Uroš Lajovic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Uroš Lajovic (Lubiana, 4 luglio 1944) è un direttore d'orchestra e direttore artistico sloveno, considerato uno dei direttori europei di più grande successo della sua generazione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Uroš Lajovic, nato in Slovenia, è uno dei professori di direzione d'orchestra di maggior successo in Europa. Ha studiato composizione e direzione d'orchestra nella sua città natale Lubiana. Dopo aver studiato con il professor Bruno Maderna al Mozarteum a Salisburgo, ha continuato alla Hochschule für Musik und darstellende Kunst a Vienna, Austria, con il professor Hans Swarowsky, nella cui classe Lajovic ha ricevuto una laurea con lode. Poi è diventato direttore principale della Slovenian Philharmonic e della Zagreb Symphony Orchestra in Croazia. Ha anche diretto la RTV Slovenia Symphony Orchestra. Nel 1988, ha istituito la Chamber Orchestra Slovenicum, che è stata attiva fino al 2001. Poco dopo, ha ottenuto la fama internazionale dirigendo le principali orchestre di tutto il mondo. Da allora è stato direttore ospite, direttore fisso, direttore artistico e consulente artistico di diverse importanti istituzioni musicali europee. Tra il 2001 e il 2006, è stato direttore musicale della Belgrade Philharmonic Orchestra. Lajovic è stato nominato Professor in Ordinary alla Universität für Musik und darstellende Kunst Wien (Austria), nel 1991. Dal 2009 ha inoltre un posto di insegnante presso la Zagreb Music Academy.

Chamber Orchestra Slovenicum[modifica | modifica wikitesto]

Il Chamber Orchestra Slovenicum è stato fondato nel 1989 da Uroš Lajovic, che ne fu anche il direttore d'orchestra e direttore artistico fino alla sua fine, nel 2001. Il suo lavoro principale è stato dedicato ai metodi d'esecuzione della musica nel XVIII secolo; ma inoltre, l'orchestra suonava anche regolarmente lavori commissionati da compositori sloveni. Lo Slovenicum ha sempre cercato di scegliere con cura i suoi musicisti, quindi rappresentava il meglio delle più importanti orchestre di Lubiana come Slovenian Philharmonic, RTV Slovenia Symphony Orchestra e Orchestra of Slovene National Theatre Opera and Ballet. Nella prima stagione il repertorio consisteva di cicli di Mozart e Haydn che l'ha portato a un gran numero di concerti in Slovenia e all'estero. Il suo successo attrasse molti nomi noti della musica e fece nascere tante collaborazioni proficue.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967 – Prešeren Prize per miglior compositore, Lubiana
  • 1969 – Prešeren Prize per miglior direttore, Lubiana
  • 1971 – »Abgangspreis«, University of Music Vienna
  • 1976 – 2nd Prize »Guido Cantelli« La Scala, Milano
  • 1981 – Prešeren Prize per aver diretto Mahler' Symphony No.1, Lubiana
  • 2006 – Medal »White Angel« da parte della Repubblica Serba
  • 2008 – Ljubljana Award per la cultura

Controllo di autorità VIAF: 40708471