Uomo di dolori (Maarten van Heemskerck)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uomo di dolori
Uomo di dolori
Autore Maarten van Heemskerck
Data 1532
Tecnica Olio su tavola
Dimensioni 84,2 cm × 72,5 cm 
Ubicazione Museum voor Schone Kunsten, Gand

L'Uomo di dolori è il soggetto di tre dipinti di Maarten van Heemskerck. Il più conosciuto è un olio su tavola (84,2x72,5 cm) firmato e datato 1532, e conservato nel Museum voor Schone Kunsten di Gand.

Descrizione e stile[modifica | modifica sorgente]

Il dipinto rappresenta Cristo dopo la crocifissione, sostenuto da due angeli, con ferite ben evidenti in tutto il corpo e recante sul capo la corona di spine e un panno che gli copre i fianchi. In alto, su una tabella, si legge "Ecce Rex Veriter" e la data 1532 tra le iniziali dell'artista.

Oggetto di controversie è il fatto che il panno copra una visibile erezione[1]. Van Heemskerck non è l'unico a dipingere Cristo con un'erezione da morto, caratteristica che molti studiosi hanno visto come simbolo di resurrezione e di forza rigenerativa[2],.

Per quanto riguarda lo stile, l'opera rivela contorni delicati e colori accesi[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Holy Penis, accesso il 14 novembre, 2008.
  2. ^ Steinberg, Leo. The Sexuality of Christ in Renaissance Art and in Modern Oblivion. Chicago: University Of Chicago Press, 1997. ISBN 0-226-77187-3.
  3. ^ Web Gallery of Art, Man of Sorrows, controllato il 14 novembre, 2008.
Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pittura