Università di Southampton Solent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Southampton Solent University
Southampton Solent University logo.png
Stato Regno Unito Regno Unito
Città Southampton
Altre sedi Warsash
Fondazione 2005
Tipo University
Facoltà * Faculty of Media, Arts and Society
  • Faculty of Business, Sport and Enterprise
  • Faculty of Technology
  • Warsash Maritime Academy
Rettore Lord West of Spithead (Chancellor)
Studenti 17 000
Sito web www.solent.ac.uk
 

La Southampton Solent University è un'università con 17.000[1] studenti, con sede a Southampton, nel Regno Unito.

Il campus principale si trova in East Park Terrace, vicino al centro ed alla High Street. È un centro di ricerca e sviluppo nei campi delle tecnologie navali e marittime, di arte, cinema e media e di economia e business.

Alla Solent University si tengono, tra gli altri, importanti[1] corsi di laurea triennale (bachelor's degree) che vertono sul progetto (YPD[2]) e sulla produzione (YPS[3]) di scafi per imbarcazioni.

Gli studenti iscritti sono rappresentati dalla Solent Students' Union[4], con sede presso il campus in East Park Terrace.

La Good University Guide 2010 del Times vede la Solent alla posizione 111 su 114 istituti nel Regno Unito[5].

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'università ha origini dalla School of Art privata fondata nel 1856, che divenne successivamente Southampton College of Art. La fusione con il Southampton College of Technology e poi con il College of Nautical Studies di Warsash portò all'istituzione del Southampton Institute of Higher Education, nel 1984.

Il Southampton Institute è diventato un'università il 12 luglio 2005 ed ha il nome attuale dal 15 agosto dello stesso anno[6][7][8]. Prima del 2005, agli studenti del Southampton Institute venivano rilasciate le lauree dalla Nottingham Trent University.

La Southampton Solent University continua ad offrire programmi di ricerca e lauree il cui conferimento è convalidato dalla Nottingham Trent University[9].

Collegi[modifica | modifica sorgente]

L'università possiede sei residenze studentesche:

  • Chantry
  • Deanery
  • Emily Davies
  • Hamwic
  • Kimber
  • Lucia Foster Welch

tutte separate dal campus, cinque di queste a sud-est del centro città, tra St Mary's e Ocean Village ed Emily Davies a nord-ovest, vicino al Southampton Civic Centre[10].

Studenti illustri[modifica | modifica sorgente]

  • James Hilton - Chief creative officier e co-fondatore AKQA[11]
  • David Quayle - co-fondatore B&Q
  • German Frers Jr. - Naval architect
  • Marcelino Botín - Yacht designer
  • Shaun Carkeek - Yacht designer
  • Bill Dixon - Yacht/boat designer
  • Ed Dubois - Yacht/boat designer[12]
  • Rob Humphreys - Yacht designer
  • Juan Kouyoumdjian - Yacht designer
  • Juan Messeguer - Yacht designer
  • Pamela Blundell - Fashion Designer[12]
  • Jenny Packham - Fashion Designer[12]
  • Bobby Parks - ex giocatore di cricket di Hampshire e Inghilterra
  • Ricky Boleto - reporter e presentatore (BBC Newsround)[13]
  • Jemish Patel - presentatore TV
  • Jonathan Ross - presentatore TV e radio
  • Ricky Whittle - Attore (Calvin Valentine in Hollyoaks)
  • Sean Yazbeck - The Apprentice (US Season 5), vincitore
  • Peter Long - CEO, Thomson & First Choice Holidays[12]
  • Brunello Acampora - Powercraft designer - Founder Victory Design Naval Architects & Marine Engineers

Immagini[modifica | modifica sorgente]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Southampton Solent University Guardian Profile
  2. ^ BEng (Hons) Yacht and Powercraft Design (Full Time)
  3. ^ BEng (Hons) Yacht Production and Surveying (Full Time)
  4. ^ sito web Solent Students' Union.
  5. ^ The Good University Guide 2010.
  6. ^ About Us.
  7. ^ Southampton Solent University, Contensis, 10 ottobre 2005. URL consultato il 16 agosto 2007.
  8. ^ About Us, Southampton Solent University, 12 febbraio 2006. URL consultato il 16 agosto 2007.
  9. ^ Qualifications by Research
  10. ^ Student Residences.
  11. ^ Sito web AKQA
  12. ^ a b c d Southampton Solent University, 31 luglio 2009. URL consultato il 23 maggio 2010.
  13. ^ All about Ricky in BBC News, 4 agosto 2008. URL consultato il 23 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]