Unofficial Football World Championships

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Unofficial Football World Championships (letteralmente in inglese "Campionati del Mondo di Calcio non Ufficiali", sigla UFWC) è un sistema non ufficiale adottato per stabilire quale sia la migliore Nazionale di calcio del mondo.

Il metodo si ispira a quello usato nel pugilato e nel wrestling. La Nazionale che sconfigge la squadra campione del mondo in carica in una partita ufficiale diventa a sua volta la migliore del mondo. Quest'ultima dovrà cedere il titolo alla squadra che eventualmente sarà capace di batterla e così via. Il sistema non ha alcuna pretesa di affidabilità riguardo ai valori espressi e non è riconosciuto dalla FIFA.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di adottare un sistema di questo tipo nacque tra i tifosi della Scozia, i quali sostennero di essere i campioni del mondo non ufficiali avendo la loro Nazionale battuto l'Inghilterra campione del mondo 1966 in una partita del British Home Championship del 15 aprile 1967. Si trattava, infatti, della prima sconfitta dell'Inghilterra dopo la vittoria ai Mondiali.

Molti anni più tardi fu creato un sito web per mostrare i risultati della ricerca nata da questa idea. Il sito comparve nell'autorevole magazine calcistico FourFourTwo, divenendo assai popolare. FourFourTwo proponeva altresì i campionati del mondo di calcio non ufficiali per squadre di club.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Una variante della competizione virtuale è il cosiddetto Nasazzi's Baton (il bastone di Nasazzi), che fa partire la competizione dalla vittoria della prima Coppa del Mondo ad opera dell'Uruguay (capitanato, appunto, da José Nasazzi). A differenza dell'originale UFWC, il Nasazzi's Baton tiene conto solo dei risultati che si sono verificati nei 90 minuti regolamentari.

Un'altra variante è il Virtual World Championship. Questo titolo viene assegnato, però, tenendo conto solo delle partite giocate in campionati riconosciuti dalla FIFA (e nei rispettivi gironi di qualificazione). Il sistema risponde a una critica spesso mossa all'UFWC. Infatti quest'ultimo, tenendo conto anche delle amichevoli, non prende in considerazione il fatto che, spesso, le Nazionali non sono composte dai calciatori più forti quando si tratta di giocare partite amichevoli. Questa competizione vede come punto di partenza delle statistiche la finale olimpica del 1908. Le competizioni olimpiche a partire dal 1936 non sono prese in considerazione, in quanto le Nazionali maggiori hanno smesso di prendere parte al torneo. Attualmente, campione in carica è il Brasile, che ha battuto i precedenti detentori dell'Argentina nella finale della Copa América 2007 del 15 luglio. Il Brasile ha difeso il titolo il 17 novembre 2007, in una partita di qualificazione ai Mondiali di calcio del 2010 contro il Perù finita 1-1, e restando imbattuto alla FIFA Confederations Cup 2013.

Le statistiche di entrambe le competizioni sono curate dalla Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio