Un uomo solo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Un uomo solo (disambigua).
Un uomo solo
Titolo originale A Single Man
Autore Christopher Isherwood
1ª ed. originale 1964
Genere romanzo
Lingua originale inglese

Un uomo solo (A Single Man) è un romanzo dello scrittore Christopher Isherwood pubblicato nel 1964.

Il romanzo ripercorre l'ordinaria giornata dell'inglese George, un professore di mezza età e omosessuale che insegna presso un college di Los Angeles. Egli è rimasto solo, dopo la morte del suo compagno, e trova conforto nella notte passata assieme ad un giovane universitario.

Isherwood, traccia il delicato racconto di un uomo solo, ripercorrendo una sua qualsiasi giornata, mescolando gioie e dolori, voglia d'amare e l'incombenza della morte. Il romanzo è dedicato a Gore Vidal.

Edmund White lo ha definito come il primo e migliore romanzo della moderna letteratura gay,[1] successivamente considerato una pietra miliare del movimento di liberazione gay.[2]

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 lo stilista Tom Ford ha acquistato i diritti del romanzo per realizzare un adattamento cinematografico, che segna il suo debutto alla regia. A Single Man ha per protagonista l'attore inglese Colin Firth, nei panni del professore, il resto del cast comprende Julianne Moore, Matthew Goode, Nicholas Hoult e Ginnifer Goodwin.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stefano Bucci, Non chiamatela letteratura gay, archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 27 dicembre 2008.
  2. ^ Giuseppe Ballaris, Articolo, lastampa.it. URL consultato il 27 dicembre 2008.