Una solitudine troppo rumorosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una solitudine troppo rumorosa
Titolo originale Příliš hlučná samota
Autore Bohumil Hrabal
1ª ed. originale 1977
1ª ed. italiana 1987
Genere Romanzo
Lingua originale ceco
Protagonisti Hanta

Una solitudine troppo rumorosa è un romanzo dello scrittore ceco Bohumil Hrabal, pubblicato nel 1987 per la casa editrice Einaudi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Hant'a lavora da trentacinque anni a una pressa compattatrice di carta. Svolgendo il suo lavoro, ogni tanto raccoglie libri scartati e pronti per essere distrutti e li accumula nella propria abitazione. Hant'a diventa così "istruito contro la sua volontà": conosce e impara i pensieri di Hegel, Nietzsche, Kant e di altri scrittori importanti. Hant'a vive in un continuo stato di ubriachezza, dovuto alle numerose birre che beve durante il lavoro. L'apertura di una nuova pressa, tecnologicamente più avanzata, provoca a Hant'a una sorta di estraniamento e di malessere che lo avvicina al suicidio.

Adattamento[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo Legittimo Brigantaggio ha tratto un brano dal titolo "I cieli non sono umani" ispirato al romanzo e contenuto nell'album Liberamente tratto....

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura