Uragano Wilma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uragano Wilma
Uragano categoria 5  (SSHS)
L'uragano Wilma al suo record di intensità, a sud-est della penisola dello Yucatán il 19 ottobre 2005
L'uragano Wilma al suo record di intensità, a sud-est della penisola dello Yucatán il 19 ottobre 2005
Formazione 15 ottobre 2005
Dissipazione 25 ottobre 2005
Venti
più veloci
185 mph (295 km/h) (sostenuti 1 minuto)
Pressione minima 882 mbar (hPa; 26,06 inHg)
(valore più basso mai registrato nell'Atlantico)
Vittime 23 dirette, 40 indirette
Danni $29.1 miliardi (USD 2005)
Aree colpite Giamaica, Haiti, Isole Cayman, Cuba, Honduras, Nicaragua, Belize, Yucatán, Florida, Bahamas, Canada atlantico
Stagione stagione degli uragani atlantici 2005

L'uragano Wilma è stato il più intenso uragano mai registrato nel bacino atlantico. Wilma è stata la ventiduesima tempesta tropicale (inclusa la tempesta subtropicale scoperta in analisi successive), tredicesimo uragano, sesto uragano maggiore e quarto uragano di categoria 5 della stagione 2005, che ha il record per il maggior numero di tempeste in una singola stagione (il record precedente era della stagione 1993.)

Wilma ha fatto numerosi approdi; gli effetti più distruttivi si sono avuti nella penisola dello Yucatán, in Messico, Cuba e in Florida. Sono stati conteggiati almeno 63 morti, e i danni sono stati stimati in più di 29,1 miliardi di dollari,[1] classicando Wilma fra i primi cinque uragani più gravi in termini di danni causati mai registrati nell'Atlantico e il terzo nella storia degli Stati Uniti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tropical Cyclone Report on Hurricane Wilma.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]