Unità di conto europea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ECU è l'acronimo di European Currency Unit (simbolo ), ovvero "unità di conto europea". È stata una moneta scritturale introdotta dal Consiglio Europeo nel 1978.

L'ECU è stata la seconda valuta (virtuale) dell'Unione europea dopo l'UCE, insieme all'ERM (Exchange Rate Mechanism) formò il Sistema Monetario Europeo fondato nel 1979. L'ECU nasce come una unità di conto per la redazione del budget interno della Comunità europea. In seguito divenne più simile ad una vera valuta - per esempio veniva usata per depositi bancari e per traveler's cheque, anche se non fu mai coniato come vera moneta, se non a scopo collezionistico. Con lo svilupparsi della Unione Economica e Monetaria l'ECU gettò le basi per lo sviluppo dell'euro, la valuta comune europea, poi furono seguiti dai mini assegni (macchine)

Il suo valore è la media ponderata delle valute che la compongono, ognuna relazionata all'importanza economica del Paese corrispondente.

La sottostante tabella tiene conto della quantità di moneta nazionale e della relativa quota percentuale di partecipazione al paniere ECU al 15 luglio 1988, in vigore dal 17 settembre 1984, per la Dracma greca 31 dicembre 1985.[1]

Valuta Quantità di moneta nazionale Quota di partecipazione al paniere in % Valore ufficiale di 1 ECU
Corona danese 0,219 2,79 7,85212
Dracma greca 1,15 0,76 150,792
Fiorino olandese 0,256 11,04 2,31943
Franco belga 3,85 9,07 42,4582
Franco francese 1,31 18,97 6,90403
Franco lussemburghese 3,85 9,07 42,4582
Lira italiana 140,00 9,44 1 483,58
Marco tedesco 0,719 34,13 2,05853
Sterlina inglese 0,0878 18,97 0,73962
Sterlina irlandese 0,00871 1,14 0,76841

La composizione finale dell'ECU fu stabilita l'8 novembre 1993 in seguito alla ratifica del trattato di Maastricht, e consisteva nei seguenti cambi fissati il 20 settembre 1989, basati sulla media ponderata stabilita dal Consiglio Ecofin del 19 giugno 1989:

Valuta Codice ISO Media ponderata in % Cambio fisso
Corona danese DKK 2,45 0,1976
Dracma greca GRD 0,8 1,440
Escudo portoghese PTE 0,8 1,393
Fiorino olandese NLG 9,4 0,2198
Franco belga BEF 7,6 3,301
Franco francese FRF 19,0 1,332
Franco lussemburghese LUF 0,3 0,130
Lira italiana ITL 10,15 151,8
Marco tedesco DEM 30,1 0,6242
Peseta spagnola ESP 5,3 6,885
Sterlina inglese GBP 13,0 0,08784
Sterlina irlandese IEP 1,1 0,008552

L'ECU era composto da una somma fissa di ammontari delle 12 valute nazionali circolanti negli Stati membri dell'Unione europea al momento della firma del Trattato di Maastricht nel febbraio del 1992. Questa composizione fu "congelata", in accordo al trattato, fino al 1º gennaio 1999. In questa data l'ECU venne sostituito dall'euro, la moneta unica europea, secondo il rapporto 1:1, per cui un euro al 1º gennaio 1999 aveva lo stesso valore di un ECU al 31 dicembre 1998. A differenza dell'ECU, l'euro non ha più la caratteristica di paniere e viene cambiato con le varie monete nazionali secondo rapporti di conversione fissi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A. M. Magri,G. C. Zuccot, Enciclopedia di direzione e consulenza aziendale, pp. 1896, PICCIN, 1989. URL consultato il 12 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]