Una per tutte, tutte per una

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Una per tutte, tutte per una
serie TV anime
Le sorelle March: Beth, Jo, Meg e Amy
Le sorelle March: Beth, Jo, Meg e Amy
Titolo orig. 愛の若草物語
(Ai no Wakakusa Monogatari)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Louisa May Alcott (romanzo Piccole donne e Piccole donne crescono)
Regia Nobushiki Yamazaki
Soggetto Akira Miyazaki
Disegni Noboru Otani (scenografia)
Sceneggiatura
Character design
Studio Nippon Animation
Musiche Kazuo Otani
Reti Fuji TV, Animax
1ª TV 1º gennaio 1987 – 27 dicembre 1987
Episodi 48 (completa)
Aspect ratio 4:3
Durata ep. 26 min
Reti it. Italia 1, Boing, Canale 5, Hiro
1ª TV it. 1989
Episodi it. 48 (completa)
Durata ep. it. 26 min
Dialoghi it. Enrico Carabelli (direttore doppiaggio)
Target shōjo, shōnen
Generi meisaku, drammatico, storico
Tema guerra di secessione americana
Cronologia
  1. Una per tutte, tutte per una
  2. Una classe di monelli per Jo

Una per tutte, tutte per una (愛の若草物語 Ai no Wakakusa Monogatari?) letteralmente "La romantica storia delle piccole donne", è un anime prodotto dalla Nippon Animation nel 1987 in 48 episodi e ispirato al romanzo del 1868 Piccole donne di Louisa May Alcott e in piccola parte dal successivo Piccole donne crescono. Di questo anime è stato prodotto un sequel nel 1993 dal titolo Una classe di monelli per Jo tratto dai successivi romanzi di Louisa May Alcott Piccoli uomini e I ragazzi di Jo. La serie, è stata trasmessa per la prima volta dalla Fuji Television a partire dal 1º gennaio 1987 e fa parte del progetto World Masterpiece Theater (Sekai Meisaku Gekijo) della Nippon Animation. In Italia l'anime è stato trasmesso per la prima volta da Italia 1 nell'estate 1988 ogni lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 20.00.

Già nel 1981 la Toei Animation aveva prodotto Piccole donne, un altro anime ispirato al romanzo di Louisa May Alcott.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata negli Stati Uniti durante la guerra di secessione. In un tranquillo villaggio vicino a Gettysburg, vive la famiglia March, composta da Mary March, le sue quattro figlie Meg, Jo, Beth e Amy e la domestica Hannah. George March, il padre delle ragazze e il marito di Mary è invece al fronte a combattere contro i sudisti. Un giorno George ritorna a casa per una breve licenza in seguito ad un piccolo infortunio e decide di fare un pic-nic con la famiglia. Il tranquillo pomeriggio viene interrotto da un grave contrattempo: Jo ha scorto dei soldati del Sud in avanscoperta, e George è costretto a tornare al fronte.

Col passare dei giorni la guerra si fa piuttosto dura e i sudisti attaccano la città. La famiglia March assieme a tante altre, deve rifugiarsi per la notte sulle alture prospicienti la cittadina, prendendo da casa solo l'essenziale. La mattina dopo al ritorno, i March trovano la loro casa completamente distrutta e la banca occupata dai sudisti. A questo punto, su suggerimento del marito, Mary e la famiglia si trasferisce a Plumfield a casa di Marta March, la vecchia zia di George. Zia March è però fredda e severa e a causa di antichi rancori con George, inizialmente non vede di buon occhio le nipoti, in special modo Jo, con il suo carattere anticonvenzionale ed estraneo ai canoni femminili dell'epoca. Intanto, Mary cerca, all'agenzia immobiliare, una casa adatta alle loro condizioni, e le due figlie maggiori cercano un lavoro. Meg diventerà la baby-sitter dei piccoli King, Jo, la più intraprendente, cerca lavoro al quotidiano di Newcord. Jo vorrebbe che le sue novelle venissero pubblicate sul giornale della città, ma Anthony, l'addetto alla valutazione, sembra riluttante all'idea, criticando duramente i racconti.

Mary si rende conto della difficile situazione e con l'aiuto di Jo, troverà di lì a poco una casa dove poter ricoverare la famiglia in modo da cessare di essere ospiti non troppo gradite. Ma la vecchia zia Marta lentamente muterà atteggiamento e si affezionerà alle nipoti, anche se non lo dimostrerà mai esplicitamente, e quando la famiglia March se ne andrà nella sua nuova casa, si farà promettere da Jo di venirla a trovare spesso.

