Uru-Eu-Wau-Wau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uru-Eu-Wau-Wau
Nomi alternativi Eru-Eu-Wau-Wau, Uruewawau, Bocas-negras, Bocas-pretas, Cautários, Sotérios, Cabeça-vermelha, Urupain
Sottogruppi
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 115 (2010)[1]
Lingua Uru-Eu-Wau-Wau
Religione animismo

Gli Uru-Eu-Wau-Wau sono un gruppo di popoli indigeni del Brasile con una popolazione stimata in 115 individui nel 2010 (Funasa). Fanno parte del macro-gruppo storico dei Kagwahiva.[1]

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

Parlano la lingua uru-eu-wau-wau (codice ISO 639-3 urz) che appartiene alle lingue tupi-guaraní, con varianti dialettali da sottogruppo a sottogruppo. Il nome "Uru-eu-wau-wau" fu loro affibbiato dagli indios Oro-Uari.[2]

Insediamenti[modifica | modifica wikitesto]

Vivono in un territorio indigeno, ufficialmente riconosciuto nel 1991, situato all'interno del Parco Nazionale di Pacaás Novos (creato nel 1979), nello stato brasiliano della Rondônia.[3]

Sottogruppi[modifica | modifica wikitesto]

I gruppi considerati facenti parte del gruppo degli Uru-Eu-Wau-Wau sono:

I Jupaú, gli Amondawa e gli Uru Pa sono stanziati in sei villaggi ai confini del territorio indigeno, mentre i Parakuara e i Jurureís vivono isolati all'interno. Vi sono altri due gruppi isolati all'interno del territorio, sconosciuti e senza denominazione: uno sul fiume Cautário, l'altro nella parte centrale sul fiume Água Branca.[2]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione sociale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (PT) Scheda su socioambiental.org - Introduzione. URL consultato il 25 settembre 2011.
  2. ^ a b (PT) Scheda su socioambiental.org - Lingua. URL consultato il 25 settembre 2011.
  3. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Localizzazione. URL consultato il 25 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]