Università di Asmara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università di Asmara
Stato Eritrea Eritrea
Città Asmara
Fondazione 1958
Tipo Pubblica
Presidente Tadesse Mehari
Sito web www.uoa.edu.er
 

L'Università di Asmara (in inglese: "University of Asmara", da cui l'acronimo informatico "UoA") fu la prima istituzione accademica della nazione eritrea, e venne fondata dalle Piae Madres Nigritiae (sorelle comboniane). La scuola doveva fornire una formazione superiore per la popolazione locale, anche se alla suo avviò negli anni cinquanta le iscrizioni furono interamente italiane.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'università fu fondata nel 1958, come "Collegio cattolico della Santa Famiglia".[2]

Nel 1964 l'Università venne rinominata e iniziò ad offrire programmi di diploma nelle arti, nel commercio e nelle discipline scientifiche.[1]

Nel decennio successivo l'istituzione vive momenti altalenanti, fino a quando un nuovo presidente spinge verso una profonda riorganizzazione del curriculum e della struttura.

Gli anni che seguirono videro un aumento della popolazione studentesca da 300 a 2.700 unità.

Vennero presentati nuovi corsi, programmi di estensione del personale, per gli orari diurni e notturni e operato un lavoro di riqualificazione degli edifici e della vita culturale del campus, con un accordo bilaterale per lo scambio di studenti e docenti con l'Università di Addis Abeba dell'Etiopia, in particolare concentrandosi sulla formazione dei laureati in Addis Abeba per l'ampliamento delle facoltà universitarie in Eritrea.[1]

Tuttavia, l'università smise di accettare studenti in ingresso nei primi anni 2000. Nel 2002, il governo emanò una direttiva per riconfigurare l'università. Questo effettivamente bloccò tutti i programmi di laurea dell'università. Nessuno poté iscriversi per l'anno seguente per permettere agli studenti di dirigersi verso il costituendo Istituto di Tecnologia dell'Eritrea. I diplomati non furono autorizzati a scegliere il loro percorso di studi perché questi vennero assegnati in base a programmi di formazione professionale prestabiliti attraverso esami d'immatricolazione, ma agli studenti che compirono servizio militare fu concesso una deroga per gli seguire esami di medicina. Inoltre il governo negò i visti di uscita per coloro che desiderarono studiare all'estero, e ai docenti universitari che svolgevano attività all'estero fu richiesto dei permessi singoli dal presidente dell'Università e del Governo.[3] L'università non ritornò più funzionale a partire dalla fine dell'anno accademico 2005-2006. Fu costretta a chiudere battenti presumibilmente a causa delle proteste studentesche del 2001 contro il controllo eccessivo del Governo dell'università e della mancanza di libertà nella vita quotidiana.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) University of Asmara: A Brief History in uoa.edu.er. URL consultato il 05-01-2014.
  2. ^ Tom Killion, Historical Dictionary of Eritrea, Lanham (Maryland), The Scarecrow Press, 1998. ISBN 0-8108-3437-5.
  3. ^ (EN) Bureau of Democracy, Human Rights, and Labor, Eritrea in U.S. Department of State, 11 marzo 2008. URL consultato il 05-01-2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]