Union (Yes)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Union
Artista Yes
Tipo album Studio
Pubblicazione 30 aprile 1991
Durata 65 min : 23 s
Dischi 1
Tracce 14
Genere Rock progressivo
Etichetta Arista Records
Produttore Jonathan Elias, Jon Anderson, Steve Howe, Trevor Rabin, Mark Mancina, Eddie Offord e Billy Sherwood
Registrazione 1990
Yes - cronologia
Album precedente
(1987)
Album successivo
(1991)

Union è un album del gruppo progressive inglese Yes.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'album fu realizzato al termine di un periodo di "scisma" all'interno del gruppo, in cui il cantante storico Jon Anderson aveva abbandonato gli Yes (allora nella formazione soprannominata "Yeswest", ovvero Chris Squire, Alan White, Trevor Rabin e Tony Kaye) per dare vita al gruppo alternativo Anderson Bruford Wakeman Howe (ABWH) con Bill Bruford, Rick Wakeman e Steve Howe. Dopo un periodo incerto, caratterizzato anche da qualche scontro legale fra gli Yes e ABWH, Anderson e Squire si riappacificarono e le due formazioni si congiunsero. L'album Union non è, propriamente parlando, opera della formazione estesa, bensì raccoglie i brani che le due formazioni avevano nel frattempo preparato, indipendentemente, per i rispettivi prossimi album, con solo qualche aggiunta finale reciproca (soprattutto le seconde voci di Chris Squire sui brani ABWH e la voce di Jon Anderson sui brani Yeswest).

Due terzi dei brani di Union sono di ABWH; all'epoca della fusione con gli Yes, questa formazione aveva infatti già quasi completato il proprio prossimo album, che avrebbe dovuto intitolarsi Dialogue. Gli Yeswest invece avevano attraversato un periodo di crisi (in cui si era anche profilato l'abbandono di Rabin e l'ingresso di due musicisti del gruppo World Trade, Billy Sherwood e il chitarrista Bruce Gowdy), e contribuirono a Union con quattro soli brani.

Ai brani ABWH contribuì in modo importante (con risultati controversi) il produttore discografico e compositore Jonathan Elias, con cui Jon Anderson aveva precedentemente collaborato per l'album Requiem for the Americas. Dalla parte Yeswest, un contributo "esterno" venne da Billy Sherwood, che da tempo collaborava con Chris Squire (con cui avrebbe poi fondato i Conspiracy).

Sebbene il tour di Union fosse un successo, l'album non fu ben accolto né da critici e fan, né dagli stessi musicisti che si videro stravolgere in fase di produzione le loro registrazioni da un infinito numero di sovraincisioni ad opera di diversi session men. L'album non raggiunse neppure le vendite del precedente Big Generator, che già aveva segnato un risultato decisamente inferiore a quello di 90125 (1983). Anche all'interno della band vi furono diverse polemiche circa il risultato finale; in particolare, Howe fu apertamente critico a proposito del lavoro di produzione di Jonathan Elias. Subito dopo il tour, nel 1992 Wakeman, Bruford e Howe abbandonarono nuovamente il gruppo, riportando gli Yes alla formazione del 1983 (Yeswest con Jon Anderson).

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. I Would Have Waited Forever (Jon Anderson/Jonathan Elias/Steve Howe) - 6:32
  2. Shock to the System (Jon Anderson/Jonathan Elias/Steve Howe) - 5:09
  3. Masquerade (Steve Howe) - 2:17
  4. Lift Me Up (Trevor Rabin/Chris Squire) - 6:30
  5. Without Hope You Cannot Start the Day (Jon Anderson/Jonathan Elias) - 5:18
  6. Saving My Heart (Trevor Rabin) - 4:41
  7. Miracle of Life (Mark Mancina/Trevor Rabin) - 7:30
  8. Silent Talking (Jon Anderson/Bill Bruford/Jonathan Elias/ Stevve Howe/Rick Wakeman) - 4:00
  9. More We Live/Let Go (Billy Sherwood/Chris Squire) - 4:51
  10. Angkor Wat (Jon Anderson/Jonathan Elias/Rick Wakeman) - 5:23
  11. Dangerous (Look In The Light Of What You're Searching For) (Jon Anderson/Jonathan Elias) - 3:36
  12. Holding On (Jon Anderson/Jonathan Elias/Steve Howe) - 5:24
  13. Evensong (Bill Bruford/Tony Levin) - 0:52
  14. Take the Water to the Mountain (Jon Anderson) - 3:10

Union (Arista 261 558) raggiunse la posizione #7 nel Regno Unito e la posizione #15 negli USA

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo