Unreal (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo videogioco di Ubisoft del 1990, vedi Unreal.
Unreal
Unreal-Screenshot.jpg
Immagine del gioco
Sviluppo Epic Games
Pubblicazione GT Interactive
Data di pubblicazione 22 maggio 1998
Genere Sparatutto in prima persona
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Linux, Mac OS
Supporto 1 CD-ROM
Requisiti di sistema Pentium 200 Mhz, 64 MB RAM
Fascia di età ELSPA: 15+
ESRB: M
PEGI: 16
USK: 16
Periferiche di input Tastiera, Mouse

Unreal è un videogioco sparatutto in prima persona sviluppato da Epic Games, e pubblicato da GT Interactive, rilasciato il 22 maggio 1998. È il primo gioco ad utilizzare l'Unreal engine, che era in via di sviluppo da tre anni. Una espansione, Unreal: Return to Na-Pali, è stata rilasciata il 31 maggio 1999, e aggiunge altri 30 livelli alla campagna in singolo giocatore, continuando la storia. Unreal e l'espansione sono stati in seguito, un anno dopo circa, messi in un pacchetto più costoso, chiamato Unreal Gold, e in seguito nel pacchetto a basso prezzo chiamato Totally Unreal assieme ad Unreal Tournament. Nel 2006 Unreal Gold è stato distribuito di nuovo assieme ad Unreal Tournament in un pacchetto chiamato Unreal Anthology.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Episodio I: Unreal[modifica | modifica wikitesto]

In Unreal il giocatore veste i panni di un prigioniero a bordo del Vortex Rikers, un cargo adibito al trasporto di detenuti. Per motivi sconosciuti (che ci saranno resi noti alla fine della mod " Nali Chronicles") la nave si schianta su un remoto pianeta chiamato Na-Pali, e quasi tutti gli occupanti rimangono uccisi. Con i sistemi in avaria, mentre alcuni superstiti vengono massacrati brutalmente da alcuni misteriosi predatori, il prigioniero riesce ad uscire dai rottami della nave e fa la conoscenza di un mondo esotico popolato da strani esseri. Tramite il suo fido traduttore universale e grazie alle testimonianze lasciate dai suoi compagni uccisi, in breve tempo si rende conto della situazione del pianeta su cui ha fatto naufragio: la popolazione locale nativa, i pacifici Nali, è stata schiavizzata dalla razza Skaarj proveniente da un altro sistema stellare. Alla ricerca di un modo per fuggire da quel luogo inospitale e aiutato dai Nali i quali lo vedono come "il prescelto", il prigioniero impara a conoscere sia la loro cultura che quella iper-tecnologica degli Skaarj, facendo tappa per luoghi selvaggi, templi, castelli, villaggi e imponenti strutture ultra-moderne. Nel corso del suo viaggio scopre diverse profezie Nali che narrano le gesta di "un messia che verrà dal cielo per scacciare i demoni che vennero dalle stelle" (evidente riferimento alle vicende del nostro eroe). Nel finale il giocatore riesce a raggiungere un'installazione Skaarj contenente una nave di lancio. Con l'uccisione della regina Skaarj, il prigioniero fugge dal pianeta a bordo della nave, con una descrizione di coda che fa presagire un probabile continuo delle vicende del prigioniero della Vortex Rikers.

Episodio II: Ritorno a Na-Pali[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere fuggito nello spazio il prigioniero viene intercettato da una nave chiamata UMS Bodega Bay. I Marines decidono di rispedire il malcapitato sul pianeta perché conosce la morfologia dei luoghi, e può risultare utile nella ricerca di alcuni dati importanti che si trovano su una nave precipitata. Il prigioniero si fa strada fino alla nave, prende i dati e alla fine viene "accolto" da un gruppo di marines disposti a fargli la pelle, considerando ormai il prigioniero inutile.. In seguito, dopo aver sconfitto il Warlord e avendo liberato i Nali dalla schiavitù, il prigioniero trova la navetta di salvataggio che gli permette di fuggire di nuovo dal pianeta. Riesce a eludere la Bodega Bay, e a farla colpire dagli stessi missili che aveva lanciato. L'eroe fugge di nuovo dal pianeta e si avvia verso destinazione ignota.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Alleati[modifica | modifica wikitesto]

  • Nali
  • Sacerdote Nali
  • Vitello dei Nali
  • Mucca dei Nali
  • Coniglio dei Nali

Ostili[modifica | modifica wikitesto]

  • Skaarj
  • Skaarj assassino
  • Skaarj impazzito
  • Skaarj artigliere
  • Skaarj della fanteria
  • Skaarj di ghiaccio
  • Skaarj guerriero
  • Skaarj esploratore
  • Skaarj cecchino
  • Skaarj della truppa
  • Signore degli Skaarj
  • Ufficiale Skaarj
  • Regina
  • Behemoth
  • Bruto
  • Bruto minore
  • Krall
  • Krall d'Elite
  • Mercenario
  • Mercenario d'Elite
  • Pupae
  • Signore della Guerra
  • Titano
  • Titano di pietra

Animali[modifica | modifica wikitesto]

  • Blob (ameba)
  • Biterfish (pesce morsicatore)
  • Devilfish (pesce diavolo)
  • Fly (moscone)
  • Gasbag (sacco di gas)
  • Giant Gasbag (sacco di gas gigante)
  • Manta
  • Giant Manta (manta gigante)
  • Cave Manta (manta delle caverne)
  • Predator (predatore)
  • Slith (verme viscido)
  • Spinner (ragno gigante)
  • Squid (polpo)
  • Tentacle (tentacolo)

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Armi della serie Unreal.

In Unreal sono presenti dieci armi diverse utilizzabili tramite due modalità di fuoco, una primaria e una secondaria. Nell'espansione Return to Na Pali sono state aggiunte tre armi nuove.

Unreal[modifica | modifica wikitesto]

  • Dispersion pistol (pistola a dispersione)

Si tratta di una avanzata, anche se molto debole pistola laser. La sua caratteristica principale è quella di rigenerare automaticamente le munizioni, risultando quindi, infinite. Durante il gioco, si trovano dei "potenziamenti" per quest'arma, che con la loro acquisizione si trasforma e aumenta la sua potenza, fino a diventare al quinto potenziamento, l'arma più potente del gioco.

  • Automag (enforcer)

Una pistola semiautomatica, l'unica arma nel gioco che necessita di ricarica.

  • Stinger (sparaschegge)

Il gioco spiega che in origine era uno strumento di estrazione mineraria di un materiale chiamato "Tarydium" (del quale sono fatte le sue munizioni, che sono appunto schegge di tarydium). È paragonabile ad un fucile d'assalto.

  • ASMD (fucile shock)

Acronimo per "And Suck My Dick", è un potente fucile laser, che in pochi colpi abbatte qualsiasi cosa (tranne i boss, ovviamente).

  • Eightball (lanciarazzi)

I Nali lo venerano come una reliquia divina chiamandolo "il bastone dei sei fuochi". Si tratta appunto di un lanciarazzi (o granate col fuoco secondario), che può caricare nelle sue sei canne, fino a sei colpi per poi spararli tutti insieme verso il bersaglio.

  • Flak Cannon (cannone a schegge)

È un potentissimo cannone a mano che spara una mitraglia di schegge tutte insieme ad ogni pressione del grilletto.

  • Razorjack (squartatore)

È un fucile che usa come munizioni delle lame a disco, che rimbalzano quando non colpiscono il bersaglio, diventando vere e proprie mine vaganti

  • GES Biorifle (biofucile)

Quale miglior modo di usare le scorie NBC, se non lanciarle a mo' di arma corrosiva contro il nemico? Il fuoco secondario ne accumula una grande quantità per lanciarla tutta insieme risultando estremamente letale. È impreciso e ha corta gittata.

  • Rifle (fucile da cecchino)

Un enorme fucile di precisione che può spappolare la testa dei nemici, decapitandoli.

  • Minigun (minicannone mitragliatore)

Un minigun futuristico. Il fuoco secondario scarica a doppia velocità chili e chili di proiettili sul bersaglio, con la metà della precisione, però.

Return to Na Pali[modifica | modifica wikitesto]

  • Combat Assault Rifle (fucile d'assalto)
  • Rocket Launcher (lanciamissili)
  • Grenade Launcher (lanciagranate)

Note tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

Anche se Unreal non è il primo gioco ad usare le luci colorate con diversi effetti avanzati (vedere Quake II) è il primo ad avere un software renderer capace di eseguire quasi tutto, anche se in maniera più lenta, di quello che un acceleratore grafico può fare. Unreal comunque trae vantaggio da diversi acceleratori grafici, inizialmente solo 3dfx Glide e Power VR SGL e in seguito con degli aggiornamenti Direct3D e OpenGL, incrementando la velocità di esecuzione del gioco aggiungendo una grafica piacevole, pulita e avanzata (che si nota nelle sorgenti di luce, nelle superfici riflettenti e nel cielo). Un'altra buona caratteristica del motore di Unreal è di essere capace di gestire zone molto grandi senza avere grandi rallentamenti. Naturalmente, essendo Unreal più recente dei concorrenti Quake e Quake II, richiede più risorse. Molti videogiochi usano il potente motore grafico di Unreal, tra cui Deus Ex, Tom Clancy's Rainbow Six: Vegas, Wheel of Time, Clive Barker's Undying e molti altri.

Suono e musica[modifica | modifica wikitesto]

Unreal è probabilmente il primo videogioco ad usare effetti a 44,1 KHz per i suoni. Molti suoni traggono vantaggio da questa larga banda di frequenze, permettendo una riproduzione più fedele alla realtà.

A differenza della maggior parte dei giochi di quel periodo, Unreal usava un sistema musicale basato sulle musiche a moduli (formati MOD, S3M, XM, IT), che erano composte da diversi effetti sonori di tipo PCM messi insieme, create con i programmi detti tracker (i più famosi di questi sono Fast Tracker e Impulse Tracker). Epic aveva usato questo tipo di musica sin da Jazz Jackrabbit e One Must Fall 2097, che permetteva un comparto sonoro-musicale più ricco del solito e in termini di spazio molto più leggero (una musica di questi tipi occupa di solito meno di 1 megabyte). Naturalmente, questa tecnologia permetteva una facile implementazione di musica dinamica che cambiava durante la partita a seconda delle situazioni in Unreal. La colonna sonora di Unreal è stata composta da autori di musiche MOD quali Alexander Brandon e Michiel van den Bos.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Unreal, all'epoca, divenne molto famoso per i contenuti cruenti presenti, oltre per la grafica spettacolare per l'epoca, per la longevità del gioco e per la difficoltà. All'uscita, i principali rivali sul mercato, (Ricordiamo Quake II e Duke Nukem 3D) si trovarono molto in difficoltà a far aumentare le vendite, tant'è che Unreal divenne primo in tutte le classifiche, ed in seguito, con l'uscita di Quake III Arena e Unreal Tournament, le vendite continuarono a decollare sino a tempi più recenti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi