Urban Hymns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urban Hymns
Artista The Verve
Tipo album Studio
Pubblicazione 29 settembre 1997
Durata 75 min : 51 s
Dischi 1
Tracce 14
Genere Britpop
Space rock
Alternative rock
Etichetta Virgin Records
Produttore The Verve, Chris Potter, Youth
Registrazione Olympic Studios, 13 ottobre 1996 - 4 agosto 1997
The Verve - cronologia
Album precedente
(1995)

Urban Hymns, pubblicato il 29 settembre 1997, è il terzo album del gruppo musicale britannico Verve. Acclamato dalla critica, divenne l'album più venduto della band e uno dei dischi di maggiore successo dell'anno.

Bitter Sweet Symphony, la prima traccia dell'album, è stato il brano di maggior successo della band, ma anche il brano che ha causato più controversie: accusato di plagio, il leader del gruppo inglese Richard Ashcroft perse la causa intentatagli da Mick Jagger e Keith Richards dei Rolling Stones, che si aggiudicarono i diritti sulla musica e dovettero essere citati come co-autori.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bitter Sweet Symphony (Mick Jagger, Keith Richards, testo di Ashcroft) - 5:58
  2. Sonnet (Ashcroft) - 4:21
  3. The Rolling People (Verve) - 7:01
  4. The Drugs Don't Work (Ashcroft) - 5:05
  5. Catching the Butterfly (Verve) - 6:26
  6. Neon Wilderness (McCabe, Verve) - 2:37
  7. Space and Time (Ashcroft) - 5:36
  8. Weeping Willow (Ashcroft) - 4:49
  9. Lucky Man (Ashcroft) - 4:53
  10. One Day (Ashcroft) - 5:03
  11. This Time (Ashcroft) - 3:50
  12. Velvet Morning (Ashcroft) - 4:57
  13. Come On (Verve) - 15:15
  14. Traccia nascosta - Deep Freeze parte a 13:01

Alcune copie dell'album contengono 15 tracce. La bonus track Lord I Guess I'll Never Know è inserita alla posizione 13, mentre Deep Freeze è la numero 15.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock