Unknown - Senza identità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unknown - Senza identità
Unknown 2011.JPG
Liam Neeson in una scena del film.
Titolo originale Unknown
Lingua originale inglese, tedesco
Paese di produzione USA, UK, Germania, Canada, Giappone, Francia
Anno 2011
Durata 113 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere thriller
Regia Jaume Collet-Serra
Soggetto Didier Van Cauwelaert
Sceneggiatura Oliver Butcher, Stephen Cornwell
Produttore Leonard Goldberg, Andrew Rona, Joel Silver
Produttore esecutivo Susan Downey, Peter McAleese, Sarah Meyer, Steve Richards
Casa di produzione Dark Castle Entertainment
Studio Babelsberg
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia Flavio Martínez Labiano
Montaggio Timothy Alverson
Musiche John Ottman, Alexander Rudd
Scenografia Richard Bridgland
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Unknown - Senza identità (Unknown) è un film del 2011 diretto da Jaume Collet-Serra, basato sul romanzo Fuori di me dello scrittore francese Didier Van Cauwelaert.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il Dr. Martin Harris si trova a Berlino per un congresso insieme a sua moglie Liz. Arrivato con questa nell'albergo scopre di aver dimenticato la sua valigetta con i documenti in aeroporto e prende di corsa un taxi trovandosi coinvolto in un incidente stradale, poiché il taxi precipita in un fiume; con l'aiuto di Gina, la tassista, riesce a sopravvivere.

Dopo quattro giorni di coma, l'uomo si sveglia, non ricorda nulla dell'incidente, scopre che la sua identità gli è stata sottratta. Raggiunge sua moglie ma questa finge di non conoscerlo mentre è in compagnia di un uomo che si fa passare per suo marito.

Deluso dalla crisi di identità, Martin perde i sensi e viene portato in ospedale, dove un killer, Smith, uccide un'infermiera e poi cerca di uccidere anche lui, ma Martin riesce a scappare e a contattare Jürgen, un investigatore privato che conosceva l'infermiera assassinata.

Intanto Martin chiede aiuto a Gina, la quale è stata licenziata dopo l'incidente, e questa accetta, ma vengono trovati da Smith, e da un altro assassino, Jones, che cercano di eliminare Martin, ma Gina uccide Smith e i due riescono a fuggire da Jones dopo un folle inseguimento in macchina.

Sull'ultima pagina della sua agenda, Martin trova una serie di numeri scritti da Liz, che corrispondono a parole trovate su pagine specifiche del libro, che appaiono come codici segreti. Seguendo il programma annotato sull'agenda, Martin trova e affronta Liz, che gli ordina di recuperare la sua valigetta in aeroporto. Nel frattempo, Jürgen riceve Cole, il collega di Martin, nel suo ufficio, e deduce che Cole era un membro di una squadra segreta leggendaria di mercenari conosciuta come "Sezione 15", e che è un killer molto potente. Rendendosi conto che Cole è lì per ucciderlo e non ha modo di fuggire, Jürgen si suicida dopo aver bevuto del caffè avvelenato.

Dopo aver recuperato la borsa, Martin viene rapito ancora una volta da Cole e Jones, ma Gina cerca di raggiungerlo dopo aver rubato un taxi. Martin si sveglia in un parcheggio e Cole gli racconta tutta la verità: Martin Harris è un nome di copertura, lui, Liz e Martin B (nome dell'uomo spacciatosi per lui) sono assassini inviati per uccidere qualcuno al congresso medico. In seguito all'incidente però, Martin non si ricordava più niente e si era convinto che il suo falso Martin Harris fosse la sua vera identità. Intanto Gina arriva con il taxi e uccide Jones schiacciandolo contro la parte posteriore del furgone. Spingendolo con il taxi, Gina riesce a far precipitare il furgone fuori dal parcheggio con Cole ancora dentro, che muore. Martin scopre un vano nascosto nella sua valigetta e trova due passaporti canadesi, rendendosi conto che lui e Liz erano a Berlino tre mesi prima per piazzare una bomba nella suite dove sarà presente il principe Shada per il vertice.

Dopo aver preso coscienza del proprio ruolo nel complotto, Martin cerca di redimersi cercando di bloccare l'assassinio e si dirige all'hotel insieme a Gina. I due vengono fermati dalla sicurezza dell'hotel, ma Martin dimostra la sua presenza in hotel tre mesi prima. Si accorge allora che il principe Shada non è l'obiettivo, ma Bressler, che ha sviluppato una razza geneticamente modificata di mais in grado di sopravvivere in qualsiasi condizione climatica, risolvendo così il problema di approvvigionamento alimentare. Con la morte di Bressler e il furto della sua ricerca, miliardi di dollari sarebbero caduti nelle mani sbagliate. Liz utilizza la propria copia dei codici segreti per accedere al computer portatile di Bressler e riesce a rubare i dati. La sicurezza crede alla presenza della bomba segnalata da Harris ed evacua l'hotel. Vedendo che il loro tentativo di assassinio è stato sventato, Liz cerca di disarmare la bomba, ma non riesce a raggiungere il pulsante di disarmo e viene uccisa nell'esplosione della bomba. Intanto Martin B cerca di uccidere Bressler ma Martin, dopo un lungo scontro lo uccide. Il film si conclude con Martin e Gina che salgono su un treno con un nuovo passaporto e nuove identità.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

La sceneggiatura è stata scritta da Oliver Butcher e Stephen Cornwell basandosi sul romanzo di Didier Van Cauwelaert Fuori di me. La produzione del film è iniziata nei primi mesi del 2010 con il titolo Unknown White Male, e le riprese si sono svolte totalmente a Berlino, Germania.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La pellicola è stata distribuita negli Stati Uniti e Canada dalla Warner Bros. in data 18 febbraio 2011. Sempre la Warner Bros ha provveduto alla distribuzione italiana, che è avvenuta il 25 febbraio 2011. Nella stessa data è stato distribuito in Gran Bretagna a cura della Optimum Releasing.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema