Umm Kulthum bint 'Ali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Umm Kulthūm bint ʿAlī (in arabo: أم كلثوم بنت علي; ... – ...) è stata la quartogenita (la seconda delle femmine) di Ali ibn Abi Talib - quarto dei "califfi "ortodossi" e primo Imam dello Sciismo - e di Fatima, l'ultima delle quattro figlie del Profeta.

Moschea di Sayyida Zaynab al-Kubra
Moschea di Sayyida Zaynab al-Kubra, Damasco (alcuni credono sia la moschea eretta sul luogo di sepoltura di Umm Kulthum)

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Umm Kulthūm bint ʿAlī fu la giovanissima moglie (di appena 11 anni) di 'Omar ibn al-Khattāb, più tardi andata sposa ad Awn ibn Ja'far e, in seguito, a Muhammad ibn Ja'far.

Luogo di sepoltura[modifica | modifica sorgente]

Umm Kulthum è inumata nel cimitero di Bab Saghir a Damasco (Siria).

Gli ismailiti-fatimidi Dawudi Bohra credono che il mausoleo di Damasco dedicato a Zaynab al-Kubra sia in realtà di Umm Kulthum e che il mausoleo della prima figlia di Ali, Zaynab bint Ali, sia invece al Cairo (Sayyidat Zaynab).

Sayyida Zaynab nacque nell'anno 6 dell'Egira nella casa del Profeta a Medina. Secondo Ibn al-Hawrani (“Places of Visits” e al-Mawsili (al-Maʿārif (Le conoscenze, è chiamata "Zaynab maggiore" (al-Kubra) per distinguerla da "Zaynab mediana" - sua sorella nata nel 9 E., chiamata Umm Kulthum", in memoria di sua zia materna … e da "Zaynab minore" (al-Sughra), il cui mausoleo si trova nel villaggio di Arrawiyya, presso Damasco.

Note[modifica | modifica sorgente]