Unbinilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unbinilio
sconosciuto, probabilmente metallico
Generalità
Nome, simbolo, numero atomico unbinilio, Ubn, 120
Serie metalli alcalino terrosi
Gruppo, periodo, blocco 2, 8, s
Proprietà atomiche
Peso atomico sconosciuto
Configurazione elettronica probabile [Uuo]8s2
e per livello energetico 2, 8, 18, 32, 32, 18, 8, 2
Proprietà fisiche
Stato della materia sconosciuto
Altre proprietà
Numero CAS {{{Numero_CAS}}} numero CAS non valido

L'unbinilio, chiamato anche eka-radio, è il nome temporaneo e sistematico di un elemento ancora non scoperto della tavola periodica, avente il simbolo (temporaneo) Ubn e numero atomico 120.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nei mesi di marzo e aprile del 2007, la sintesi dell'elemento 120 è stata tentata a Dubna, al Joint Institute for Nuclear Research, bombardando un bersaglio di plutonio-244 con ferro-58. Le analisi iniziali rivelarono che nessun atomo dell'elemento 120 venne prodotto.

244     58      302
94Pu + 26Fe → 120Ubn* → nessun atomo creato

Il team russo ha in programma di migliorare le proprie strutture prima di tentare nuovamente la reazione. Ad aprile e maggio del 2007, il GSI ha tentato di creare l'unbinilio usando l'uranio-238 e il nichel-64.

238    64      302
92U + 28Ni → 120Ubn* → nessun atomo creato

Si prevede che l'emivita dell'elemento 120 dovrebbe essere compresa tra 1 e 23 microsecondi.


Generalità[modifica | modifica sorgente]

Forma stabile[modifica | modifica sorgente]

L'elemento è oggetto di interesse perché parte dell'ipotizzata isola di stabilità: l'isotopo 318 sarebbe il più stabile di quelli creati con i metodi attuali. Usando il modello sferico, l'elemento 120 sarebbe l'elemento più pesante nell'isola di stabilità e, insieme al 144, anche il più sferico.

Reattività[modifica | modifica sorgente]

L'unbinilio dovrebbe essere molto reattivo, dato che fa parte dei metalli alcalino terrosi: sarebbe più reattivo di ogni altro elemento più leggero di questo gruppo e reagirebbe violentemente nell'aria, formando l'ossido di unbinilio, e in acqua, creando l'idrossido di unbinilio, che sarebbe una base forte.[senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia