Un canestro per due

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un canestro per due
Titolo originale The 6th Man
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1997
Durata 107 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere commedia
Regia Randall Miller
Fotografia Mike Ozier
Montaggio Eric A. Sears
Musiche Vassal Benford, Marcus Miller
Scenografia Michael S. Bolton
Costumi Grania Preston
Trucco Krista Young
Interpreti e personaggi

Un canestro per due (The 6th Man) è un film commedia sul basket del 1997 interpretato da Marlon Wayans e Kadeem Hardison diretto da Randall Miller e girato negli Stati Uniti e Canada. La fotografia negli Stati Uniti è stata realizzata a Seattle, Tacoma a Washington mentre in Canada le riprese sono state effettuaue a Vancouver.

Trama[modifica | modifica sorgente]

l film inizia mostrando Antoine (Hardison) e Kenny (Wayans) ancora piccoli, che giocano in una partita di basket. Loro padre è allenatore della squadra e dirige Kenny per ottenere l'ultimo tiro per la vittoria in quanto la squadra è giù di un punto. La squadra ottiene la palla ma Kenny si blocca sotto al canestro così è Antoine a prendere palla sbagliando però il tiro della vittoria. Il film va poi ai ragazzi che parlano con il padre il quale gli dà una lezione sul gioco e la squadra.

Il film poi va al presente quando sia Antoine e Kenny frequentano l'Università di Washington e formano un duo nella squadra di basket degli "Huskies". Il duo è conosciuto come "A & K" e lo slogan per il duo è "A & K sempre insieme". Il film li mostra in una partita dove vede uscire vincente la squadra di Antoine e Kenny grazie ad un alley-oop di Kenny verso il fratello. La squadra va a un locale notturno dove Kenny incontra RC St. John (interpretato da Michael Michele), una reporter che segue le partite della squadra di basket. Nella partita successiva in cui il duo ancora una volta domina il gioco, Antoine schiaccia la palla quando un attacco di cuore lo fa cadere a terra. Antoine assicura il fratello di stare bene e viene portato fuori dal campo in barella. La squadra termina il gioco senza Antoine perdendo la partita. L'allenatore della squadra (interpretato da David Paymer), entra nello spogliatoio e dà a Kenny la triste notizia che suo fratello è morto durante il trasporto in ospedale.

Ora che gli Huskies sono senza Antoine e Kenny è ancora scioccato dalla perdita del fratello, la squadra non ha più vinto nessuna partita fino a che, in un'ennesima disputa, Antoine si presenta con le sembianze di un fantasma per aiutare il fratello e tutti i suoi compagni che riescono così a portare a casa la vittoria. (Da qui il titolo del film: "il sesto uomo", Antonie)

L'intera squadra viene poi a conoscenza che Kenny riesce a vedere il fantasma del fratello che li aiuterà nelle partite future.

Dopo un po' però, Antoine diventa troppo invadente, tanto che alcuni giocatori iniziano ad accusare Antoine per le sue continue intrusioni segrete pregando così Kenny di dire al fratello fantasma di uscire dalla squadra. Antoine digerisce male la notizia ma decide comunque di lasciar giocare gli Huskies solamente con la sua potenzialità, senza il suo aiuto. Nella partita finale del campionato la squadra avversaria già dal primo tempo schiaccia i demoralizzati e demotivati Huskies. Un discorso di Kenny riesce a risollevare e caricare gli animi dei compagni. L'incredibile rimonta riporta la squadra sotto i 2 punti dagli avversari fino a quando Kenny fa un tiro all'ultimo momento che potrebbe ribaltare il risultato, Antoine interviene per schiacciare la palla ma, prima che possa afferrarla, Kenny gli dice di lasciarla andare e il canestro riesce, portando la squadra alla vittoria. Il film si conclude con Antoine che saluta Kenny per l'ultima volta prima di tornare in paradiso.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]