Uose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uosa sinistra

Le uose sono un tipo di ghette basse che proteggono la caviglia, coprono la parte alta della scarpa e la parte bassa del polpaccio fornendo una protezione al punto di congiunzione tra la calzatura e i pantaloni. Non sono da confondersi con degli stivaletti poiché non hanno la parte inferiore, niente suola o tacco.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Erano utilizzate in origine da militari, contadini e lavoratori per impedire che acqua e fango si infilassero nelle scarpe. Usate nelle divise militari, soprattutto da parata, si diffusero tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX come accessorio di moda maschile. Quelle bianche, portate su lustre scarpe nere, divennero, con il cappello a cilindro e il bastone da passeggio, segno distintivo di eleganza delle classi superiori fino alla prima guerra mondiale. Il loro declino cominciò sul finire degli anni venti e scomparvero per l'inizio degli anni quaranta.

Nei fumetti Disney zio Paperone indossa le uose, come simbolo di vecchio capitalismo.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Sono costituite da più pezzi di pelle assemblati e cuciti in modo da formare un cilindro, che copre la gamba, con un becco d'oca che va a coprire parte della tomaia della scarpa. Un'apertura laterale esterna, chiusa con bottoni, permette di applicarle agevolmente. I lati inferiori sono collegati da un laccio, che passando sotto la suola in prossimità del tacco mantiene le uose saldamente ancorate alla calzatura.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda