Università di Birmingham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
University of Birmingham
Aston Webb Hall, Birmingham University.jpg
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Città Birmingham
Motto Per Ardua Ad Alta
Fondazione 1900 - ottenuto lo status di Università con il Royal Charter
1825 - scuola medica (Medical School)
Tipo Pubblica
Rettore Sir Dominic Cadbury
Studenti 26 073 (2009)
Colori Blu, Oro, Rosso
Affiliazioni Russell Group
Universitas 21
Universities UK
EUA
ACU
Sito web www.birmingham.ac.uk/
 

L'Università di Birmingham (University of Birmingham oppure informalmente Birmingham University[1][2]) è una università britannica con sede a Birmingham, nel Regno Unito. Ha ricevuto il suo royal charter, il riconoscimento regio, nel 1900 come successore della Scuola di Medicina di Birmingham (1825) e del Mason Science College (1875).[3] Birmingham fu la prima fra le università civiche ad ottenere il riconoscimento ufficiale e quindi lo status di università.[4]

È un membro del prestigioso Russell Group delle università della ricerca e un membro e fa parte anche del network internazionale Universitas 21. I dati del Higher Education Funding Council for England (HEFCE) posizionano Birmingham fra le 12 istituzioni di élite in Inghilterra, mentre il The Daily Telegraph l'ha descritta come parte dell'inglese "Ivy League".[5]

La popolazione studentesca è composta da circa 16500 studenti diplomandi e 8000 diplomati e questo rende l'università la più grande della regione del West Midlands,[6] e undicesima rispetto all'intero Regno Unito.[7] Secondo i dati del luglio del 2006 l'università era la quarta più popolare nel Regno Unito rispetto al numero di domande di ingresso.[8] Nel 2010 Birmingham fu classificata al decimo posto fra le più popolari università britanniche dai lavorati laureati.

L'università ospita la sede del Barber Institute of Fine Arts, con lavori di Van Gogh, Picasso e Monet, del Lapworth Museum of Geology e ospita anche Joseph Chamberlain Memorial Clock Tower, che è una torre visibile da molte parti della città e la più alta fra le torri orologio al mondo.[9] La lista degli studenti eccellenti dell'università include il primo ministro britannico Neville Chamberlain e otto premi nobel.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Birmingham University student wins engineering award, Birmingham City Council, 2006-03-27.
  2. ^ (EN) Student Life - Meeting the President, BBC News. URL consultato il 2008-08-08.
  3. ^ University of Birmingham: The Medical School
  4. ^ The Guardian, 8 giugno 2008, http://www.guardian.co.uk/education/2009/may/10/universityguide-uni-birmingham. URL consultato l'11 giugno 2010.
  5. ^ Graeme Paton, Top students concentrated in just 12 elite universities, The Daily Telegraph, 13 luglio 2011. URL consultato il 2011-08-12.
  6. ^ (EN) Students. URL consultato il 2009-08-15.
  7. ^ HESA Statistics - Higher Education numbers 2008/2009
  8. ^ Campus tour booklet, University of Birmingham. URL consultato il 2008-08-09.
  9. ^ 25 tallest clock towers/government structures/palaces, Council on Tall Buildings and Urban Habitat, gennaio 2008. URL consultato il 2008-08-09.