Una donna nel lago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una donna nel lago

Prossimamente
Titolo originale Lady in the Lake
Paese di produzione USA
Anno 1947
Durata 105 min
Colore B/N
Audio sonoro (Mono)
Rapporto 1.37 : 1
Genere nero
Regia Robert Montgomery
Soggetto Raymond Chandler
Sceneggiatura Steve Fisher
Produttore George Haight
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Fotografia Paul Vogel
Montaggio Gene Ruggiero
Effetti speciali A. Arnold Gillespie
Musiche David Snell
Scenografia E. Preston Ames e Cedric Gibbons
Costumi Irene
Trucco Jack Dawn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Una donna nel lago (Lady in the Lake) è un film del 1947 diretto da Robert Montgomery.

Il protagonista di questo film è il detective Philip Marlowe, personaggio ideato dallo scrittore statunitense Raymond Chandler. La particolarità di questo film è che è stato girato interamente in soggettiva, mostrando il protagonista solo a inizio, metà, e fine film.

Pensato per far immedesimare il pubblico nella vicenda, di farlo partecipare in prima persona, non si rivelò un enorme successo nonostante i discreti guadagni al botteghino ottenuti soprattutto negli Stati Uniti. In realtà è la mancanza della vista del personaggio a non permettere l'immedesimazione, in quanto lo spettatore non è in grado di capire quali sentimenti e quali emozioni deve fare propri. Al contrario, la mancanza del controcampo e dell'oggettiva, a cui il pubblico è abituato, rende straniante la situazione; in più lo sguardo diretto in camera dai personaggi che parlano col protagonista, finiscono col mettere lo spettatore a disagio.

Tra i pochi altri film interamente girati in soggettiva, si può ricordare La donna proibita (1997) di Philippe Harel. Nel 2005, il regista polacco Andrzej Bartkowiak ha usato la stessa tecnica per alcune scene di Doom, il film tratto dall'omonimo videogioco in soggettiva della id Software.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'investigatore privato Philip Marlowe indaga sulla scomparsa della signora Kingsby, moglie di un editore e amante di Chris Lavery, giovane playboy sfaccendato. L'incarico è stato assegnato a Marlowe da Adrienne Fromsett, direttrice editoriale e aspirante amante del suo capo, anche se ora, avendo conosciuto il detective, se n'è innamorata. Durante le indagini Marlowe viene a sapere che la signora Kingsby era entrata in contatto con Mildred Havelend, precedente amante di Lavery e di un poliziotto che adesso fa di tutto per intralciare il lavoro dell'investigatore. A complicare le cose subentra l'omicidio di Lavery, in casa del quale Marlowe trova un fazzoletto con le iniziali di Adrienne. L'intricata vicenda sarà chiarita solamente quando Marlowe riuscirà ad incontrare Mildred Havelend, anche se questo lo metterà seriamente in pericolo di vita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema