Umberto di Romans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Umberto di Romans (Romans-sur-Isère, 1200 circa – Valence, 14 luglio 1277) è stato un religioso francese, quinto Maestro Generale dell'ordine dei predicatori (dal 1254 al 1263).

Egli entrò nell'ordine il 30 novembre 1224. Fu lettore di teologia a Lione fra il 1236 ed il 1239 e fu fatto priore dell'intera provincia francese nel 1240. L'anno successivo la maggioranza dei cardinali riuniti in conclave avrebbe voluto eleggerlo Papa, ma, a causa delle resistenze della curia romana e della famiglia Orsini, la sua candidatura cadde.

Nel 1254 divenne Maestro Generale dell'Ordine Domenicano. Sotto la sua guida venne riorganizzato l'Ecclesiasticum Officium, che esercitava il controllo liturgico all'interno dell'ordine.

Egli inoltre, su esortazione di Gregorio X, scrisse l'Opus Tripartitum. Tale documento difendeva la riforma della chiesa e la filosofia delle crociate, descriveva il rapporto tra la chiesa e gli arabi e le cause e gli effetti dello Scisma d'Oriente, sosteneva il ristabilimento dell'unità cristiana e la promozione della missione; esso era inoltre un manuale per l'interpretazione dei miracoli e della letteratura favolistica. Durante il Medio Evo, lo studio di questo lavoro era obbligatorio per i Domenicani.


Predecessore Maestro Generale dell'ordine dei predicatori Successore Cr.domenicana.JPG
Giovanni di Wildeshausen 1254-1263 Giovanni da Vercelli

Controllo di autorità VIAF: 122038877