Ulexite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ulexite
Ulexite-199600.jpg
Classificazione Strunz V/H.14-10
Formula chimica NaCaB5O6(OH)6·5(H2O)
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino triclino
Classe di simmetria pinacoidale
Parametri di cella a = 8.809, b = 12.86, c = 6.678
Gruppo puntuale 1
Gruppo spaziale P1
Proprietà fisiche
Densità 2 g/cm³
Durezza (Mohs) 1
Sfaldatura perfetta secondo {010}
Frattura  
Colore incolore, bianco
Lucentezza vitrea, sericea in fibre
Opacità trasparente
Striscio bianco
Diffusione assai rara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

L'ulexite è un minerale, un borato idrato di sodio e calcio.

Deriva dal chimico tedesco Georg Ludwig Ulex (1811-1883). Descritto per la prima volta dal mineralogista James Dwight Dana (18131895), nel 1850.

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Cristalli tabulari e aghiformi

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Si forma nelle regioni aride, soprattutto nei laghi salati prosciugati, oppure si rinviene con altri borati nei sedimenti del Terziario. Ha paragenesi con borace, colemanite e inyoite

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta raramente in cristalli, più frequentemente in masse nodulari o lenticolari di cristalli aciculari, in croste botrioidali di fibre disposte casualmente oppure in vene compatte con struttura fibroso-parallela.

Caratteri fisico-chimici[modifica | modifica wikitesto]

Ha luminescenza bianca. Riscaldata, si dilata e quindi fonde rapidamente; colora la fiamma in giallo ed è solubile in acqua calda

Utilizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nell'industria chimica. Sovente viene usata come gemma (cabochon)

Località di ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Boron, distretto di Kramer, California; Iquique, distretto di Tarapaca, Cile; inoltre in Argentina, Bolivia, Perù e Canada. In Italia è segnalata a Larderello, in Toscana

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il frammento che mostra le proprietà ottiche del minerale

I cristalli aciculari si comportano come fibre ottiche, trasmettendo totalmente l'immagine attraverso di essi. Un frammento in cui vengano levigate due superfici tra loro parallele e perpendicolari alla fibrosità, mostra una trasparenza particolare: appoggiando la superficie inferiore su uno scritto, le lettere appaiono su quella superiore come se vi galleggiassero o vi fossero proiettati a guisa di schermo. Per questo motivo negli Stati Uniti l'ulexite è chiamata comunemente pietra televisione.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia