United Soccer Leagues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
United Soccer Leagues Logo.png

La United Soccer Leagues (USL) è la lega calcio nordamericana, affiliata alla U.S. Soccer Federation e alla Canadian Soccer Association, sotto la cui giurisdizione vengono organizzati i campionati nordamericani maschili di terza e quarta divisione (rispettivamente USL Professional Division e USL Premier Development League) a seguito della creazione della NASL. Inizialmente organizzava i campionati di seconda, terza e quarta divisione, rispettivamente USL First Division, USL Second Division e USL Premier Development League). Inoltre organizza quello femminile di prima divisione (W-League). In affiliazione con la United States Adult Soccer Association (USASA), inoltre, la USL organizza il campionato giovanile, la Super Y-League.

Sebbene i campionati della USL siano strutturati secondo il sistema delle promozioni e retrocessioni, l’avanzamento a una serie superiore comporta il soddisfacimento di determinati criteri economici e di logistica che di fatto rendono tale meccanismo inutilizzato. È tuttavia previsto, nel breve termine, l’adozione di un sistema di promozione e retrocessione legato strettamente al risultato sportivo sul campo, analogamente a quanto avviene nelle leghe europee.

Il regolamento di lega prevede che ogni squadra abbia una rosa di non più di 26 giocatori e non più di 18 possano essere convocati per una singola partita. A ogni club è permesso l'ingaggio di non più di 7 giocatori provenienti da federazione diversa da quella canadese o statunitense, e non più di 5 di essi possono essere impiegati nel corso di un incontro. Inoltre, nella Premier Development League e nella W-League, dei 26 giocatori della rosa almeno 3 devono essere under-19. Limitatamente alla PDL, infine, esiste il vincolo di non avere in rosa più di 8 calciatori over-23.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Quella che oggi è nota come United Soccer Leagues vide la luce nel 1986 come Southwest Indoor Soccer League (SISL): nel 1989 la lega mantenne l’acronimo, ma non il nome, quando divenne Southwest Independent Soccer League, avendo iniziato a gestire anche l’attività calcistica all'aperto. Nel 1990, l’acronimo SISL significò Sunbelt Independent Soccer League, visto che le squadre a essa associate venivano quasi tutte dagli Stati Uniti meridionali. Dal 1992 la lega cambiò nome e acronimo, divenendo United States Interregional Soccer League (USISL).

Dopo l’unione con altre leghe minori e dilettantistiche, nel 1995 divenne United States International Soccer League e, poi, United Systems of Independent Soccer Leagues, sempre mantenendo l’acronimo USISL. Fu allora che nacquero i campionati dilettantistici USISL PDL e professionistici USISL First e Second Division. Nel 1998 la sezione professionistica della USISL assorbì la Select League e l’A-League e così la First e la Second Division divennero i campionati nazionali unificati di seconda e terza divisione. Infine, nel 1999, la USISL cambiò il suo nome in quello attuale.

Si rimanda alle pagine dei singoli campionati per i dettagli.