Un'analisi simbolica dei relè e dei circuiti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un’analisi simbolica dei relè e dei circuiti (A Symbolic Analysis of Relay and Switching Circuits) è una tesi di dottorato scritta da Claude Elwood Shannon nel 1940 e considerata un documento fondamentale per lo sviluppo dell'elettronica digitale. In questa tesi Shannon mette in relazione diretta l'algebra di Boole e le reti elettromeccaniche utilizzate nelle comunicazioni telefoniche. La tesi dimostrava che le reti elettromeccaniche potevano essere utilizzate per risolvere equazioni booleane e quindi più in generale per risolvere problemi matematici. Il concetto base venne utilizzato per lo sviluppo di circuiti logici che sono la base della moderna elettronica digitale. Questo documento divenne noto tra gli ingegneri durante e dopo la seconda guerra mondiale. Metodi per progettare particolari tipologie di circuiti logici furono sviluppati in seguito ma non avevano il rigore teorico del metodo di Shannon.

Il professor Howard Gardner, dell'università di Harvard, ha affermato che quella tesi era "probabilmente la più importante ed anche la più famosa tesi del secolo" e per questo nel 1940 Shannon ottenne il premio dell'Istituto americano degli ingegneri "Alfred Nobel".

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  • C. E. Shannon, A symbolic analysis of relay and switching circuits, Massachusetts Institute of Technology, Dept. of Electrical Engineering, 1940.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


fisica Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica