Untitled (How Could This Happen to Me?)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Untitled
Howcouldthishappentome.JPG
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Simple Plan
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1º aprile 2005
Durata 4 min : 00 s
Album di provenienza Still Not Getting Any...
Genere Piano rock
Ballata
Etichetta Warner Bros Records
Atlantic Records
Produttore Bob Rock
Formati CD, vinile
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[1]
(Vendite: 35.000+)
Canada Canada[2]
(Vendite: 40.000)
Svezia Svezia[3]
(Vendite: 10.000+)
Simple Plan - cronologia
Singolo precedente
(2005)
Singolo successivo
(2006)

Untitled (How Could This Happen to Me?) è il terzo singolo estratto dal secondo album dei Simple Plan Still Not Getting Any..., pubblicato il 1º aprile 2005.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Il titolo ufficiale del pezzo, all'uscita dell'album, era semplicemente Untitled; quando uscì il singolo, però, venne aggiunta la parte tra parentesi, probabilmente per distinguerla da altre canzoni chiamate Untitled.

Il video musicale presenta in maniera eccezionalmente toccante la storia di un incidente d'auto in una notte piovosa. Un uomo, guidando ubriaco, porta la sua auto a sbattere frontalmente contro quella guidata da una ragazza, che muore dopo alcuni vani tentativi di rianimarla. L'uomo, invece, sopravvive con poche ferite.

La linea guida del video è ciò che accade alle persone amate dalla vittima che, nel preciso istante dell'impatto mortale, vengono sbalzate via dal luogo in cui erano, come se anche loro avessero avuto un incidente. I Simple Plan hanno dichiarato[4]:

« Negli ultimi anni, un sacco di gente che conoscevamo è stata coinvolta in tragici incidenti causati dalla guida in stato di ebbrezza. Uno degli studenti della nostra scuola è andato a sbattere con la sua macchina tornando da una gita di un fine settimana e ha ucciso il suo migliore amico. È stato un momento molto triste che nessuno di noi dimenticherà.

Quando avviene un incidente, ci sono molte più vittime di quelle che la gente pensa, e molte vite sono cambiate per sempre... Genitori, fratelli, sorelle, figli, nonni... Tutti sentono l'impatto.

Volevamo raccontare una storia con questo video: la storia di tutte le vittime innocenti della guida in stato di ebbrezza. »

Nei concerti la band è solita suonare la parte del piano con una chitarra elettrica, mentre l'outro della canzone risulta esteso rispetto a quello della versione in studio.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

CD (prima versione)
  1. Untitled (How Could This Happen to Me?) - 3:30
  2. Welcome to My Life - 4:13
CD (seconda versione), vinile
  1. Untitled (How Could This Happen to Me?) - 3:30
  2. Jump (Live from Japan-Wowow Show) - 3:48

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2005) Posizione
massima
Australia[5] 9
Canada 3
Cina[6] 1
Nuova Zelanda[5] 20
Paesi Bassi[5] 51
Svezia[5] 3
Svizzera[5] 7
Stati Uniti[7] 49
Stati Uniti (pop)[7] 16
Stati Uniti (radio)[7] 61
Stati Uniti (digital)[7] 31
Stati Uniti (adult pop)[7] 26

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Accreditations - 2005 Singles, ARIA Charts. URL consultato il 2 luglio 2012.
  2. ^ Gold and Platinum Search, Musiccanada.com. URL consultato il 28 gennaio 2012.
  3. ^ Sweden 2007 Certifications, IFPI. URL consultato il 2 luglio 2012.
  4. ^ Simple Plan's Emotional New Video, Madd.ca, 25 aprile 2005. URL consultato il 2 luglio 2012.
  5. ^ a b c d e Untitled (How Could This Happen to Me?), Australian-charts.com. URL consultato il 2 luglio 2012.
  6. ^ Simple Plan - Untitled, Top40-charts.com. URL consultato il 5 luglio 2013.
  7. ^ a b c d e Untitled - Simple Plan, Billboard. URL consultato il 2 luglio 2012.