Usuli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Uṣūlī (in arabo: الاصولية, al-Uṣūliyya, dall'espressione araba Uṣūl al-fiqh, ossia "basi del diritto [islamico]") è chiamata la corrente maggioritaria del movimento sciita duodecimano. Essa differisce dall'attuale assai più esiguo gruppo rivale Akhbari, in quanto favorevoli all'uso dell'ijtihad, vale a dire dell'interpretazione autentica del dato coranico e della Sunna così com'è accolta ed elaborata dallo Sciismo, per promuovere l'elaborazione di nuove regole del fiqh islamico, oltre che all'attenta valutazione dei ḥadīth da escludere qualora riconosciuti come inaffidabili per logica formale o sostanziale e all'obbligatorietà di ubbidire a un mujtahid quando questi sia impegnato a valutare se un comportamento umano sia da considerare, o meno, islamicamente corretto.

Sin dal frazionamento degli Akhbari alla fine del XVIII secolo, quella uṣūlī è diventata la scuola dominante dello sciismo duodecimano (o "imamita", che dir si voglia) e attualmente costituisce la stragrande maggioranza della Shīʿa duodecimana.

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]