Uovo di Alessandro III a cavallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uovo di Alessandro III a cavallo
Equestrian Egg.jpg
Anno 1910
Primo proprietario Marija Fëdorovna Romanova
Attuale proprietario
Istituzione o individuo Armeria del Cremlino - Mosca
Acquisizione 1927
Fabbricazione
Marchi K. Fabergé
Caratteristiche
Materiali platino, diamanti, cristallo di rocca
Altezza 15,5 cm.
Sorpresa
Riproduzione in miniatura del monumento equestre di Alessandro III (50 x 75 mm.).
Materiali oro verde, lapislazzuli, diamanti taglio rosetta.

L'Uovo di Alessandro III a cavallo, o uovo del monumento equestre ad Alessandro III è una delle uova imperiali Fabergé, un uovo di Pasqua gioiello che l'ultimo Zar di Russia, Nicola II donò a sua madre, l'Imperatrice vedova Marija.[1] Altre tre delle uova fatte per Marija Fëdorovna ricordavano il suo defunto marito: l'uovo con ritratti di Alessandro III del 1896, l'uovo di nefrite del 1902 e l'uovo in memoria di Alessandro III del 1909, tutte e tre andate perdute.

Fu fabbricato a San Pietroburgo nel 1910 per conto del gioielliere russo Peter Carl Fabergé,[1] della Fabergè. Fu pagato 14.700 rubli dell'epoca.[2]

L'uovo è privo di punzoni ufficiali, all'epoca in Russia non previsti per il platino, che era tenuto in minor considerazione rispetto all'oro.

L'uovo sin dal 1927 si trova presso l'Armeria del Cremlino a Mosca.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'uovo, considerato una delle più belle uova Fabergé, è in stile rinascimentale con il guscio ricavato da cristallo di rocca trasparente.

La parte superiore è ammantata con un ricamo a rete in platino, cosparso di diamanti taglio rosetta, che termina con una frangia di nappe. L'uovo è sormontato da un grande diamante, inciso con l'anno "1910" e incorniciato da una fila di piccoli diamanti taglio rosetta e da foglie d'acanto in platino.

Ai lati, due aquile bicipiti in platino con corone di diamanti taglio rosetta. Le superfici dell'uovo tra le aquile sono incise, sui bordi con o un motivo di rami d'alloro uniti alla base ed ai lati con un disegno geometrico.

L'uovo è sostenuto da quattro cherubini fusi in platino, fissati con una voluta alla base di cristallo quadrilobata.

Sorpresa[modifica | modifica wikitesto]

L'uovo contiene una miniatura in oro verde di un monumento allo zar Alessandro III, posta su una base rettangolare di lapislazzuli bordata da due file di diamanti taglio-rosetta, visibile attraverso il guscio trasparente di cristallo di rocca.

L'enorme monumento equestre di Alessandro III riprodotto nell'uovo, inaugurato il 23 maggio 1909,[1] fu realizzato per volontà dell'imperatrice vedova Maria Fëdorovna che approvò i disegni[2] del Principe Paolo Trubetskoi (1866-1938).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Mieks. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Alexander Palace. Vedi collegamenti esterni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Alexander Palace Egg in ZOOM Fabergé Imperial Eggs, Alexander III Equestrian Egg. URL consultato il 15/08/2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 55°44′58.35″N 37°36′48.26″E / 55.749543°N 37.613406°E55.749543; 37.613406