA scuola nunziatella.png Questo utente è un Ex-Allievo della Scuola Militare Nunziatella.
Napoli university seal alfachannel.png Questo utente si è laureato con lode in Scienze biologiche all'Università Federico II di Napoli.
LogoUniversitàDiSalerno.jpg Questo utente studia (eh, sì, ho ripreso...) Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno.
ADN animation.gif Questo utente è un biologo.
柔道家 Ikkyū Questo utente è un 1° Kyū di jūdō.
France moderne.svg Questo utente è il fondatore del Portale:Borbone
Tempio di Cerere.jpg Questo utente è il fondatore del Portale:Magna Grecia
Crossed sabres.svg Questo utente partecipa al Progetto Guerra.
G.91 best fitting.png Questo utente partecipa alle attività del Progetto:Aviazione
Coat of arms of the Kingdom of the Two Sicilies.svg Questo utente partecipa alle attività del Portale:Due Sicilie
CoA Città di Napoli.svg Questo utente collabora al progetto Napoli!
Noia 64 apps karm.png Questo utente è wikipediano da 7 anni, 5 mesi e 3 giorni.


Wikidipendenza5-.JPG Questo utente al test di wikidipendenza ha totalizzato 802 punti.


Ferdinando Scala Rubra Mater

« Il fallimento non è un'opzione »
(Gene Kranz, Flight Director, missione Apollo 13)
« Μολὼν λαβέ »
(Λεωνίδας)
« Cowards die many times before their deaths, the valiant never taste of death but once. »
(William Shakespeare Julius Caesar II, ii, 32-37)
« Ma io non voglio andare in mezzo ai matti, protestò Alice.

Oh, non puoi evitarlo, disse il Gatto: qui sono tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta. Come fai a sapere che sono matta?, domandò Alice. Devi esserlo, rispose il Gatto, altrimenti non saresti venuta qui. »

(Lewis Carroll, Alice in the Wonderland)
« Le leggi della storia sono assolute come quelle della fisica, e se in essa le probabilità di errore sono maggiori, è solo perché la storia ha a che fare con gli esseri umani che sono assai meno numerosi degli atomi, ed è per questa ragione che le variazioni individuali hanno un maggior valore»
(Bayta Darell, Fondazione e Impero, di Isaac Asimov, cap. 11)
« In un certo senso, tutti i sistemi storici conosciuti hanno affermato di essere fondati su valori universali. Il sistema più chiuso e solipsistico afferma abitualmente che le cose stiano nell'unico modo possibile, o nell'unico modo accettabile dagli dei. (...) in un dato sistema storico, le persone si impegnano in certe pratiche, e offrono spiegazioni che le giustificano, poiché credono (gli viene insegnato a credere) che queste pratiche e queste spiegazioni siano la norma dell'agire umano. Queste pratiche e queste credenze tendono a essere considerate ovvie, e non sono di solito argomento di riflessione, o di dubbio. O, quanto meno, metterle in discussione, o anche solo riflettere su di esse, viene considerato un segno di eresia o di blasfemia. I pochi che mettono in discussione le pratiche e giustificazioni del sistema storico nel quale vivono non sono solo coraggiosi ma pure assai temerari, poiché il gruppo quasi certamente li attaccherà, e il più delle volte li punirà, considerandoli individui intollerabilmente devianti. E' così possibile partire dalla tesi paradossale secondo cui non vi è nulla di più etnocentrico, di più particolaristico, delle rivendicazioni universalistiche. »
(Immanuel Wallerstein, La retorica del potere)
« Le imprese non sono mai impossibili, solo la volontà degli uomini può rivelarsi insufficiente. Se vi sembra che esageri, pensate a quale sia stata, nell'intera storia dell'umanità, l'impresa più grande mai compiuta, di qualsiasi genere. C'è una cosa che le accomuna tutte, dalla scoperta del fuoco allo sbarco sulla Luna: sono state concepite da un uomo solo, prima di diventare opere collettive. Alessandro, figlio di un re pecoraio, aveva un progetto; Dario, soltanto il più grande impero del tempo. E lo perse. Quello che cambia le cose comincia sempre da qualche parte. Però ci viene più facile pensare che quel posto sia lontano da noi. Ma il mondo è tondo; ogni suo punto, indistinguibile dagli infiniti altri, può essere quello in cui cominciano a cambiare le cose. [...] La smetti di guardarti intorno? »
(Pino Aprile, Giù al Sud)
« Dal profondo della notte che mi avvolge/buia come il pozzo più profondo che va da un polo all'altro/ringrazio gli dei chiunque essi siano/per l'indomabile anima mia./Nella feroce morsa delle circostanze/non mi sono tirato indietro né ho gridato per l'angoscia./Sotto i colpi d'ascia della sorte/il mio capo è sanguinante, ma indomito./Oltre questo luogo di collera e lacrime/incombe solo l'Orrore delle ombre,/eppure la minaccia degli anni/mi trova, e mi troverà, senza paura./Non importa quanto sia stretta la porta,/quanto piena di castighi la vita,/io sono il padrone del mio destino:/io sono il capitano della mia anima.. »
(William Ernest Henley, Invictus)
« Magari ce la facciamo. Questo ti è mai passato per il cervello? Beh, malgrado tutto, preferisco correre il rischio là fuori sull'oceano, che restare qui a morire su questa merdosa isola passando il resto della mia vita a parlare con un maledetto pallone!!! »
(Chuck Noland in Cast Away)
« Ogni problema per ottenere riconoscimento deve salire tre scalini: nel primo appare ridicolo, nel secondo viene combattuto, nel terzo vien considerato ovvio. »
(Arthur Schopenhauer)
« Illuminismo è l'uscita dell'uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a sè stesso. Minorità è l'incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a sè stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d'intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro. Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È questo il motto dell'Illuminismo. »
(Immanuel Kant da Risposta alla domanda: che cos'è l'Illuminismo?, 1784)
« Verrà un giorno che l'uomo si sveglierà dall'oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo... l'uomo non ha limiti e quando un giorno se ne renderà conto, sarà libero anche qui in questo mondo »
(Giordano Bruno[2])
« Parthenope non è morta, Parthenope non ha tomba, Ella vive, splendida giovane e bella, da cinquemila anni; corre sui poggi, sulla spiaggia. E’ lei che rende la nostra città ebbra di luce e folle di colori, è lei che fa brillare le stelle nelle notti serene (...) quando vediamo comparire un’ombra bianca allacciata ad un’altra ombra, è lei col suo amante, quando sentiamo nell’aria un suono di parole innamorate è la sua voce che le pronunzia, quando un rumore di baci indistinto, sommesso, ci fa trasalire, sono i baci suoi, quando un fruscio di abiti ci fa fremere è il suo peplo che striscia sull’arena, è lei che fa contorcere di passione, languire ed impallidire d’amore la città. Parthenope, la vergine, la donna, non muore, non muore, non ha tomba, è immortale ...è l’amore. »
(Matilde Serao)
« A volte penso addirittura che Napoli possa essere ancora l’ultima speranza che resta alla razza umana. »
(Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista)
« I wish I was in Carrickfergus, only for nights in Ballygrand

I would swim over the deepest ocean, the deepest ocean for my love to find
But the sea is wide and I cannot swim over and neither have I wings to fly
If I could find me a handsome boatman to ferry me over to my love and die

My childhood days bring back sad reflections of happy times I spent so long ago
My boyhood friends and my own relations have all passed on now like melting snow
But I'll spend my days in endless roaming, soft is the grass, my bed is free
Ah to be back in Carrickfergus on that long road down to the sea

And in Kilkenny it is reported there are marble stones as black as ink
With gold and silver I would support her, but I'll sing no more now till I get a drink
I'm drunk today and I'm seldom sober, a handsome rover from town to town
Ah, but I'm sick now, my days are numbered so come all ye young men and lay me down »

(Paul Caldwell and Sean Ivory, Carrickfergus)
« When you share things, beautiful things happen. »
(John Wilbanks at TED Global 2012)
« Se tutti i suoi utenti più entusiasti smettessero di tenerci, Wikipedia sparirebbe nel giro di una settimana, travolta da vandali e spam. Se in questo momento avete accesso a Wikipedia, vuol dire che anche oggi i buoni hanno vinto. »
(Clay Shirky, "Wikipedia – an unplanned miracle")
« Science is the sum total of a great multitude of mysteries. It is an unending argument between a great multitude of voices. It resembles Wikipedia much more than it resembles the Encyclopaedia Britannica. »
(Freeman Dyson)

Ferdinando Scala (Portici, 24 maggio 1969) è un biologo, stratega e pubblicitario italiano, cultore di Storia militare, Storia napoletana, e di tutte le Scienze.

Qualcosa su di me[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di me stesso in interno...

Nella vita lavoro nel settore Comunicazione e Consulenza Strategica, divertendomi molto...e nei weekend mi occupo dei miei bambini, divertendomi anche di più!

Sono un incallito viaggiatore su scala globale[3], per lavoro e per piacere, ed ho passato lunghi periodi in Francia e in Irlanda.

Bibliofilo per vocazione, rischio sempre notevoli rovesci finanziari allorché entro in una libreria insieme alla mia carta di credito....Nel 2012 mi sono arreso all'evidente constatazione che se in 43 anni di vita ho raccolto 3.000+ libri, negli sperabilmente altrettanti che mi restano non posso raccoglierne altri 3.000, per ragioni di pura capienza di casa. Quindi, sono transitato con molta sofferenza prima, ed estrema soddisfazione, poi, al Kindle Touch.

Nel mio sangue, di colore inequivocabilmente azzurro, scorre un'eguale proporzione di acqua di mare, lava e JP-5.

Sono un runner, un po' per amore, un po' per necessità, e sono in grado di correre 15 km in poco più di due ore (in via di miglioramento...).

E infine, il mio grande amore....

Il mio nickname[modifica | modifica wikitesto]

Pur avendo scelto di comparire con il mio nome e cognome vero, dato che amo essere trasparente in tutto quello che faccio, accanto ad esso c'è il nick "Rubra Mater", che porta alla mia pagina di discussione. Un amico mi ha fatto recentemente notare che ad un osservatore occasionale questo potrebbe far pensare alla "Madre Russia".

Di fatto non è così, dato che l'origine del nick è molto semplice e fa riferimento alla Scuola Militare Nunziatella, della quale ho avuto il privilegio di essere allievo:

Rubra Mater = Madre Rossa = Nunziatella


Gli ex-Allievi della Nunziatella chiamano, infatti, la propria Scuola "Rosso Maniero", in ragione del colore delle sue mura esterne; e "Mamma" in ragione del profondo legame affettivo che li lega ad essa. Per questo motivo, ho scelto di rendere omaggio alla mia "Alma Mater", che essendo però rossa, diventa "Rubra Mater".

Omaggio a mio padre[modifica | modifica wikitesto]

Per la tua vita spesa a fare in modo che potessi sempre guardare il cielo senza paura. Sono i piloti, quelli che hanno l'azzurro negli occhi, che guidano gli aerei; ma sono gli specialisti, quelli che rimangono a terra, che li fanno volare.

IT-Airforce-WO4.gif

Mauriziana BAR.svg Anzianità di servizio 40 BAR.svg Umbria1980.png

Dedaloblu.gif Ensign of the 41º Stormo Antisom of the Italian Air Force.svg 60ªBrigata-Patch.png

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

La mia vita Wiki(m/p)ediana[modifica | modifica wikitesto]


Il 14 aprile 2011 ho deciso di rendere la mia passione per Wikipedia qualcosa di più importante, ed ho chiesto l'iscrizione a Wikimedia Italia. Il mio proposito è quello di collaborare attivamente agli sforzi dell'Associazione per la diffusione della cultura libera.

Colto inoltre da improvviso attacco mattoide, nel maggio 2011 mi sono candidato al Board of Trustees della Wikimedia Foundation. I risultati delle elezioni mi hanno visto al 12mo posto, davanti a molte persone con esperienza maggiore della mia. Continuo ad impegnarmi nel chapter italiano.

La mia attività più importante è stata la candidatura di Napoli come città ospitante di Wikimania 2013, la conferenza globale che raccoglie i delegati wikimediani da tutto il mondo. Ho avuto la fortuna di essere aiutato da un piccolo gruppo di matti entusiasti. Non abbiamo vinto, ma ne è valsa assolutamente la pena, soprattutto per dimostrare a chi diceva "impossibile" che si sbagliava.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.cortilepiccolo.com/webex/albo/classe1984/clB/index.html
  2. ^ Da Wikiquote
  3. ^ Portogallo (Lisbona), Spagna (Madrid, Barcellona, Valencia), Irlanda (Dublino, Dún Laoghaire), Regno Unito (Londra, Coventry, High Wycombe), Francia (Parigi, Montpellier, Palavas-les-Flots, Lione, La Clusaz, Rouen, Caen, Bayeux, Saint-Malo, Mont-Saint-Michel), Germania (Monaco di Baviera, Berlino, Koln, Francoforte, Magonza, Ingelheim, Dusseldorf, Aachen), Olanda (Amsterdam, Maastricht, Heerlen), Belgio (Bruxelles), Svizzera (Ginevra, Montreaux), Austria (Vienna), Ungheria (Budapest), Repubblica Ceca (Praga), Croazia (Spalato, Bol, Dubrovnik), Grecia (Creta), Turchia (Istanbul), Seychelles (Mahé, La Digue, Curieuse, Praslin, Coco Island), Cina (Hong Kong), Stati Uniti (New York, Newark), Messico (Cancun, Villahermosa, Kolem Jaa, San Cristóbal de Las Casas, Chamula, Agua Azul, Tuxtla Gutiérrez, Canyon del Sumidero, Chiapas, San Juan Chamula, Uxmal, Campeche, Chichen Itza, Palenque, Merida, Akumal), Bahamas (Nassau)


Casa mia[modifica | modifica wikitesto]


Non è colpa mia se vivo in Paradiso....


Contributi[modifica | modifica wikitesto]


HILLGIALLO puntointerrogativo.png voce inserita nella rubrica "Lo Sapevi che..."

Crystal Clear action bookmark.png voce aiutata per la vetrina



Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]


Battle badge.svg Battle badge
Congratulazioni ! Ferdinando Scala
Io Riotforlife ti assegno il distintivo delle grandi battaglie per l'incredibile e faticoso sforzo profuso nella maratona riguardante la prima guerra mondiale, e anche per il lavoro in surplus che ti sei sobbarcato con la creazione dei template relativi alla Campagna di Romania e della voce stessa! Continua così!
conferito il 17 dicembre 2010


Medaglia assedio gaeta.jpg Medaglia commemorativa dell'assedio di Gaeta
Congratulazioni Ferdinando Scala!
Per la dedizione e per l'impegno profuso nel contribuire alla stesura di una voce che affronta tematiche complesse ed oggetto di controversie trasversali, ma che meritano di essere approfondite, io, 'O Lione Janco, ho l'onore ed il piacere di conferirti la Medaglia commemorativa dell'assedio di Gaeta. Nel renderti cosciente che c'è ancora tanto da lavorare su voci che hanno subito e stanno subendo radicali trasformazioni, ti dico grazie per il lavoro fino ad ora svolto!
Conferita in data 11 febbraio 2011
Rosetta Barnstar Hires.png Rosetta Barnstar
For your help with board election translations. Ferdinando Scala!
Hi! As member of this year's board election committe I would like to give you this barnstar for your help with the translations of the board election pages into Italian. It was very much appreciated! Jon Harald Søby ----
Conferita in data 1 settembre 2011
Neapolitan barnstar.png The Neapolitan barnstar
Con immenso piacere, ti assegno questo riconoscimento per i tuoi contributi e per l'impegno proteso verso la candidatura della città di Napoli ad ospitare l'edizione 2013 di un evento importante come Wikimania. Angelus (scrivimi) 20:35, 17 ott 2011 (CEST)
Barnstar-norse-I.png Stella al merito
Congratulazioni ! Ferdinando Scala
Io Pèter ti assegno la Stella al merito per il tuo impegno e per la cura con i quali hai consentito l'ingresso in vetrina della voce Scuola militare "Nunziatella"; continua così!
20 febbraio 2014


Nastrino & spade.png Medaglia Commemorativa della prima guerra mondiale
Congratulazioni Ferdinando Scala !
Con grande soddisfazione, io Riottoso, mi onoro nell'assegnarti l'inedita Medaglia Commemorativa della prima guerra mondiale del progetto:Guerra, per il tuo prezioso contributo nel portare in vetrina la voce riguardante la Grande Guerra, esattamente cento anni dopo l'inizio del conflitto. Abbiamo raggiunto proprio un bel risultato anche grazie al tuo aiuto in entrambi i vagli senza dimenticare le tante voci ancillari che hai compilato anche nell'ambito della maratona della IGM! Complimenti Ferdinando!
Conferita in data 24 luglio 2014
Crossed sabres.svg

Patrolling[modifica | modifica wikitesto]

Speciale:PaginePiùRecenti


Cartella blu.jpg
Gnome-devel.svg
Strumenti utili

Nuvola apps kate.png Aiuto:Rollback - Wikipedia:RC Patrolling - Template:Cancella subito - Aiuto:Lavoro sporco - Categoria:Template Wikipedia non è - Categoria:Template di avviso utente - Aiuto:Schema dei template/Utenti - Aiuto:Avvisi - Wikipedia:Vandalismo

Pix.gif
[[Categoria:Wikitraduttori en-it|Ferdinando Scala]]
[[Categoria:Wikitraduttori fr-it|Ferdinando Scala]]
[[Categoria:Nunziatella]]


Questa è la pagina utente di un utente registrato su Wikipedia
Wikimedia Foundation
Se trovi questa pagina su un sito diverso da Wikipedia si tratta di un clone. In questo caso la pagina può essere non aggiornata e l'autore potrebbe non riconoscersi più nei suoi contenuti. Indipendentemente dal grado di aggiornamento della pagina, l'autore stesso potrebbe non desiderare o non gradire alcuna affiliazione con il sito che state consultando. La pagina originale si trova qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Ferdinando_Scala