Uratelornis chimaera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ghiandaia marina terricola codalunga
Long-tailed Ground-roller, Mangily, Madagascar 3.jpg
Uratelornis chimaera
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Ordine Coraciiformes
Famiglia Brachypteraciidae
Genere Uratelornis
Rothschild, 1895
Specie U. chimaera
Nomenclatura binomiale
Uratelornis chimaera
Rothschild, 1895
Areale

Long-tailed Ground Roller Range Map.png

La ghiandaia marina terricola codalunga (Uratelornis chimaera Rothschild, 1895) è un uccello della famiglia Brachypteraciidae, endemico del Madagascar. È l'unica specie del genere Uratelornis.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono uccelli di media taglia, con una lunga coda, dotati di zampe relativamente lunghe e ali poco sviluppate.[3]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Nido di Uratelornis chimaera

Sono uccelli prevalentemente terricoli, poco abili nel volo.[3]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutrono di insetti e piccoli rettili.[3]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Nidificano in buche scavate nel terreno.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di U. chimaera è ristretto ad una sottile area costiera del Madagascar sud-occidentale, delimitata dal fiume Mangoky a nord, dal Fiherenana a sud, e da una catena di colline a est.[4]

Un lembo di foresta spinosa, habitat tipico di U. chimaera

L'area ha una estensione complessiva di circa 10.500 km², dal livello del mare sino a 100 m di altitudine, ma al suo interno la specie è estremamente rara, con una densità di 0.8-10 esemplari per km²; la sua presenza è infatti limitata alle zone in cui la vegetazione garantisce la presenza di un minimo di ombreggiatura, e la specie è assente dalle zone deforestate o dalle aree dunose con scarsa vegetazione.[5]

Il suo habitat tipico è la foresta spinosa, un ecosistema arido con precipitazioni annue intorno ai 500 mm, caratterizzata da suolo sabbioso su cui crescono cespugli spinosi e alberi decidui.[4]
La vegetazione dominante è costituita da specie delle famiglia Didiereaceae (in particolare Didierea madagascariensis) ed Euphorbiaceae (Euphorbia stenoclada); sporadica la presenza dei baobab.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2008, Uratelornis chimaera in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Brachypteraciidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 6 maggio 2014.
  3. ^ a b c d Forshaw J. & Kemp A., Encyclopaedia of Animals: Birds, Londra, Merehurst Press, 1991, ISBN 1-85391-186-0.
  4. ^ a b c Langrand 2001, pp. 380-388
  5. ^ Species factsheet: Uratelornis chimaera, BirdLife International, 2011. URL consultato il 28 maggio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Morris P. & Hawkins F., Birds of Madagascar: A Photographic Guide, Mountfield, UK, Pica Press, 1998, p.316, ISBN 1-873403-45-3.
  • Langrand Olivier, Family Brachypteraciidae (Ground-rollers) in Handbook of the Birds of the World, volume 6, Barcellona, Lynx Editions, 2001, ISBN 84-87334-30-X.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]