Università di Washington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università di Washington
University of Washington signature.svg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Città Seattle
Altre sedi Tacoma, Bothell
Nome latino University of Washington
Motto Lux sit ("Lascia che sia luce" in italiano)
Fondazione 1861
Tipo Università statale
Rettore Phyllis M. Wise
Studenti 42 907 (2010)
Dipendenti 5 803
Colori           Viola, Oro
Sport 21 squadre universitarie (Huskies)
Sito web www.washington.edu
 

L'università di Washington (University of Washington o UW o U-Dub) è un'università pubblica fondata nel 1861 a Seattle nello stato di Washington, Stati Uniti. L'università è la più grande del Nord-Ovest americano ed una delle università più antiche della West Coast. L'università è dotata di tre campus, il più grande dei quali è quello dell'University District di Seattle, gli altri due campus si trovano a Tacoma ed a Bothell. Il suo fatturato annuale del 2005 è stato di $3.1 miliardi.[1]

Nel 2010, l'università è stata classificata 16ª nel mondo nella Classifica accademica delle università mondiali,[2] 23ª dal Times Higher Education World University Rankings[3] ae 55ª dal QS World University Rankings.[4] È stata anche classificata 41ª tra le università statunitensi dal U.S. News and World Report.[5] UW viene considerata una Public Ivy.[6][7]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Lla città di Seattle è stato uno dei diversi insediamenti nella seconda metà del XIX secolo in corsa per il primato nella nuova formazione nel territorio di Washington. Nel 1854, Isaac Stevens governatore territoriale raccomandò l'insediamento di un'università nello stato di Washington. Molti preminenti abitanti dell'area di Seattle, tra i quali il prete metodista Daniel Bagley, vedevano l'insediamento universitario come la possibilità di dare prestigio alla città. Essi furono capaci di convincere uno dei primi fondatori della città e membro della classe politica territoriale Arthur A. Denny dell'importanza della creazione dell'università a Seattle. La scelta iniziale era orientata verso la creazione di due università, una a Seattle ed una nella contea di Lewis, ma successivamente si orientarono verso una singola università nella contea di Lewis, cercando la donazione di un'area. Quando non fu trovato alcun sito, gli amministratori locali, incoraggiati da Denny, spostarono l'università a Seattle nel 1858.

Nel 1861, si era alla ricerca di un'area di 40.000 m² a Seattle per poter creare il campus per la nuova università. Denny, insieme ai compagni pionieri Edward Lander e Charlie Terry, donò un terreno su "Denny's Knoll" a Downtown Seattle. L'area era delimitata dalla 4th Avenue ad Ovest, dalla 6th Avenue ad Est, dalla Union Street a Nord e dalla Seneca Street a Sud.

L'Università di Washington aprì ufficialmente il 4 novembre del 1861 con il nome di Territorial University of Washington (Università territoriale di Washington). L'anno seguente, l'amministrazione statale formalizzò la creazione e stabilì una commissione reggente. La scuola ebbe delle difficoltà inizialmente, chiudendo tre volte: nel 1963 per lo scarso numero di studenti e nel 1967 e nel 1976 a causa di problemi economici. Comunque, Clara Antoinette McCarty Wilt fu la prima a laurearsi dall'università con un bachelor's degree in scienza. All'entrata dello stato di Washington nell'Unione, nel 1989, sia Seattle che l'università erano cresciute parecchio. Il numero delle iscrizioni erano aumentate dalle iniziali 30 a quasi 300, e il relativo isolamento del campus aveva incorggiato lo sviluppo. Uno speciale comitato legislativo, guidato dal laureato alla UW Edmond Meany, venne creato col proposito di trovare un nuovo campus che potesse ospitare meglio il crescente numero di studenti. Il comitato scelse un'area a Union Bay a Nord-Est rispetto al centro città, il governo approvò i fondi per l'acquisto della terra e per la costruzione.

Una visione aerea del campus datato 1922 o precedente

L'università si spostò dal centro al nuovo campus nel 1895, spostandosi nel nuovo edificio chiamato Denny Hall. Gli amministratori cercarono inutilmente di vendere il terreno del vecchio campus, ecidendo poi di metterlo in affitto. L'università ancora adesso è proprietaria di quello che viene chiamato Metropolitan Tract. Situato nel cuore di Seattle è uno dei più importanti patrimoni immobiliari della città e genera milioni di dollari ogni anno in affitti.

L'edificio originale del Territorial University venne abbattuto nel 1908 e il suo ex sito attualmente ospita il Fairmont Olympic Hotel. Le uniche sopravvissute dell'edificio originario sono quattro bianche colonne Ioniche alte 7.3 metri. Sono state salvate da Edmond S. Meany uno dei primi laureati del vecchio dipartimento di storia. Meany ed i suoi colleghi, Dean Herbert T. Condon, soprannominarono le colonne Loyalty (lealtà), Industry (industria), Faith (fede) ed Efficiency (effienza) o LIFE (vita). Le colonne adesso si trovano all'interno del Sylvan Grove Theater.[8]

Vista del campus dell'Alaska-Yukon-Pacific Exposition verso il Monte Rainier

Gli organizzatori dell'Alaska-Yukon-Pacific Exposition del 1909 scelsero l'ancora non completamente non sviluppato campus come sede principale per la loro fiera mondiale. Arrivarono ad un accordo con la commissione dell'università permettendo loro di usare il campus come sede per l'esposizione. In cambio, l'università avrebbe usufruito dei vantaggi dallo sviluppo del campus per ospitare la fiera alla sua conclusione. Tra i vantaggi un dettagliato piano d'intervento e parecchi edifici. Il progetto per l'A-Y-P Exposition venne preparato da John Charles Olmsted e venne successivamente incorporato al progetto generale del campus divenendo definitivo.

Entrambe le guerre mondiali portarono i militari al campus, con alcune strutture temporaneamente prestate al governo federale. I periodi successivi alle guerre furono periodi di rapida crescita dell'università. La pausa tra l due guerre portò ad uno sviluppo per il campus superiore. La costruzione del quadrilatero delle arti, conosciuto dagli studenti come The Quad, iniziò nel 1916 e continuò fino al 1939. Le prime due ali della libreria Suzzallo, considerata il centro architettonico dell'università, vennero costruite rispettivamente tra il 1926 ed il 1935. Una successiva crescita avvenne con la fine della seconda guerra mondiale. Tra i principali sviluppi di questo periodo è l'apertura della facoltà di medicina nel 1946. Che divenne successivamente l' University of Washington Medical Center, attualmente classificato dall'U.S. News and World Report tra i primi dieci ospedali del paese. È stato durante questa era della storia dell'università che molti studenti nippo-americani sono stati spostati dal acampus ai campi di concentramento lungo la costa occidentale degli Stati Uniti a causa dell'Ordine Esecutivo 9066 susseguente all'attacco di Pearl Harbor. Come risultato, molti laureandi nippo-americani non riuscirono a conseguire le lauree fino al 18 maggio del 2008 durante una speciale cerimonia chiamata The Long Journey Home.

Nei primi anni cinquanta venne creata la polizia universitaria. Il corpo di polizia ha giurisdizione sul campus e sulle proprietà dell'università eccetto per gli appartamenti Radford Court a Sand Point.

Gli anni sessanta e settanta sono conosciuti come 'età d'oro dell'università a causa dell'enorme crescita del numero degli studenti, budget economico, infrastrutture, e prestigio sotto la guida di Charles Odegaard dal 1958 al 1973. I nuovi iscritti si raddoppiarono passando da 16.000 a 34.000 grazie al boom demografico derivante dalla fine della seconda guerra mondiale. As was the case at many American universities, questo periodo era segnato da un alto livello di attivismo studentesco, con gran parte delle proteste concentrate intorno all'opposizione alla guerra del Vietnam. Odegaard creò una "comunità di studiosi" e convinse lo stato di Washington ad aumentare i propri investimenti verso l'università. Inoltre, i senatori dello stato di Washington, Henry M. Jackson e Warren G. Magnuson utilizzarono il loro potere politico per indirizzare i soldi del governo federale per la ricerca verso l'università di Washington ed al momento, l'UW è tra le principali catalizzatrici dei fondi destinati alla ricerca degli Stati Uniti. Il risultato fu un aumento del budget operativo che passò da $37 milioni nel 1958, ad oltre $400 milioni nel 1973 e 35 nuovi edifici che raddoppiarono la dimensione degli spazi utilizzabili.

L'università aprì i campus di Bothell e Tacoma nel 1990. Inizialmente questi campus offrivano corsi per bachelor's degree per studenti che avevano già concluso il primo biennio universitario, successivamente offrirono corsi di quattro anni, accettando le prime matricole a partire dall'autunno del 2006. Entrambi i campuso offrono anche master di primo e secondo livello.

Campus[modifica | modifica sorgente]

Vista panoramica dalla terrazza Alberg del centro di scienza ed ingegneria informatica Paul G. Allen guardando verso Est, si vedono il dipartimento di ingegneria meccanica (a sinistra) e l'istituto di ingegneria civile (a destra). L'Husky Stadium si vede in fondo sulla destra.


Il campus di Seattle dell'Università di Washington si trova sulle costa Union Bay e Portage Bay, con vista panoramica sulla Catena delle Cascate verso Est e sulle Olympic Mountains verso Ovest. Le sue postazioni più panoramiche si trovano presso la biblioteca Suzzallo, la quale ha una vista sul Monte Rainier verso Sud-Est; al Quad con i suoi alberi di ciliegio che fioriscono spettacolarmente ogni primavera e da Red Square.

Ciliegi fioriti nel Quad.

Il campus principale è delimitato ad Ovest dalla 15th Avenue, a Nord dalla 45th Street, ad Est dal Montlake Boulevard ed a Sud dalla Pacific Street. Il Campus Est si allunga seguendo il Montlake Boulevard verso Laurelhurst ed in gran parte è occupata da zona umide e da campi sportivi. Il Campus Sud occupa il l'area tra la Pacific Street ed il canale navale Lake Washington ed ospita i dipartimenti di Ingegneria biomedica, oceanografia, scienza naturale e la facoltà di medicina. Il Campus Ovest è un'entità separata rispetto agli altri campus, molti dei suoi dipartimenti si trovano nelle strade cittadine, si trova tra la 15th Avenue e Interstate 5t. University Way, conosciuta anche come The Ave, si trova a poca distanza da esso ed è destinata alla vita universitaria.

L'edificio più vecchio del campus è la Denny Hall. Costruita con la pietra arenaria di Tenino nel 1895, lo stile dell'edificio è in stile rinascimentale francese e prende il suo nome dai pionieri di Seattle Arthur A. Denny e Mary Denny. È stata il cuore dell'università per molti anni. Il Theodore Jacobsen Observatory, l'osservatorio a Nord della Denny Hall, venne costruito con l'arenaria rimasta dalla costruzione della Denny Hall. Anche se viene usato raramente al giorno d'oggi, l'osservatorio è il secondo edificio più antico del campus. Dopo che altre strutture vennero costruite nelle vicinanze della Denny Hall senza alcun apparente progetto d'insieme, la commissione universitaria decise che era necessario un progetto d'insieme. I primi piani, tra i quali i piani preliminari di John Charles Olmsted, figliastro dell'architetto paesaggista Frederick Law Olmsted, non attirarono molte attenzioni.

La Denny Hall

Invece, fu l'Alaska-Yukon-Pacific Exposition che definì lo sviluppo futuro del campus. Il progetto dell'esposizione, anch'esso progettato da John Charles Olmsted, definì gli assi viari principali del campus più basso. Orientato verso Su-Est, permette una vista chiara del Monte Rainier nei giorni senza nubi. La maggior parte degli edifici delle facoltà di scienze ed ingegneria si sviluppano lungo questi assi.

Dopo l'esposizione, la commissione universitaria chiese un piano che avrebbe unito il campus più recente con gli edifici originali del campus superiore compresa la Denny Hall. Rigettando una successiva proposta di Olmsted, la commissione si rivolse invece agli architetti locali Carl F. Gould e Charles H. Bebb. La loro proposta venne accettata e venne chiamata Regents Plan. È stato progettato un asse Nord-Sud del campus superiore attorno al quale si sarebbero concentrati i dipartimenti d'arte. Questo asse si unisce all'asse del campus inferiore costruito durante l'Esposizione Alaska-Yukon-Pacific. Questo spazio venne successivamente pavimentato con i distintivi mattoni rossi e ha preso il nome di Red Square. Alcuni degli edifici dell'esposizione vennero mantenuti dall'università, uno di questi è l'Architecture Hall.

Il progetto di Bebb e Gould mirava ad aderire tutti gli edifici nello stesso stile gotico universitario.. Questo stile è ben esemplificato nel campus universitario nelle ali della biblioteca Suzzallo, principale biblioteca dell'università.

Drumheller fountain e Monte Rainier

I nuovi edifici degli anni sessanta videro una deviazione dallo stile gotico universitario del progetto originale. I dipartimenti di economia nella zona più alta del campus, i dipartimenti di scienze ed ingegneria nella zona più bassa del campus e la nuova ala della biblioteca Suzzallo, furono costruite seguendo uno stile modernista, come lo fu l'unico edificio con pareti a vetro che ospita un reattore nucleare sperimentale. Il reattore venne attivato nel 1961; una piccola perdita radioattiva nel 1972 portò ad uno spegnimento temporaneo, ma preoccupazioni sulla sicurezza portarono al suo smantellamento. Venne disattivato nel 1988 e smantellato nel 2006[9] ed a partire dal 2008 si è pensata la demolizione dell'edificio.[10]

Un apparente tentativo di armonizzare lo sviluppo futuro con il progetto più antico è visibile nelle costruzioni più recenti, tra queste l'ala Paul Allen della biblioteca centrale del 1990 e la nuova generazione dei dipartimenti di medicina, scienza e ingegneria. Fondi significativi sono arrivati dai co-fondatori della Microsoft Paul Allen e Bill Gates, che hanno forti connessioni familiari con l'università ma non la hanno frequentata. La Mary Gates Hall venne inaugurata nel maggio del 2000 e nel settembre del 2003 il dipartimento di giurisprudenza venne spostato nella nuova William H. Gates Hall all'angolo Nord-Ovest del campus costato $74 milioni e il padiglione di chirurgia della facoltà di medicina venne aperto, padiglione costato $90 milioni. Il dipartimento di scienza ed ingegneria informatica dedicato a Paul G. Allen e costato $72 milioni ha aperto nel marzo del2003. Nel marzo del 2006, il dipartimento di bioingegneria costato $150 milioni venne dedicato da William Foege da Bill Gatese dall'ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter.

Nel settembre del 2006, l'allora presidente Mark Emmert annunciò che l'università aveva finalizzato l'acquisto dell'edificio di 22 piani alla Safeco Plaza, insieme a molti altri edifici, per un totale di $130 milioni. Al momento, si stanno studiando progetti per rilocalizzare gli uffici amministrativi dell'università e gli edifici di supporto nel complesso, lasciando il campus principale, situato a 2 isolati di distanza, al solo scopo di ricerca ed insegnamento.

La maggior parte delle strade e dei passaggi pedonali del campus prendono il loro nome dalle contee dello stato. Le principali eccezioni sono Memorial Way e George Washington Lane. Memorial Way prende il suo nome in onore ai membri dell'UW che sono morti durante la prima guerra mondiale e al suo interno si trova un basamento su cui sono incisi i nomi dei membri dell UW morti durante la seconda guerra mondiale.

Altre attrazioni del campus sono l'Henry Art Gallery e il Burke Museum of Natural History and Culture. Il parco Washington Park Arboretum, localizzato a Sud del campus oltre la Union Bay, è gestito dall'università, anche se appartiene alla città di Seattle. Il Warren G. Magnuson Health Sciences Center è anch'esso un'interessante attrazione. L'edificio, di 533,280 m2, è il secondo edificio per uffici più grande degli Stati Uniti.

Molti film famosi sono ambientati al campus o lo utilizzano come scenario, tra questi troviamo: Un canestro per due, Wargames - Giochi di guerra e What the Bleep!?: Down the Rabbit Hole.

Organizzazione ed amministrazione[modifica | modifica sorgente]

L'attuale rettore dell'Università di Washington è Phyllis M. Wise, che in passato ha avuto il ruolo di vice-rettore esecutivo.[11]

L'università è governata da 10 reggenti, uno dei quali è uno studente. Gli studenti in corso hanno un proprio governo chiamato Associated Students of the University of Washington (ASUW) mentre gli ex alunni hanno un proprio senato accademico chiamato Graduate and Professional Student Senate (GPSS).

L'università offre Bachelor's degree, Master's degree e dottorati attraverso i suoi 140 dipartimenti, organizzati in varie scuole e college:[12]

Ricerca e risultati accademici[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006, il budget dell'Università di Washington destinato alla ricerca ha superato la soglia di $1 miliardo.[13] Virtualmente tutti i fondi derivano da altrettante proposte di ricerca accettate. Il budget per la ricerca dell'UW è tra i primi 5 tra tutte le università degli Stati Uniti, sia pubbliche che private.[1][14] L'UW è anche l'università pubblica statunitense a ricevere più fondi per la ricerca da parte del governo federale, seconda considerando anche le università private, una posizione mantenuta dall'università sin dal 1974.[15] L'università fa parte dell'Association of American Universities.

Nel 2009, l'Università di Washington ha accettato il 61% dei richiedenti.[16] Nell'anno accademico 2006–07, l'università contava 40.216 studenti, rendendola l'università più grande, in termini di popolazione studentesca, della West Coast.[17] Nel 2007, la media voto delle matricole al liceo era di 3.75, e la media al SAT Reasoning Test era di 1.251. Il 33% circa degli studenti fanno parte di minoranze.[18][19]

Tra le varie facoltà sono presenti: cinque vincitori del premio Albert Lasker Award for Clinical Medical Research, un vincitore della Medaglia Fields, otto vincitori del Gairdner International Awards, dodici del MacArthur Fellows, due vincitori del National Book Award, un vincitore del National Medal of Arts, cinque vincitori del National Medal of Science, sei premi Nobel, diciannove Presidential Early Career Awards in Science and Engineering, e due premi Pulitzer winners. Inoltre, si contano cinquantotto membri dell' American Academy for Arts and Sciences, quattro membri dell'American Philosophical Society, tredici Howard Hughes Medical Institute Investigators, quarantotto membri dell' Institute of Medicine, quindici membri del National Academy of Engineering, e sei membri dell'National Academy of Sciences.[20]

La sala lettura della biblioteca Suzzallo

Il sistema bibliotecario dell'Università è tra i più estesi del paese, raccogliendo oltre 7.3 milioni di libri.[21] L'Association of Research Libraries posiziona la biblioteca dell'UW tra il quinto ed il quindicesimo posto nelle varie categorie.[22]

UW è anche la sede del programma ResearchChannel, l'unico canale televisivo degli Stati Uniti dedicato esclusivamente alla disputa accademica tra le istituzioni di ricerca.[23] L'attuale partecipazione al ResearchChannel include 36 università, 15 organizzazioni di ricerca, due aziende di ricerca e molti altri affiliati.[24] UW inoltre diffonde la conoscenza attraverso il suo canale televisivo l'UWTV ed online.[25]

Per promuovere uguali opportunità accademiche, specialmente per persone con scarso reddito, l'UW ha lanciato nel 2006 l'Husky Promise. possono accedervi le famiglie con reddito inferiore al 65% della media dello stato o con il 235% di povertà federale. Grazie a questo, il 30% degli studenti possono accedervi. La percentuale di accettazione per le famiglie con basso reddito è la più alta del paese, rendendo l'istruzione accessibile ad un numero maggiore di studenti. L'allora rettore dell'UW, Mark Emmert, disse: «essere elitari non è nel nostro DNA.[26][27] Lo scorso anno, l'Università di Washington ha scelto un nuovo sistema più soffice nella scelta delle ammissioni, nel quale lo staff che valuta le ammissioni legge l'intero background degli studenti e guarda ai loro voti rispetto al contesto in cui vivono più che un semplice calcolo matematico.»[28]

Dal 1977, è nato il Transition School and Early Entrance Program (Scuola di transizione e programma di entrata anticipata) al campus.[29] L'Early Entrance Program si trova nell'antico Robinson Center. Riconosciuto come uno dei programmi di ammissione universitaria anticipata della nazione, questo programma permette l'inserimento di un gruppo di sedici studenti con grandi capacità di età uguale o inferiore a 15 anni. Come richiesto dalla legge, gli studenti devono aver completato le elementari (sei anni negli Stati Uniti) per entrare a far parte del programma. Il Robinson Center dispone anche di un programma chiamato Academy for Young Scholars: l'Accademia UW è il primo programma per l'accesso all'università per gli studenti delle scuole superiori nello stato di Washington. Un piccolo gruppo di un massimo di trentacinque studenti accademicamente avanzati e fortemente motivati, sono ammesso all'Accademia UW ogni anno. Gli studenti richiedono l'ammissione all'Accademia UW durante il loro secondo anno di High school e, se accettata, possono entrare già alla fine dell'anno come matricole all'Università di Washington. Tutti gli studenti dell'Accademia sono automaticamente ammessi nel'Honors Program UW.

Ranking[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010, l'Università di Washington si classificò 16ª tra nella Classifica accademica delle università mondiali,[2] 23ª nella Times Higher Education World University Rankings[3] e 55 esima nella QS World University Rankings.[4]

Nello stesso anno, le lauree triennali della UW vennero classificate 41esime a livello nazionale e 11esime tra le università pubbliche dall' U.S. News and World Report.[30]

Nel 2006, l'università di Washington viene classificata 22ª da Newsweek tra le 100 migliori università del mondo.[31]

La facoltà di medicina dell'UW è nona in ricerca e prima in assistenza medica.[32][33] La facoltà di assistenza infermieristica è la prima a livello nazionale, posizione che mantiene dal 1984, quando venne effettuata la prima ricerca a tal proposito.[34] The U.S News & World Report only began ranking the medical school's primary care program in 1993, ever since the UW has also always been #1.[35] The School of Public Health and Community Medicine is as well ranked fourth by US News.[36]

Il programma di assistenza sociale si classifica terzo,[37] la facoltà di farmacia quinta,[38] la facoltà di lettere quarta,[39] la facoltà di scienze della formazione settima,[40] la facoltà di ingegneria 21ª,[41] e la facoltà di giurisprudenza 34ª.[42]

La Performance Ranking of Scientific Research Papers of World Universities posizionò l'UW quarta a livello internazionale in termini di produttività e ricerca.[43]

Human Resources & Labor Review, classificò l'UW 14ª a livello mondiale nel 2010; a pari merito con la Cornell University.[44]

La Faculty Scholarly Productivity Index creata dall' Academic Analytics posizione l'UW 19ª a livello mondiale.[45][46][47]

G Factors classificò l'UW settima a livello internazionale nel 2006.[48]

Una ricerca privata del National Opinion Research Center, pubblicata sul Washington Monthly,[49] posizionava l'UW 16ª tra le università statunitensi nel 2006.

Global Language Monitor, prodotto a Austin e che classifica le università in base alla media delle presenze classifica l'UW 16ª nella nazione.[50]

L'Università di Washington fu la prima tra i volontari dei corpi di pace nel 2007 e terza negli altri anni.[51][52]

Kiplinger[53] classificò l'Università di Washington settima tra le 100 migliori università nel 2009 e la migliore tra quelle pubbliche.

Vita studentesca[modifica | modifica sorgente]

Il giornale studentesco è il The Daily of the University of Washington, chiamato anche semplicemente The Daily. È il secondo quotidiano di Seattle e viene pubblicato giornalmente in autunno, inverno e primavera, settimanalmente in estate.

The Daily ha vinto l'Apple Award nel 2007, 2008, 2009 e nel 2010 come miglior quotidiano studentesco degli Stati Uniti alla CMA Spring Convention di New York.[54][55] Ha anche ricevuto il Mark of Excellence Award nel 2007, 2008 e 2009 per il miglior giornale della regione dalla Society of Professional Journalists (Washington, Oregon, Idaho, Montana ed Alaska). È stato finalista come Pacemaker Newspaper of the Year nel 2009, e si è classificato secondo come Best of Show at the National College Media Conference ad Austin in Texas.

The Daily ha lanciato una trasmissione settimanale di 30 minuti nel 2010 chiamata The Daily's Double Shot. Viene trasmessa sull'UWTV, al canale 27, e conta 2 milioni di spettatori nello stato di Washington.

Attività sportive[modifica | modifica sorgente]

La squadra di football dei Washington Huskies

Gli studenti, le squadre sportive e gli ex alunni dell'UW vengono chiamati Washington Huskies e spesso sono chiamati metonimicamente "Montlake," a causa della posizione del campus su Montlake Boulevard.[56] L'husky venne scelto come mascotte dagli studenti nel 1922. Rimpiazzò il "Sun Dodger," un riferimento astratto al clima di Seattle, che venne subito sostituito con qualcosa di più tangibile. La maschera Harry the Husky si esibisce agli eventi sportivi ed altri eventi particolari, un vero Alaskan Malamute, attualmente di nome Dubs, viene tradizionalmente condotto dalla squadra di football nel campo all'inizio delle partite. I colori della scuola, porpora ed oro vennero adottati nel 1892 in seguito ad una votazione studentesca. La scelta venne ispirata dal primo canto de La distruzione di Sennacherib di Lord Byron:

(EN)
« L'assiro è venuto giù come il lupo sul gregge,

E i suoi compagni stavano brillando in porpora e oro;
E la lucentezza delle loro lance era come stelle sul mare,
Quando l'onda blu avvolge di notte sul profondo Mar di Galilea »

(IT)
« The Assyrian came down like the wolf on the fold,

And his cohorts were gleaming in purple and gold;
And the sheen of their spears was like stars on the sea,
When the blue wave rolls nightly on deep Galilee. »

(Lord Byron, La distruzione di Sennacherib)

Le squadre sportive partecipano al National Collegiate Athletic Association nella divisione I-A and in the Pacific Ten Conference. Tra le attrezzature sportive del campus troviamo l'Husky Stadium (football), l'Arena Bank of America al padiglione Hec Edmundson (basket e pallavolo), Husky ballpark (baseball), Husky Softball Stadium, il Bill Quillian Tennis Stadium, il Nordstrom Tennis Center, il Dempsey Indoor (football) e la Conibear Shellhouse (rowing). La squadra di golf gioca al Washington National Golf Club e la squadra di nuoto utilizza il Weyerhaeuser Aquatic Center e l'Husky pool home.

La squadra di football è tradizionalmente competitiva, avendo vinto un titolo nazionale nel 1991 contro l'Università di Miami, otto volte il Rose Bowl e una volta l'Orange Bowl. Dal 1907 al 1917, la squadra di football rimase imbattuta per 63 partite consecutive, detenendo il record nell'NCAA.[57] Tailgating by boat has been a Husky Stadium tradition since 1920 when the stadium was first built on the shores of Lake Washington. L'Apple Cup è una competizione annuale contro i rivali della Washington State University che ebbe inizio nel 1900, l'UW detiene il primato di vittorie con 65 vittorie 31 sconfitte e 6 pareggi. Steve Sarkisian è l'attuale allenatore della squadra di football.

L'Alaska Airlines Arena, nel padiglione Hec Edmundson, viene utilizzata dalle squadre di basket e pallavolo.

La squadra maschile di basket ha ottenuto un discreto successo, anche se recentemente la squadra ha avuto un grosso miglioramento sotto la guida dell'allenatore Lorenzo Romar. Con Romar, la squadra went to 5 NCAA tournaments (2003–2004 season, 2004–2005 season, 2005–2006 season, 2008–2009 and 2009–2010 season), 2 consecutive top 16 (sweet sixteen) appearances, and secured a #1 seed in 2005. Il 23 dicembre del 2005, la squadra di basket maschile ha raggiunto le 800 vittorie al Padiglione Hec Edmundson, il numero più alto di vittorie che qualunque squadra dell'NCAA abbia mai totalizzato in una singola arena. Nel 2009, la squadra arrivò prima tra le Pac-10 e nel 2010, gli husky vinsero il titolo del Pac-10.

Il canottaggio è una tradizione dell'Università di Washington sin dal 1901. La squadra maschile ha guadagnato fama internazionale vincendo la medaglia d'oro alle olimpiadi del 1936 a Berlino, battendo la Germania e l'Italia con gran dispiacere di Adolf Hitler che era presente.[58] Nel 1958, la squadra maschile ebbe una vittoria scioccante al campionato mondiale di Mosca contro i campioni di carica di Leningrado, risultando la prima vittoria statunitense su suolo Sovietico e la prima volta che una squadra Russa abbia omagiato una squadra americana di una standing ovation durante la Guerra fredda.[59] La squadra di canottaggio maschile ha vinto 14 titoli nazionali, 15 medaglie d'oro olimpiche, due d'argento e cinque di bronzo. La squadra femminile ha vinto 10 titoli nazionali, e due medaglie d'oro olimpiche. Nel 2009, la squadra maschile ha vinto tutti e tre gli ori nella categoria ad otto, un oro ed un argento nella categoria a quattro. L'ultima squadra ad aver vinto questa manifestazione, prima di quella del 2009, fu quella de 1997.

Tra le recenti vittorie di titoli nazionali troviamo quella della squadra di softball nel 2009, la squadra di canottaggio maschile (nel 2007 e nel 2009), la corsa campestre femminile (nel 2008) e la squadra di pallavolo femminile (nel 2005). Per quanto riguarda gli sport individuali James Lepp ha vinto il torneo nazionale di golf di categoria nel 20055. Ryan Brown (800 metri maschile) e Amy Lia (1500 metri femminile) hanno vinto il titolo nel 2006. Ryan Brown vinse anche il titolo degli 800 metri NCAA Indoor Track & Field Championships del 2007.

Husky Stadium è uno dei tanti posti in cui può aver avuto origine il fenomeno chiamato la Ola. Alcuni sostengono, infatti, che la Ola sia stata inventata nell'ottobre del 1981 dallo studente Robb Weller e dal direttore della coreografia dell'UW Bill Bissel. Gli Husky stavano giocando contro la Stanford.

Il 1º maggio del 2009 il dipartimento di atletica ha annunciato l'eliminazione dei programmi maschili e femminili di nuoto a causa di ristrettezze di budget.[60]

Husky Stadium[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Husky Stadium.
Vista aerea dell'Husky Stadium nel 2009

Il nuovo Husky Stadium la fonte di reddito primaria e principale del nuovo e completamente ristrutturato quartiere atletico. Questo masterplan di ristrutturazione durerà per decadi e si svolgerà nello stesso tempo dell'imponente progetto da parte del Dipartimento dei trasporti dello stato di Washington sulle vicine strade e ponti. Il progetto dello stadio consiste in un nuovo grandioso atrio, una stazione della metropolitana leggera sotterranea (University Link) nella zona Ovest dello stadio, l'eliminazione della panchine sostituendole con seggiolini singoli, rimozione della pista e dell'Huskytron, nuovi settori per la stampa, skybox privati, l'abbassamento del campo, uffici al servizio delle squadre, nuovi settori nella zona Est che non occludano la vista di Lake Washington e nuovi servizi migliorati. Insieme alla ristrutturazione dell'Husky Stadium, verranno costruiti nuovi parcheggi al servizio della struttura e del villaggio atletico.[61]

Lo stadio ha sviluppato molte difficoltà strutturali, in particolare nel primo anello, a causa del tempo e del clima continuamente umido. Il progetto di recupero è iniziato nell'autunno del 2010. Questa ristrutturazione da $260 milioni (in precedenza erano $300 milioni, diminuiti a causa dell'abbassamento dei costi di costruzione) dell'Husky Stadium sarà la più cara ristrutturazione di uno stadio nella storia dell'NCAA.[62]

Molti progetti dello studio d'architettura Populous (ex HOK Sport) sono stati mostrati rivelando come potrebbe essere il futuro Husky Stadium.[63][64]

Servizi agli studenti[modifica | modifica sorgente]

L'UW offre molti servizi agli studenti ed ex studenti, anche oltre lo standard degli altri college ed università. La divisione Student Life ospita 16 dipartimenti che servono gli studenti direttamente ed indirettamente, anche quelli seguiti e visionati dal vice rettore Eric Godfrey.

  • The UW Career Center (centro per la carriera);
  • Counseling Center (centro consigli);
  • Disability Resource Center (centro disabili);
  • Fraternity & Sorority Life (fratellanze e sorellanze);
  • Health & Wellness Programs (centro saluto e benesser);
  • Housing & Food Services (servizio di vitto ed alloggio);
  • Student Admissions (sServizio ammissione studenti);
  • Office of Ceremonies (ufficio delle cerimonie);
  • Office of the University Registrar (registrazione universitaria);
  • Department of Recreational Sports (IMA) (dipartimento dello sport ed attività ricreative);
  • Students Activities & Union Facilities (attività studentesca);
  • Student Financial Aid (aiuto finanziario);
  • Student Publications (The Daily) (pubblicazioni per gli studenti);
  • Campus Police (servizio di polizia).

Abitazioni per gli studenti[modifica | modifica sorgente]

Sono previsti nuovi edifici e restauri sono previsti entro il 2020. Il progetto prevede, nella fase 1, la costruzione di tre residence da sei piani e due complessi di appartamenti nella zona Ovest del campus, nella fase 2 è previsto il restauro di sei residece del campus e nella fase 3 un ulteriore nuovo edificio. Il progetto complessivo vedrà la creazione di 2.400 nuovi posti letto.

Oltre ai programmi per gli studenti che vogliono abitare all'interno del campus, l'Associated Students of the University Washington, fornisce un servizio gratuito per gli studenti, gli insegnanti e i dipendenti che vogliono vivere all'esterno di esso, il servizio è chiamato Off-Campus Housing Affairs.[65] Il servizio si occupa di pubblicare e cercare on line annunci ed informazioni varie per aiutare gli affittuari.

Paccar Hall[modifica | modifica sorgente]

La costruzione della Paccar Hall iniziò con una cerimonia inaugurale il 26 agosto del 2008. La PACCAR Hall è uno dei due edifici allo stato dell'arte visto che è stato sviluppato seguendo quanto previsto nel progetto di sviluppo del campus per la facoltà di economia dell'Università di Washington, è stato progettato dalla LMN Architects di Seattle. Completato nel 2010, l'edificio è un punto d'incontro per leader economici, ex alunni, docenti e studenti. L'edificio prende il suo nome dalla PACCAR, che donò $18 milioni alla facoltà di economia.[66]

Edificio del dipartimento di ingegneria molecolare[modifica | modifica sorgente]

L'edificio del dipartimento di ingegneria molecolare (MEB) servirà di supporto alla crescita di questo campo in forte crescita. Questo progetto sarà diviso tra Laboratorio di Ricerca e Laboratorio di Contatto Ultra Sensitivo, ognuno di essi con uno spazio di pertinenza. La fase 1 prevede la costruzione di circa 16 000 metri quadri con una successiva aggiunta di ulteriori 10 000 metri quadri, per un totale di circa 26 mila. La fase 2 prevede una crescita futura per un totale di circa 53 000 metri quadri. . Il progetto è attualmente in fase embrionale e si spera possa avere una priorità medio-alta entro il 12 novembre 2011.

Organizzazioni studentesche[modifica | modifica sorgente]

Molti dei cambiamenti sostanziali dell'Università di Washington sono il derivato dell'attivismo del campus. Esistono molti gruppi di attivisti dedicati all'ambiente nel campus, tra questi:

  • Students Expressing Environmental Dedication (o SEED) – SEED lavora insieme al Servizio Mensa ed Alloggi dell'università per migliorare la qualità della vita e dei pasti.
  • UW Earth Club – L'Earth Club si interessa alla promozione ed alla conoscenza dell'ambiente attraverso l'organizzazione di eventi speciali.
  • UW Farm – L'UW Farm promuovono la cultura urbana all'interno del campus.
  • Washington Public Interest Research Group (WashPIRG) – Il WashPIRG coinvolge gli studenti in molte cause, tra queste progetti ambientali nel campus e nella comunità studentesca.[67]
  • UW Sierra Student Coalition – La SSC si dedica a molte questioni ambientali più grandi nel campus e fornire opportunità legate agli studenti.
  • UW Delta Delta Sigma Pre-Dental Society (DDS) – Questa associazione è dedicata al servizio pre dentale agli studenti.[68]

Inno[modifica | modifica sorgente]

La banda musicale dell'università di Washington si esibisce a molti eventi sportivi degli Husky tra i quali le partite di football. La banda venne fondata nel 1929, ed oggi è una pietra miliare dello spirito Husky. La banda marcia utilizzando il passo alto tradizionale, ed è una delle ultime bande rimaste negli Stati Uniti a farlo ancora. Come molte altre bande dei college, la banda Husky ha molte canzoni tradizionali che vengono suonate da decadi, incluse le tradizionali canzoni da battaglia quali Bow Down to Washington, Tequila, e la preferita dei fan Africano.

Mascotte[modifica | modifica sorgente]

Il precedente costume di Harry the Husky ad una partita di basket.

La mascotte dell'università di Washington è Harry the Husky. L'università ha tenuto una grande quantità di veri Husky come mascotte. I 13 cani fino ad oggi sono:

  • Frosty I (1922–29)
  • Frosty II (1930–36)
  • Wasky (1946)
  • Wasky II (1947–53)
  • Ski (1954–57)
  • Denali (1958)
  • King Chinook (1959–68)
  • Regent Denali (1969–80)
  • Sundodger (1981–91)
  • King Redoubt (1992–97)
  • Prince Redoubt (1998)
  • Spirit (1999–2008)
  • Dubs (2009–)

In origine i cani venivano accuditi dalla confraternita Sigma Alpha Epsilon, in seguito l'onere è passato alla famiglia Cross a partire dal 1959 (una dinastia di docenti dell'UW).

Eco-sostenibilità[modifica | modifica sorgente]

L'allora rettore Emmert firmò l'Impegno per il Clima dei Rettori delle Università e College Americani.[69] Per perseguire questo scopo l'UW ha creato una squadra di azione per il clima.[70]

Nel febbraio del 2006, l'UW ha stipulato un accordo con la Seattle City Light per far parte del loro Green Up Program. Tutta l'elettricità del campus a Seattle deriva da fonti rinnovaili.[71] I servizi dedicati al vitto ed agli alloggi (HFS) spendono ogni anno milioni di dollari su cibi organici e naturali prodotti in loco. L'HFS non utilizza contenitori in polistirolo in alcun edificio del campus, utilizza però bicchieri, piatti, posate e pacchi in materiali riciclabili. L'organizzazione Students Expressing Environmental Concern (Studenti che esprimono preoccupazione per l'ambiente o SEED) è stata fondata dalla HFS. Molti nuovi dormitori sono previsti per il 2020, tutte rispetteranno i principali standard per il risparmio energetico.[72] Tutti i nuovi edifici dovranno essere essere classificati almeno Silver secondo gli standard LEED.[73] L'Università di Washington è stata una delle sei università a ricevere la classificazione più alta nel report del 2008 sull'eco-sostenibilità dei college.[74] Il report pose l'UW come uno dei 15 leader tra i 300 istituti visionati.[73]

Servizi per specializzandi[modifica | modifica sorgente]

L'UW offre molti servizi per i suoi specializzandi, tra questi l'accesso al Career Center, ed all'associazione UW Alumni (UWAA), una delle associazioni studentesce di ex alunni tra le più grandi del paese.

Università di Washington nella cinematografia[modifica | modifica sorgente]

Monumento medaglia d'onore[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 2006, il senato accademico propose e rigettò la proposta di costruire un monumento in onore del laureato dall'UW Gregory "Pappy" Boyington, famoso marine della seconda guerra mondiale che aveva vinto la medaglia al valore per le azioni durante il comando del corpo dei marine 2/14.[76] Molteplici ragioni sono state date dal partito contrario, ma due in particolare hanno generato forti controversie. Ashley Miller del senato accademico studentesco ha dichiarato che «molti monumenti all'UW rendono onore a uomini bianchi ricchi» (Boyington non era né ricco né bianco, essendo un Sioux cresciuto in povertà), mentre Jill Edwards dichiarò che non credeva che un membro dei corpi speciali dei Marines era l'esempio del tipico studente che l'UW voleva produrre.[77][78] Successivamente la proposta venne modificata per onorare tutti gli ex alunni che hanno ricevuto la medaglia al valore, questa proposta è passata con 64 voti favorevoli e 14 contrari oltre a molti astenuti. Il monumento venne dedicato l'11 novembre 2009, onora otto ex alunni dell'UW: Greg "Pappy" Boyington, Deming Bronson, Bruce Crandall, John D. Hawk, Robert Leisy, William Kenzo Nakamura, e Archie Van Winkle.[79]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il 27 maggio 1961 si iscrive alla facoltà di Filosofia l'attore,filosofo e artista marziale Bruce Lee

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b University of Washington Annual Report (January 2006).
  2. ^ a b Top 500 World Universities (2008) Institute of Higher Education, Shanghai Jiao Tong University
  3. ^ a b Times Higher Education World University Rankings 2010 Results.
  4. ^ a b QS World University Ranking Results 2010.
  5. ^ Best Colleges 2011 in National Universities Rankings, US News, 15 settembre. URL consultato il 16 settembre 2010. US News and World Report, America's Best Colleges 2011
  6. ^ Comparing Black Enrollments at the Public Ivies, The Journal of Blacks in Higher Educations. URL consultato il 16 settembre 2010.
  7. ^ Greenes' Guide to Educational Planning. URL consultato il 16 settembre 2010.
  8. ^ ?. [collegamento interrotto]
  9. ^ Nick Perry, UW to dismantle nuclear reactor, The Seattle Times, 4 aprile 2006. URL consultato il 30 novembre 2008.
  10. ^ Margaret Foster, Midcentury Modern Nuclear Reactor Building May Be Disintegrated, 17 aprile 2008. URL consultato il 30 novembre 2008.
  11. ^ Biography – Phyllis Wise, University of Washington. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  12. ^ Academic Departments, University of Washington. URL consultato il 16 settembre 2010.
  13. ^ UW passed $1 billion research budget mark
  14. ^ The Top American Research Universities (December 2005)
  15. ^ University of Washington, Annual Report Of Awards And Expenditures Related To Research, Training, Fellowships, and Other Sponsored Programs (PDF), University of Washington, 2008.
  16. ^ National Center for Educational Statistics, IPEDS data for University of Washington-Seattle, 2010.
  17. ^ "Student Headcount By Campus and Term" Office of Institutional Studies. University of Washington.
  18. ^ "Undergraduates." Office of News and Information. University of Washington.
  19. ^ Anthony Shelley, UW admissions more competitive in The Daily of the University of Washington, 24 aprile 2007.
  20. ^ University of Washington, Faculty Memberships and Awards. URL consultato il 30 novembre 2008.
  21. ^ American Library Association: The Nation's Largest Libraries, 2006.
  22. ^ ARL Statistics 2003-4, Association of Research Libraries, 2005.
  23. ^ ResearchChannel contact UW
  24. ^ ResearchChannel participants
  25. ^ UWTV
  26. ^ Inside HigherEd Husky Promise
  27. ^ UW Husky Promise
  28. ^ News & Trends, CollegeJournal. URL consultato il 29 dicembre 2010.
  29. ^ The Halbert and Nancy Robinson Center for Young Scholars. URL consultato il 24 maggio 2009.
  30. ^ US News and World Report, America's Best Colleges 2011. URL consultato il 16 settembre 2010.
  31. ^ The Complete List: The Top 100 Global Universities (2006) in Newsweek International, MSNBC, 13 agosto 2006. URL consultato il 16 settembre 2010.
  32. ^ Best Graduate Schools, US News. URL consultato il 16 settembre 2010.
  33. ^ Best Graduate Schools –, USNews.com. URL consultato il 16 settembre 2010. [: America's Best Graduate Schools
  34. ^ UW School of Nursing ranks No. 1 in nation, a spot held since 1984, University of Washington, 30 marzo 2007. URL consultato il 16 settembre 2010. UW Nursing #1
  35. ^ UW Medicine's Mission, University of Washington.
  36. ^ Rankings Project 2007, US News. URL consultato il 16 settembre 2010. Search – Public Health – Best Graduate Schools – Education – US News and World Report
  37. ^ America's Best Graduate Schools 2008: Health: Social Work, USNews.com. URL consultato il 16 settembre 2010.
  38. ^ America's Best Grad Schools 2009: Pharmacy School, U.S. News and World Report.
  39. ^ Top Library and Information Schools (2009), US News Report Library and Information School.
  40. ^ America's Best Graduate Schools 2009: Top Education Schools, USNews.com.
  41. ^ America's Best Graduate Schools 2008: Top Engineering Schools, USNews.com.
  42. ^ Best Law Schools – University of Washington, US News and World Report. URL consultato il 16 settembre 2010.
  43. ^ Performance Ranking of Scientific Research Papers of World Universities, Higher Education Evaluation & Accreditation Council of Taiwan. URL consultato il 16 settembre 2010.
  44. ^ New Update 2010, Chasecareer.net. URL consultato il 16 settembre 2010.
  45. ^ Faculty Scholarly Productivity Index.
  46. ^ Academic Analytics.
  47. ^ Chronicle Facts & Figures: Faculty Scholarly Productivity Index, The Chronicle. URL consultato il 16 settembre 2010.
  48. ^ G-Factor International University Ranking (2006) in G Factor, Universitymetrics.com.
  49. ^ The Washington Monthly College Guide, The Washington Monthly.
  50. ^ UW ranked 16th by Global Language Monitor, Languagemonitor.com.
  51. ^ UW First in Peace Corps 2007, Presszoom.com.
  52. ^ Peace Corps Top Colleges 2007, Peacecorps.gov.
  53. ^ 100 Best Values in Public Colleges 2009–10, Kiplinger.com. URL consultato il 16 settembre 2010.
  54. ^ Awards 2007: Apple Award Winners, College Media Advisors. URL consultato il 29 ottobre 2008.
  55. ^ Awards 2008: NYC Convention Accolades. URL consultato l'8 dicembre 2008.
  56. ^ Mora's move generates intrigue. URL consultato il 16 settembre 2010.
  57. ^ Official 2006 NCAA Divisions I-A and I-AA Football Record Book (PDF), NCAA, p. 110. URL consultato il 7 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2007).
  58. ^ Events of the Century, Seattle PI, December 21, 1999.
  59. ^ Water World, Sports Illustrated, November 17, 2003.
  60. ^ ?, Washington Huskies.
  61. ^ UW athletic director unveils new Husky Stadium drawings, NWsource.com.
  62. ^ Dan Raley, Husky Stadium aging not so gracefully, Seattle Post-Intelligencer. URL consultato il 27 settembre 2007.
  63. ^ Bob Condotta, UW athletic director unveils new Husky Stadium drawings, The Seattle Times, 1º dicembre 2006. URL consultato il 16 settembre 2010.
  64. ^ Picture in The Seattle Times. URL consultato il 16 settembre 2010.
  65. ^ Off-Campus Housing Affairs, ASUW; http://housing.asuw.org
  66. ^ Paccar Hall New Foster School Building, University of Washington. URL consultato il 16 settembre 2010.
  67. ^ Student Organizations. URL consultato il 16 settembre 2010.
  68. ^ DDS.
  69. ^ Who’s Who in American College & University, Presidentsclimatecommitment.org. URL consultato il 16 settembre 2010.
  70. ^ Robert Roseth, UW seeks to deepen its commitment to sustainability, 5 febbraio 2009. URL consultato il 16 settembre 2010.
  71. ^ ?, City of Seattle Press Release, 2/2006. [collegamento interrotto]
  72. ^ Housing and Food Services: Environmental Stewardship and Sustainability, University of Washington.
  73. ^ a b UW again receives grade of A- for sustainability, 26 settembre 2008. URL consultato il 16 settembre 2010.
  74. ^ College Sustainability Report Card 2008, Sustainable Endowments Institute. URL consultato il 21 maggio 2008.
  75. ^ WarGames (1983) – Filming locations, IMDB.
  76. ^ [1]
  77. ^ [2]
  78. ^ Marines Not Welcome at University of Washington by Christopher Flickinger - HUMAN EVENTS
  79. ^ [3]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]