Ulrich von Jungingen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
La morte di Ulrich von Jungingen, dettaglio dell'opera di Jan Matejko
Ulrich von Jungingen

Ulrich von Jungingen (Jungingen, 136015 luglio 1410) è stato il ventiseiesimo Gran Maestro dell'Ordine Teutonico, in carica dal 1407 fino alla morte. La sua politica di confronto col Granducato di Lituania e con il Regno di Polonia portò al disastro dell'ordine nella Battaglia di Tannenberg.

Nato a Jungingen, nella Germania del sud-est, Ulrich si spostò a Ordenstaat in Prussia e risiedette prevalentemente a Schlochau (Człuchów). Egli divenne Komtur di Balga (13961404) e Gran Maresciallo e Komtur di Königsberg (14041407). Alla morte del fratello maggiore, il Gran Maestro Konrad von Jungingen, nel 1407, Ulrich venne scelto come suo successore nel titolo di Gran Maestro dell'Ordine Teutonico.

Ulrich guidò le forze tedesche contro i Regni di Polonia e Lituania nella guerra tra l'alleanza polacco-lituana e l'Ordine teutonico. Ad ogni modo, egli rimase ucciso nella Battaglia di Tannenberg, nel 1410.

Il dipinto La Battaglia di Grunwald di Jan Matejko si suppone illustri il momento in cui Ulrich, vestito di bianco con una croce nera, viene ucciso dalla fanteria mentre tentava di attaccare Vitoldo, Granduca di Lituania.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Gran Maestro dell'Ordine Teutonico Successore Coat of arms of the Teutonic Order.png
Konrad von Jungingen 1407-1410 Heinrich von Plauen

Controllo di autorità VIAF: 32803184