Ora la famiglia March ha una nuova casa, e con grande sorpresa di Beth, molto amante della musica, nel soggiorno c'è un piccolo pianoforte un po' scordato. Certo non è nulla in confronto al bellissimo pianoforte che Beth aveva nella sua vecchia casa, andato distrutto con il resto dei loro averi, ma comunque è utilizzabile.

Vicino alla casa dei March, c'è una villa abitata dal signor Lawrence, molto ricco ed anziano, che sta ospitando il nipote Laurie per convincerlo ad intraprendere gli studi universitari. Nonostante il ragazzo sia continuamente seguito ed incitato dal severo John Brooke, non dimostra però molta attitudine per lo studio.

Intanto Meg e Jo, le sorelle maggiori, vengono invitate ad un ballo: è il loro ingresso in società ed entrambe ricevono un vestito dalla zia Marta, ma Jo, a casa, rimane troppo vicino al focolare e ne brucia un pezzo, danneggiandolo irrimediabilmente. Con una toppa nel vestito, è costretta, durante la festa, a rimanere in disparte contro il muro, ed è così che incontra per la prima volta Laurie, anche lui nascosto per non farsi notare: da quel momento, i due ragazzi diventano amici.

Jo va a visitare la casa di Laurie, e appena scopre che ha un pianoforte riesce ad invitare la sorella Beth a suonarlo: ma Beth ha paura del signor Lawrence, e per farla suonare tranquilla è costretto a chiudersi nel suo studio. In realtà al vecchio Lawrence, Beth ricorda la nipotina, prematuramente scomparsa proprio quando aveva l'età di Beth. Così, un bel giorno, Beth riceve dal signor Lawrence proprio il pianoforte che la nipote suonava prima di morire: da quel momento il timore che aveva verso di lui svanisce, e per ringraziarlo, gli regala un paio di pantofole ricamate a mano, e i due cominciano a volersi bene come nonno e nipote.

Amy, che è anche la voce narrante della storia, è la sorella più piccola e viziata. Un giorno, per motivi banali, litiga con la sorella Jo e per farle un terribile dispetto brucia tutte le novelle che la ragazza aveva scritto con l'intenzione di farle pubblicare. Jo è furiosa e non può perdonare lo stupido gesto della sorella, e da quel giorno Jo ignora del tutto la sorella. Un giorno Jo e Laurie vanno a pattinare sul ghiaccio e Amy li segue, facendo finta di niente: è sinceramente pentita del suo gesto, ma non sa come farsi perdonare. Amy però, ignorata volutamente dalla sorella, va a pattinare dove lo strato di ghiaccio è sottile e sprofonda: fortunatamente, Laurie e Jo la salvano, ma Jo si rende conto di essere stata stupida ad ignorarla e a non averla avvertita del pericolo. Questo drammatico avvenimento farà sì che finalmente le due sorelle si riappacifichino.

Jo continua a scrivere e finalmente Anthony le pubblica il suo primo romanzo, ma la felicità dura poco: un telegramma prega la signora March di andare a Washington per assistere il marito gravemente ferito ed in pericolo di vita. Jo, per trovare i soldi per pagare il viaggio della madre, fa un sacrificio e vende i suoi capelli. Mary accetta questo segno d'amore, anche se sia il signor Lawrence sia la zia March le hanno dato una somma sufficiente a pagare il viaggio a Washington.

È quasi inverno: Jo è raffreddata, Meg è dai King e Amy a scuola, mentre Hannah è a fare le spese. La famiglia March, già da tempo, si occupa di dare metà del loro cibo agli Hummel, una famiglia composta da una povera donna e sette bambini malati, ma quel giorno l'unica che poteva andare a casa dalla povera famiglia è Beth. Quando Hannah torna, vede Beth salire piano piano le scale, rossa in faccia e triste e Jo scopre cosa è accaduto: Beth ha cercato di salvare il più piccolo degli Hummel, Minna, dalla scarlattina, ma quando arriva il dottore il piccolo è già morto, e la povera Beth ha preso la scarlattina in misura più accentuata a causa della sua salute cagionevole. Amy, essendo l'unica a non aver preso la scarlattina, per un certo periodo a malincuore abita di nuovo dalla zia Marta. Il dottore non dà molte speranze per la piccola Beth: se la ragazzina non migliorerà entro tre giorni non ci sarà nulla da fare. Jo prega la madre di tornare al più presto, ma quando Mary ritorna a casa il pericolo è ormai passato: Beth è guarita, ma è più fragile di prima. Amy, comunque può ritornare a casa.

Già da tempo John Brooke, l'insegnante di Laurie e Meg sono innamorati, ma Jo scommette con Laurie che Meg non potrebbe mai sposarlo. Per non perdere la scommessa, Laurie scrive una lettera d'amore a Meg spacciandosi per John Brooke senza pensare alle conseguenze: Meg è scandalizzata, e Laurie si becca una bella strigliata da parte della signora March e poi dal nonno, ma alla fine tutto si sistema.

La guerra è finita, lo schiavismo è stato sconfitto e i soldati tornano a casa. La vecchia zia March diserederà il dissoluto nipote David, a causa dei suoi debiti di gioco, e si riconcilierà col nipote George; John Brooke propone a Meg il fidanzamento che lei accetta nonostante le proteste della zia.

Finalmente, John Brooke e Meg March si fidanzano, e la famiglia March, insieme ai Lawrence, organizzano una meravigliosa festa di fidanzamento. A questo punto Jo decide d'intraprendere seriamente la carriera di giornalista e scrittrice e seguirà Anthony che nel frattempo era andato a vivere a New York. Laurie è deluso: credeva che tutto questo tempo, i sentimenti che provava per Jo fossero ricambiati, ma per la ragazza Laurie rimane solamente un grande amico, infatti la voce narrante di Amy svelerà nel finale che una volta diventata grande, sarà lei e non Jo a sposare Laurie.

Dal romanzo all'anime[modifica | modifica wikitesto]

Louisa May Alcott

La serie animata è una trasposizione del romanzo del 1868 Piccole donne della scrittrice statunitense Louisa May Alcott e in parte del successivo Piccole donne crescono. Questi romanzi sono considerati dei classici della letteratura (tra le 100 opere fondamentali della cultura americana) e definiti da Encyclomedia "specchio fedele dell'ingenuo sentimentalismo che anima l'America puritana di metà Ottocento".

La storia è raccontata in prima persona dalla piccola Amy March e come avviene solitamente negli anime del World Masterpiece Theater resta fedele al romanzo a cui è ispirata, anche se arricchita da numerosi episodi non presenti nell'originale. Unico particolare di rilievo che differenzia il romanzo dalla trasposizione televisiva è la morte della piccola Beth, che nell'anime non avviene. Nel sequel Una classe di monelli per Jo, Josephine March, ormai adulta, rivelerà comunque che la sorella Beth è morta prematuramente.

La città di Concord viene rinominata Newcord nella versione animata e diversi personaggi hanno subito modifiche nei nomi in questa serie; nel libro poi non compaiono né Anthony né il cugino David: inoltre nel romanzo la domestica Hannah è una anziana signora, ma non è afro-americana: questa piccola modifica del personaggio nell'anime ha permesso di sottolineare gli ideali di uguaglianza della famiglia March, gli stessi ideali che permetteranno poi ai nordisti di vincere la guerra di secessione americana contro i sudisti.

