Un colpo all'italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un colpo all'italiana
Un colpo all italiana.png
L'inseguimento sulla pista del Lingotto
Titolo originale The Italian Job
Paese di produzione Regno Unito, Italia
Anno 1969
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere commedia, azione
Regia Peter Collinson
Sceneggiatura Troy Kennedy-Martin
Produttore Michael Deeley
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Douglas Slocombe
Montaggio John Trumper
Effetti speciali Pat Moore
Musiche Quincy Jones
Scenografia Michael Knight
Trucco Freddie Williamson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un colpo all'italiana (The Italian Job) è un film del 1969 diretto da Peter Collinson.

Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito al 36º posto della BFI 100, la lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.[1]

Nel 2003 ne è stato realizzato un remake, distribuito in Italia con il titolo originale di The Italian Job.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di ladri inglesi arriva a Torino per organizzare una rapina ai danni di un convoglio che trasporta i ricavi della FIAT dall'Aeroporto di Torino-Caselle fino alla città. Sabotando il sofisticato sistema computerizzato di controllo dei semafori cittadini, la banda riesce a paralizzare il traffico, compiere il furto, seminare la polizia e fuggire a bordo di tre Mini Cooper.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film nacque da un'idea del fratello dello sceneggiatore Troy Kennedy-Martin, e doveva essere, nelle intenzioni iniziali, un semplice sceneggiato televisivo per la BBC ambientato tutto in Inghilterra. L'ambientazione italiana della pellicola fu un'idea di Troy Kennedy-Martin, la cui sorella viveva a Milano da molti anni. La pellicola sarebbe infatti stata girata nel capoluogo lombardo, ma qui la produzione incontrò molti problemi in fase di sceneggiatura, soprattutto per quanto riguardava i permessi circa l'enorme ingorgo automobilistico da creare in centro città; quando si venne a conoscenza del centro di controllo computerizzato del traffico (all'epoca, tra i primi sistemi del genere in Europa) di cui era dotata Torino, gli sceneggiatori decisero di spostare la location sotto la Mole. Per quanto concerne la regia, Un colpo all'italiana doveva essere diretto da Peter Yates, regista di Bullitt, ma la Paramount Pictures impose Peter Collinson.[2]

All'epoca la British Motor Corporation (la casa automobilistica produttrice delle tre Mini protagoniste del film) non intuì le possibilità commerciali che poteva offrire la pellicola, a differenza della FIAT: quando la casa italiana venne a conoscenza dell'opera contattò la produzione e le offrì la somma di 50 mila dollari per sostituire le tre Mini con tre 500 dotate di turbocompressore, rendendosi inoltre disponibile a fornire anche tutte le auto di altre marche di cui necessitavano per il film. La produzione di Un colpo all'italiana declinò l'offerta, motivando il rifiuto con il fatto che «il film era uno scontro tra noi [gli inglesi] e loro [gli italiani], dovevamo dimostrare che noi eravamo intelligenti e loro sciocchi».[2]

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2007 la FIAT ha realizzato uno spot pubblicitario per la Fiat Grande Punto, commissionato all'agenzia Krow e con regia di Olivier Venturin, che richiama il film Un colpo all'italiana. Nello spot, tre Fiat Grande Punto, ognuna con un diverso colore della bandiera italiana, sfrecciano per Torino facendo esplicitamente il verso alle tre Mini Cooper del film. Alcune scene ricalcano esattamente quelle della pellicola, come la corsa sulla pista di collaudo sul tetto dell'ex fabbrica del Lingotto. Lo spot termina, emblematicamente, con la frase «The Italian Job Remixed».[3][4]

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Italian Job (film 2003).

Nel 2003 la Paramount Pictures ha realizzato un remake del film, intitolato The Italian Job, diretto da F. Gary Gray e interpretato da Mark Wahlberg, Charlize Theron e Edward Norton. Il remake è sempre incentrato su uno spettacolare furto compiuto a bordo di automobili, ma vede protagoniste le nuove BMW Mini. Questo film sposta inoltre l'azione da Torino a Los Angeles, pur mantenendo una piccola location italiana con un iniziale colpo a Venezia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The BFI 100 in bfi.org.uk. [collegamento interrotto]
  2. ^ a b Un colpo all'italiana – Contenuti speciali. Paramount Home Entertainment, DVD-Video, 2004
  3. ^ Spot Fiat Grande Punto (The Italian job remixed) in fctp.it, 2007.
  4. ^ (EN) The Italian Job remix for the Fiat Grande Punto in carsplusmovies.com, 6 aprile 2008.
  5. ^ (EN) Lucy Waterlow, The 'Britalian' job: Team GB save the day as Mini celebrate London 2012 with homage to classic film in dailymail.co.uk, 11 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]