Ugo II di Borgogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ugo II di Borgogna detto il Pacifico, in francese Hugues II de Bourgogne dit le Pacifique (10841143) fu duca di Borgogna dal 1102 alla sua morte.

Blasone del Ducato di Borgogna.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Era il figlio maschio primogenito del duca di Borgogna, Oddone I) e di Matilde di Borgogna nota anche come Sibilla di Borgogna (ca. 1064 – dopo il 1087), figlia del conte di Borgogna Guglielmo I. Suo zio Enrico (1066-1112) divenne un vassallo del re di Castiglia, Alfonso VI e signore feudale della contea del Portogallo sposando, nel 1093, la figlia illegittima di Alfonso VI, Teresa di León ed il loro figlio fu Alfonso Henriques, primo re di Portogallo, dal 1139.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1109, Ugo combatté sotto le bandiere del re di Francia, Luigi VI il Grosso contro Enrico I d'Inghilterra, duca di Normandia e re d'Inghilterra, anche quando quest'ultimo, nel 1111, era riuscito a mettere insieme una formidabile coalizione contro il re di Francia che comprendeva tra gli altri, Ugo I di Champagne, conte di Troyes e suo nipote, il giovane Tebaldo il Grande, conte di Blois, di Chartres, di Meaux e di Châteaudun. La ribellione si concluse, nel 1113, con il trattato che riconosceva a Enrico I la sovranità anche sulla Bretagna e sul Maine.

Verso il 1115, Ugo sposò Matilde di Mayenne, figlia di Bosone I di Turenna, visconte di Turenna

Ugo si mantenne sempre fedele a Luigi VI anche negli anni successivi, che furono sempre densi di incidenti tra Luigi VI ed Enrico I.

Nel 1124, il re d'Inghilterra e duca di Normandia, Enrico I Beauclerc si alleò col proprio genero, l'imperatore germanico Enrico V, che invase la contea di Champagne, arrivando sino a Reims, dove si fermò, perché lo attendeva un imponente esercito[1], di cui faceva parte anche Ugo II di Borgogna e che lo costrinse a rientrare in Germania.

All'infuori di questi due conflitti che si svolsero fuori dal suo ducato, ci furono pochissimi conflitti contro di lui, a tal punto da soprannominarlo "il pacifico".
Ugo morì nel 1143 lasciando il ducato al figlio maschio primogenito, Oddone.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Ugo da Matilda di Mayenne ebbe dodici figli:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La maggior parte dei feudatari francesi si era allineata col proprio re, Luigi VI il Grosso, anche coloro che dieci anni prima si erano alleati col re d'Inghilterra, Enrico I Beauclerc.
    Sugerio di Saint-Denis, nel suo libro Vie de Louis VI le Gros asserisce che Luigi VI beneficiò dell'aiuto di «una tale quantità di cavalieri e di gente che si sarebbero dette cavallette che nascondevano agli occhi la superficie della terra.» e facendo l'elenco dei nobili presenti, tra gli altri annovera il duca Ugo II di Borgogna, il conte Guglielmo II di Nevers, il conte Rodolfo di Vermandois, il conte Tebaldo IV di Blois, il conte Ugo I di Champagne, il conte Carlo I delle Fiandre detto il Buono, il duca Guglielmo IX d'Aquitania, il conte Folco V d'Angiò e il duca Conan III di Bretagna.
Predecessore Duca di Borgogna Successore Blason Ducs Bourgogne (ancien).svg
Oddone I 1103–1143 Oddone II

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Z.N. brooke, "La Germania sotto Enrico IV e Enrico V", cap. XIII, vol. IV (La riforma della chiesa e la lotta fra papi e imperatori) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 422-482
  • Louis Alphen, '"La Francia: Luigi VI e Luigi VII (1108-1180)", cap. XVII, vol. V (Il trionfo del papato e lo sviluppo comunale) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 705-739