Come è accaduto nel caso di altre serie simili, per coprire le 48 puntate previste è stato necessario integrare la storia dei libri originali con capitoli inediti. In particolare, nel caso di Piccole Donne, la serie animata parte raccontando eventi che si collocano cronologicamente molto prima dell'inizio del romanzo (la partenza del signor March per il fronte, l'arrivo a Newcord e la permanenza presso la villa della zia prima di trovare una nuova casa, ecc), creando una sorta di prequel che rende la narrazione degli eventi successivi molto più fluida e comprensibile.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Margaret March (Meg)
Meg ha sedici anni ed è la maggiore delle quattro sorelle. Quando a causa della guerra lei e la sua famiglia sono costrette ad andare ad abitare in una piccola casa ed in povere condizioni, diventa la baby-sitter dei due figli più piccoli della famiglia King. È una bella ragazza, sempre invitata alle feste, e sebbene non sembri, è forse un po' vanitosa e fiera della sua condizione di primogenita. È amica di Sallie Gardiner, e nel corso della storia inizierà una relazione con il signor Brooke (l'insegnante privato di Laurie), che sfocerà alla fine in un matrimonio, nonostante l'opposizione di zia Marta al riguardo.
Josephine March (Jo)
Nipote prediletta della zia Martha è il personaggio principale della storia. Jo all'inizio della storia ha quindici anni e tra le quattro sorelle è quella che ha un carattere più "da maschiaccio" e questo sarà motivo di gravi discussioni tra lei ed Amy. Nonostante ciò è una ragazza convinta delle sue capacità letterarie, e mira a diventare una scrittrice: alla fine della storia seguirà quindi Anthony a New York per diventare giornalista[1]. Jo è anche grande amica di Laurie, che si innamorerà di lei anche se non sarà ricambiato.
Elizabeth March (Beth)
Beth ha quasi dodici anni, ed è la più gracile delle sorelle, tanto che rischierà la morte per una brutta scarlattina. A causa della sua salute cagionevole rimane spesso chiusa in casa ed è anche molto timida e riservata. All'inizio della storia ha paura dell'anziano signor Lawrence, ma dopo breve tempo capisce che il vecchio vede in lei la nipote morta prematuramente e lentamente si instaura tra i due un rapporto di nonno e nipote.
Amy March
Amy ha circa dieci anni ed è la più piccola delle quattro sorelle. È molto vanitosa e birichina, e bisticcia sempre con Jo. Quando Beth si ammala, per evitare che si ammali, è costretta a malincuore a vivere per qualche tempo dalla zia Marta. È anche la voce narrante: nell'ultimo episodio racconterà che una volta diventata grande avrebbe sposato Laurie.
Mary March
È la madre delle "piccole donne", una donna forte ma gentile che non perde mai la testa di fronte alle situazioni difficili ed è sempre pronta ad aiutare il prossimo. Ricevuta la lettera sulle gravi condizioni di suo marito George, dovrà abbandonare la famiglia per assisterlo aWashington, affidando la casa alla governante Hannah: è proprio in questo periodo che Beth prenderà la scarlattina e rischierà di morire, anche se al ritorno di Mary, la bambina sarà ormai in via di guarigione. Dopo pochi giorni da questi ultimi avvenimenti la guerra finirà e George potrà finalmente tornare a casa dal fronte rendendo felici tutti quanti.
George March
È il padre delle "piccole donne" ed il marito di Mary, una persona con una forte volontà che conosce molto bene i propri doveri e responsabilità. All'inizio della storia è costretto a lasciare la famiglia e a ritornare precipitosamente al fronte dopo aver intravisto dei soldati sudisti in avanscoperta vicino alla sua città durante una sua breve licenza. Sarà lui a sistemare la famiglia dalla zia Martha dopo la distruzione della casa causata dall'attacco sudista alla città. Per tutto il corso della storia, George farà solo qualche breve apparizione: alla fine verrà ferito gravemente e Mary dovrà andare ad assisterlo a Washington. Dopo la sua guarigione la guerra finalmente finirà e George potrà ritornare definitivamente a casa.
Hannah
Hannah è la cuoca e domestica della famiglia March, ed è di origine africana. È una donna fedele che da sempre ottimi consigli e non perde mai la testa, specie quando Beth si ammala. Mary si fida molto di lei, ed è appunto per questo che le affiderà le figlie quando dovrà assentarsi per andar ad assistere il marito.
Zia Martha
È una ricca signora piuttosto testarda, che ha interrotto ogni rapporto con il nipote per antichi dissapori mai ripianati. Quando Mary e le figlie si trasferiscono per un breve periodo di tempo dalla zia, questa mantiene un atteggiamento freddo verso di loro, accentuato dalle critiche del nipote David, che vorrebbe ottenere tutto il patrimonio della zia per sé a scapito delle cugine. Durante lo svolgersi della storia però la zia si affezionerà particolarmente a Jo e alla fine si riconcilierà con il signor March (nel romanzo consegnerà il suo patrimonio nelle mani della famiglia March).
Theodore Lawrence (Laurie)
Laurie ha la stessa età di Jo, e nonostante sia un ragazzo svogliato e timido, viene costretto dal nonno a seguire le lezioni di John Brooke, per prepararsi all'università. Diventa amico di Jo e delle sue sorelle e si troverà sempre vicino a loro, in tutte le situazioni difficili. Per Jo prova qualcosa che va molto al di là dell'amicizia, ma per la ragazza rimarrà sempre solamente un grande amico e niente più.
Signor James Lawrence
Vicino di casa dei March, è il nonno di Laurie; un vecchio signore scontroso e scostante che non attira simpatie. Egli vuole che il nipote frequenti l'università nonostante le sue continue obiezioni e forti resistenze. Quando Beth verrà di nascosto a suonare il pianoforte a casa sua, decide di regalarle un pianoforte molto migliore della pianola a cui è abituata e lentamente il loro rapporto si trasformerà in puro affetto.
Anthony Boone
Anthony lavora per la casa editrice di Plumfield, dove è andata a vivere la famiglia March dopo la distruzione della sua casa. Jo lo conosce quando mostra i suoi racconti perché siano pubblicati sul giornale: lui li critica duramente, definendoli "sciocchezze da ragazze". Però Jo non si arrende portandogliene altri in continuazione fino a che Anthony sarà costretto a riconoscere il talento di Jo pubblicandole il suo primo romanzo. In seguito Anthony proporrà a Jo di andare a New York con lui per studiare giornalismo: lei inizialmente rifiuta ma alla fine si convincerà a seguirlo.
David March
È un lontano cugino che, dopo che la zia Marta ha interrotto i rapporti con George March, si dimostra estremamente accondiscendente verso la vecchia signora per avere il suo patrimonio. Purtroppo ha il vizio del gioco, e spende i soldi della nonna arrivando addirittura ad incolpare le innocenti cugine. È un uomo presuntuoso e orgoglioso, che non perde un attimo per ingannare le cugine, ma alla fine la vecchia zia Marta, stanca del suo comportamento, lo toglierà dalla lista degli eredi e deciderà di dare il suo patrimonio alle nipoti.
John
È uno schiavo fuggiasco. In uno dei primi episodi, la famiglia March lo tiene nascosto in casa per proteggerlo dall'esercito confederato che gli sta dando la caccia. In seguito ottiene un lavoro al giornale di Newcord dove scrive anche Anthony.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla iniziale e finale, dal titolo "Una per tutte, tutte per una", musica di Carmelo Carucci, testo di Alessandra Valeri Manera, è interpretata da Cristina D'Avena.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi Voce originale Voce italiana
Jo March Eiko Yamada Dania Cericola
Meg March Keiko Han Elisabetta Cesone
Beth March Mayumi Shou Patrizia Salmoiraghi
Amy March Rei Sakuma Anna Bonel
Mary March (madre) Taeko Nakanishi Valeria Falcineli
George March (padre) - non disponibile - Marco Balzarotti
Anthony Kazuyuki Sogabe Massimiliano Lotti
Theodore Lawrence (Laurie) Nobuo Tobita Gianfranco Gamba
Sig. Lorentz - non disponibile - Maurizio Scattorin
David Kôzô Shioya Enrico Carabelli
Hanna (governante) Hisako Okata Marinella Armagni
Dott. Douglas - non disponibile - Antonio Paiola
Carl Brooks Toshihiko Kojima Luca Semeraro (1a voce)
- non disponibile - (2a voce)
Sig. Sutton - non disponibile - Enrico Carabelli
Martha Ranko Mizuki Lia Barbieri

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Il ritorno di papà
「パパが帰って来た!!」 - papa ga kaette kita !!
11 gennaio 1987
Le quattro sorelle March - Meg, Jo, Beth e Amy - vivono con la madre Mary e la serva Hannah, mentre il padre Friedrich è in guerra. Quest'ultimo spedisce un telegramma per dire che torna a casa in licenza: allora si decide di andare a fare un pic-nic all'aperto tutti insieme, ma la scatenata Jo (che sale su un albero per godersi il paesaggio) nota due soldati confederati in lontananza, e il padre decide di riferire l'accaduto al quartier generale.
2 Milky Anne
「ミルキー・アンを拾った」 - miruki . an wo hirotta
18 gennaio 1987
Il signor March, dopo l'accaduto, è costretto a tornare al fronte, ma prima propone a Mary l'idea di trasferirsi a Newcord, dalla zia Marta, una parente che non vede e sente da tempo. Questo immediato trasferimento viene rimandato. Il giorno dopo, mentre fuori piove, Beth trova un micetto abbandonato e moribondo, e decide di curarlo e adottarlo. Il gatto viene battezzato Milky Anne.
3 Il disertore John
「あぶない!早く逃げて!!」 - abunai ! hayaku nige te !!
25 gennaio 1987
La città viene occupata dall'esercito confederato. In casa March, nella rimessa, si nasconde John, uno schiavo afro-americano che ha disertato dall'esercito confederato. La signora March prova compassione per il disertore e decide di aiutarlo a ottenere la libertà, nascondendolo in casa sua, in una cantina sotto il soggiorno.
4 La battaglia comincia
「戦争がはじまる!」 - sensou gahajimaru !
1º febbraio 1987
L'esercito confederato perlustra tutte le case della zona, compresa quella dei March, alla ricerca del disertore John. Il nascondiglio funziona perfettamente: a notte fonda, quando nessuna guardia è alla sua ricerca, John riesce a fuggire. La città intanto comincia a svuotarsi per la paura che la guerra arrivi vicino alle loro case, ma la signora March preferisce aspettare il momento opportuno, prima di trasferirsi. Sullo sfondo, i rumori di cannoni annunciano che l'esercito del Nord e quello del Sud si stanno scontrando .
5 La città è in pericolo
「町が燃えてしまう!」 - machi ga moe teshimau !
8 febbraio 1987
I due eserciti si stanno fronteggiando nella famosa "battaglia di Gettysburg" e pian piano tutte le famiglie cominciano a fuggire lontano, verso la campagna. È arrivato anche per i March il momento di salvare il necessario e fuggire dalla loro casa: l'occasione si presenta quanto l'esercito confederato ha perso la battaglia e scappa distrutto
6 Dolce casa addio
「さよなら ふるさと!」 - sayonara furusato !
15 febbraio 1987
La famiglia March e tutte le altre famiglie che si sono salvate all'ultimo minuto sono al sicuro, mentre l'esercito confederato manda a ferro e fuoco tutta la loro cittadina. Il mattino dopo, la casa dei March non è che un cumulo di cenere, e l'arrivo del signor March non porta buone notizie: la fabbrica di calzature in cui i March hanno investito i loro risparmi è andata in fumo; la famiglia March è al verde. Mary segue il consiglio di suo marito e, insieme ad Hannah e alle figlie, si trasferisce a Newcord.
7 Una zia senza cuore
「おば様はいじわる!」 - oba sama haijiwaru !
22 febbraio 1987
I March sono arrivati a destinazione, ma la zia Marta March li accoglie con freddezza: dopo aver rotto ogni rapporto con il nipote Friedrich, la zia non sopporta l'idea di doversi occupare improvvisamente di qualche parente sfrattato. In cambio, la famiglia March fanno conoscenza con David, loro cugino e finora unico erede del patrimonio della zia Marta: era lì per chiedere uno dei soliti prestiti alla zia e la presenza delle sue cugine lo infastidisce, per paura che queste gli levino il diritto ereditario; alla fine, i March vengono comunque ospitati a Plumfield, la casa della zia Marta.
8 In cerca di una casa
「お家を貸して下さい!」 - o ie wo kashi te kudasai !
1º marzo 1987
La zia Marta pretende che sorelle March che si occupino delle faccende di casa finché la signora March non avesse trovato una nuova casa, faccenda assai difficile perché, nella loro situazione finanziaria, non esiste una casa abbastanza grande con un affitto basso. Meg decide di trovarsi un impiego per guadagnare dei soldi, e Jo decide di fare lo stesso.
9 L'irascibile Jo
「怒りん坊のジョオ!」 - ikari n bou no joo !
8 marzo 1987
Jo sceglie di recarsi alla casa editrice del giornale di Newcord per mettere l'annuncio di sua sorella come istitutrice, nel frattempo, chiede al direttore chiede il diritto di pubblicazione di un suo racconto. Il direttore chiede il consiglio del giornalista Anthony, più esperto del direttore, il quale critica aspramente il romanzo di Jo. Jo si sente offesa e lascia la casa editrice dando prova del suo carattere irascibile.
10 Critiche e lodi
「ほめられて けなされて」 - homerarete kenasarete
15 marzo 1987
Meg trova lavoro come istitutrice presso la famiglia dei King, mentre Jo passa il tempo lavorando in casa e leggendo i libri alla zia Marta. Anthony viene a trovare la famiglia March per cercare Jo e chiederle un'intervista sulla guerra, da pubblicare sul giornale. Jo accetta riluttante, e Anthony le fa notare la differenza tra lo stile dell'intervista e quello del romanzo, consigliandole di migliorarlo.
11 Una donna amareggiata
「マーサおば様はお気の毒!」 - masa oba sama hao kinodoku !
22 marzo 1987
La zia Marta legge sul giornale le disavventure delle sue nipoti, non pensando che la loro situazione fosse così grave; così la zia decide di portare Jo a fare una passeggiata e a farle vedere i suoi possedimenti: è lì che Jo viene a sapere del troncamento dei rapporti tra la zia Marta e il padre. Nel frattempo, Meg inizia il suo lavoro con i primi problemi.
12 Jo e il tuono
「雷なんて大嫌い!」 - kaminari nante daikirai !
29 marzo 1987
David viene a sapere che la signora March ha rifiutato varie case dalla agenzia immobiliare, e siccome la presenza delle cugine lo infatisdisce fa rapporto alla zia Marta, che vuole chiarire questa faccenda. Jo spiega la verità sulla loro misera condizione e sull'affitto alto di Newcord, e decide di battere a tappeto tutta Newcord per trovare una casa. Nel bel mezzo della ricerca scoppia un temporale e si rifugia sotto un albero incontrando Anthony.
13 Una strana casa
「私たちの変な家」 - watashitachi no henna ie
5 aprile 1987
Anthony, scoprendo che Jo è alla ricerca di una casa, accompagna l'amica in una antica vetreria di suo zio, ora in viaggio in Italia. Jo scopre che l'affitto non è molto alto e ne parla alla mamma, la quale accetta volentieri. La zia Marta, però, ha cominciato a legarsi con Jo e chiede di adottarla, ma la stessa Jo rifiuta per poter restare con la sua famiglia, promettendo alla zia di venirla a trovare almeno ogni pomeriggio.
14 Arriva Laurie
「エイミーと悪い友だち」 - eimi to warui tomo dachi
12 aprile 1987
La famiglia March si stabilisce definitivamente nella nuova casa, mentre la signora March trova impiego presso l'Ente Assistenziale Combattenti, per aiutare le famiglie povere con i mariti in guerra. Intanto, il loro vicino di casa, l'anziano signor Lawrence, si reca in stazione a prendere il nipote Theodore.
15 Un vicino curioso
「お隣からのぞく不思議な少年!」 - o tonari karanozoku fushigi na shounen !
19 aprile 1987
Theodore Lawrence, detto Laurie, viene ospitato dal nonno affinché continui i suoi studi per entrare al college, seguito dal nuovo istruttore, il giovane John Brooke. Incuriosito dalla famiglia March, ogni tanto Laurie è sorpreso a spiare la famiglia dalla finestra della sua stanza. Meg conosce un'amica dei King, Sallie Gardiner, la quale cerca di convincere i King a invitare Meg al ballo che istituiscono ogni anno verso Natale.
16 Non ho rubato quel denaro
「ひどい!メグは泥棒なんかじゃない!!」 - hidoi ! megu ha dorobou nankajanai !!
26 aprile 1987
David e il figlio dei King, chiedendo prestiti alle loro famiglie, perdono al gioco, mentre la signora King si rifiuta di invitare Meg al loro ballo, per paura che si scopra essere un'istitutrice. Un giorno, la signora King prende in disparte Meg annunciandole la scomparsa di una somma cospicua: 200 dollari. Meg è demoralizzata dal fatto che la ritengano una ladra, tuttavia si scopre che il vero colpevole è il giovane King, che ha rubato il denaro per riparare il debito perduto.
17 Il discorso del presidente Lincoln
「ジョオとリンカーン大統領の演説!」 - joo to rinkan daitouryou no enzetsu !
3 maggio 1987
La questione dei 200 dollari allarma la famiglia March, soprattutto Jo e la zia Marta, la quale viene colta da un dolore improvviso. Questa, vedendo le premure di Mary e di Jo, decide di cambiare il testamento e permettere anche alla famiglia March di ricevere parte della sua eredità. Inoltre, regala alle quattro sorelle dei vestiti da ballo molto eleganti, tuttavia Jo riesce a bruciare il suo stando troppo vicina al fuoco.
18 Debutto in società
「メグとジョオ舞踏会にデビュー!?」 - megu to joo butoukai ni debyu !?
10 maggio 1987
Meg e Jo vengono invitate al ballo dei Gardiner; Meg è entusiasta perché finalmente può effettuare il suo debutto in società. La preparazione delle due dame è assai lunga: Meg vuole mettersi in risalto il più possibile, mentre Jo cerca di riparare con una toppa il vestito rovinato, promettendo a Meg di comportarsi bene. Al ballo, mentre Meg balla, Jo si nasconde dietro una tenda e conosce di faccia, finalmente, il giovane Laurie.
19 Un ragazzo simpatico
「おこげドレスと素敵な紳士」 - okoge doresu to suteki na shinshi
17 maggio 1987
Laurie e Jo stringono amicizia e iniziano a parlare, decidendo di ballare da soli in un luogo appartato. Meg, durante il ballo, prende una storta alla caviglia ed è costretta a fermarsi fino all'arrivo di Hannah. Laurie si propone di accompagnare le due sorelle e Hannah a casa con la loro carrozza.
20 Visita a casa Laurence
「ジョオのお見舞いは元気がいっぱい!」 - joo noo mimai ha genki gaippai !
24 maggio 1987
Prendendo freddo durante il ritorno a casa dal ballo, Laurie prende un brutto raffreddore e Jo decide di andarlo a trovare, portando vari presenti da parte della famiglia, gesto che commuove il ragazzo. Di fronte ad un quadro del vecchio signor Lawrence Jo critica scherzosamente i suoi tratti burberi e si accorge solo dopo che alle sue spalle il signor Lawrence ha ascoltato tutto, senza prendersela e trovando simpatia per la sua nuova vicina.
21 Regali da un dollaro
「発表! はりきりジョオの自信作」 - happyou ! harikiri joo no jishinsaku
31 maggio 1987
Per Natale, la zia March regala un dollaro a testa per le sorelle March, le quali pensano inizialmente di spenderlo a modo loro. Una lettera commovente del padre, letta da tutta la famiglia, fa cambiare loro idea: decidono di spendere il loro dollaro per comprare dei regali alla madre, la quale, prima di mandarle a letto, le raccomanda di guardare sotto il cuscino il mattino di Natale.
22 Un Natale stupendo
「おなかのすいたクリスマス」 - onakanosuita kurisumasu
7 giugno 1987
Appena svegliate, le quattro sorelle trovano una copia della Bibbia sotto il cuscino, libro che iniziano a leggere volentieri. Scese a tavola, trovano sul tavolo una colazione così ricca che non vedevano da tempo. Quando torna la signora March, ringrazia le figlie per i loro regali e propone loro di offrire la colazione ad una povera famiglia, gli Hummel. Questo gesto di carità viene effettuato e la sera, come per magia, il signor Lawrence regala ai March una cena di Natale.
23 Una sorpresa per Beth
「ベス! 思いがけない贈物に大喜び!!」 - besu ! omoi gakenai okurimono ni ooyorokobi !!
14 giugno 1987
Una volta a testa, le sorelle March fanno visita a casa Lawrence, eccetto Beth, la quale, nonostante sia affascinata dal pianoforte dei Lawrence, non ci vuole mettere piede perché ha paura del burbero padrone. Il signor Lawrence, che vede in Beth la nipote perduta, chiede alla signora March la possibilità che Beth venga a suonare liberamente il piano in casa sua, promettendo che nessuno la disturberà o osserverà, e la ragazza accetta volentieri.
24 Meg innamorata
「メグの小さな恋のはじまり?」 - megu no chiisa na koi nohajimari ?
21 giugno 1987
25 Il capolavoro di Jo
「小説家ジョオの2ドルの傑作!」 - shousetsuka joo no 2 doru no kessaku !
28 giugno 1987
26 Beth e il signor Laurence
「恐がりベスとお隣の老紳士」 - kowaga ri besu too tonari no roushinshi
5 luglio 1987
27 Un'umiliazione per Amy
「学校でお仕置されたエイミー!」 - gakkou deo shioki sareta eimi !
12 luglio 1987
28 Cosa stai facendo, Amy?
「エイミー!なんてことするの!」 - eimi ! nantekotosuruno !
2 agosto 1987
29 Amy cade nel fiume!
「死なないで!エイミーが川に落ちた!」 - shina naide ! eimi ga kawa ni ochi ta !
9 agosto 1987
30 È difficile dire mi dispiace
「ゴメンねと言えたらいいのに!」 - gomen neto ie taraiinoni !
16 agosto 1987
31 Meg non è una bambola
「メグはきせかえ人形じゃない!」 - megu hakisekae ningyou janai !
30 agosto 1987
32 Una donna capricciosa
「困ったマーサおばさんの性格」 - komatta masa obasanno seikaku
6 settembre 1987
33 Una festa all'aperto
「楽しい楽しい野外パーティだ!」 - tanoshi i tanoshi i yagai patei da !
13 settembre 1987
34 Amy ha le allucinazioni
「エイミーは悪い夢を見た!」 - eimi ha warui yume wo mita !
20 settembre 1987
35 Meg si innamora
「メグ、それはやっぱり恋なのよ!!」 - megu , sorehayappari koi nanoyo !!
27 settembre 1987
36 Il romanzo di Jo viene pubblicato
「ジョオの小説が新聞にのった!」 - joo no shousetsu ga shinbun ninotta !
4 ottobre 1987
37 Papà sta male
「チチキトク…ジョオが髪を売った!」 - chichikitoku ... joo ga kami wo utta !
11 ottobre 1987
38 Brutte notizie
「悪い知らせの電報がきた!」 - warui shirase no denpou gakita !
18 ottobre 1987
39 Lettere
「みんなが書いた手紙、手紙、手紙」 - minnaga kai ta tegami , tegami , tegami
25 ottobre 1987
40 Beth si ammala
「ベスが猩紅熱にかかった!」 - besu ga shoukounetsu nikakatta !
1º novembre 1987
41 Mamma torna a casa presto
「お母さま早く帰ってきて!」 - o kaasa ma hayaku kaette kite !
8 novembre 1987
42 Signore ti prego salva Beth!
「神様、どうかベスを助けて!」 - kamisama , douka besu wo tasuke te !
15 novembre 1987
43 Andiamo a New York Jo!
「大都会ニューヨークへ行こう! ジョオ」 - daitokai nyuyoku he iko u ! joo
22 novembre 1987
44 Chi ha scritto questa lettera?
「ニセ手紙事件・犯人は誰か?」 - nise tegami jiken . hannin ha dareka ?
29 novembre 1987
45 Laurie nell'occhio del ciclone
「おじいさまがローリーをなぐった!」 - ojiisamaga rori wonagutta !
6 dicembre 1987
46 Una sorpresa per Natale
「思いがけないクリスマスプレゼント」 - omoi gakenai kurisumasupurezento
13 dicembre 1987
47 Arrivederci Anthony
「さよなら! アンソニー」 - sayonara ! ansoni
20 dicembre 1987
48 Tutto per bene
「春!それぞれの旅立ち」 - haru ! sorezoreno tabidachi
27 dicembre 1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo episodio non è però presente nel libro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]