Umberto Emo Capodilista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Umberto Emo Capodilista
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Padova
Data nascita 12 agosto 1927
Luogo morte Padova
Data morte 24 marzo 2010
Professione imprenditore
Partito Democrazia Cristiana
Legislatura X
Collegio Padova
Incarichi parlamentari

Conte Umberto Emo Capodilista (Padova, 12 agosto 1927Padova, 24 marzo 2010) è stato un imprenditore e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Giorgio Emo Capodilista (1864-1940), militare e senatore, negli anni settanta vicepresidente di Confagricoltura, e presidente dell'Associazione Nazionale Mezzadria. Negli anni ottanta è stato nominato a capo della Confagricoltura Veneta e consigliere d'amministrazione della Banca Antoniana fino al 1987. Eletto senatore per la Democrazia Cristiana nella decima legislatura, era stato anche presidente di Copa-Cogeca il sindacato che riunisce gli imprenditori agricoli europei dal 1981 al 1983[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

È stato insignito della Gran Medaglia d'Argento di Cangrande «per il determinante contributo allo sviluppo della viticoltura e alla valorizzazione dell'enologia italiana» e del titolo di Cavaliere d'onore e devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto il conte Emo Capodilista
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie