Ugo di Châlon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ugo III di Châlon

Ugo III di Châlon (12201266) fu conte di Châlon e di Borgogna.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1220 dal conte d'Auxonne, di Châlons e signore di Salins, Giovanni I di Châlon detto il Saggio (1190-1267), degli Anscarici, e di Matilde di Borgogna (1190-1142), figlia del duca di Borgogna, Ugo III.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1236 sposò Adelaide I di Borgogna, figlia della contessa Beatrice II di Borgogna e del duca di Merania e di Andechs, Ottone I di Merania.

Nel 1248 morì il conte Ottone III di Borgogna. Adelaide e Ugo ereditarono il titolo di conti di Borgogna.
Ugo era discendente della due case di Borgogna, dalla prima, per parte di padre, e dalla seconda, per parte di madre, quindi discendente dalla casa reale francese, per cui si perse l'ascedente delle famiglie tedesche, e la contea di Borgogna divenne vassalla del regno di Francia.
Durante l'interregno, per poter tenere a freno il pretendente Rodolfo I d'Asburgo, che intendeva riaffermare il vassallaggio della contea di Borgogna al regno di Germania, delegò il suocero, Giovanni I di Châlon (1190-1267), a governare; incarico che Giovanni tenne sino alla morte.

Ugo morì, nel 1266, e fu sepolto nella chiesa dell'abbazia di Montigny-lès-Cherlieu, lasciando vedova Adelaide, che, nel 1267, per la morte del suocero, all'età di 58 anni si sposò, in seconde nozze, con Filippo I di Savoia (1207-1285), a cui affidò l'incarico di governare.

Poi alla morte di Adelaide, a Evian, in Alta Savoia, sulle sponde del lago di Ginevra, l'8 marzo del 1279, all'età di settant'anni, il loro figlio Ottone IV di Borgogna (1248 - 1302), gli succedette come duca di Borgogna, vassallo del ducato di Borgogna e del re di Francia.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ugo e Adelaide ebbero 12 figli, tra cui:

Predecessore Conte di Borgogna Successore
Ottone III 1248–1266 Adelaide e Filippo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul Fournier, "Il regno di Borgogna o d'Arles dal XI al XV secolo", cap. XI, vol. VII (L'autunno del Medioevo e la nascita del mondo moderno) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 383–410.