Uraco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uraco
Gray1156.png
Sezione trasversale di vescica e uretra, in cui il residuo dell'uraco è visibile in alto
Illu quiz bladder 01.jpg
Vescica del feto. È visibile in alto l'uraco non ancora obliterato (n. 1)
Anatomia del Gray subject #252 1213

L'uraco è un tratto delle vie urinarie del feto che connette la vescica al cordone ombelicale e facente parte dell'allantoide[1].

Si oblitera alla fine del terzo mese di gravidanza, diventando, nell'individuo adulto, un cordone fibroso identificato con il legamento ombelicale medio, che sospende la vescica alla parete anteriore dell'addome[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Larsen, Human Embryology, 3ª ed., p. 258.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Barbieri M, Carinci P, Embriologia, Milano, Ambrosiana Editrice.
  • Anastasi et al., Trattato di anatomia umana, Napoli, Edi. Ermes, 2006. ISBN 88-705-1285-1.