Uele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo fiume siberiano, vedi Uėle.
Uele
Uele
Rapide del fiume Uele con nasse
Stato RD del Congo RD del Congo
Province Orientale
Ituri
Mongala
Lunghezza 1 210 km[1]
Bacino idrografico 135.000 km²[2]
Altitudine sorgente 730[3] m s.l.m.
Nasce confluenza fra Dungu e Kibali
Affluenti
Sfocia fiume Ubangi presso Yakoma
Mappa del fiume

Lo Uele è un fiume dell'Africa centrale (Repubblica Democratica del Congo), ramo sorgentizio di sinistra dell'Ubangi (bacino idrografico del Congo). Fu scoperto nel 1870 dal botanico e paleontologo tedesco Georg Schweinfurth.

Nasce nell'estremo nordest del territorio congolese, dalla confluenza dei due rami sorgentizi Dungu e Kibali, entrambi provenienti dai rilievi che chiudono ad ovest la fossa del lago Alberto. Scorre poi con direzione mediamente occidentale per circa 1.200 chilometri, confluendo poi con il fiume Mbomou e dando così origine all'Ubangi.

Lo Uele è il maggiore dei due rami sorgentizi del fiume Ubangi; il sistema fluviale che ne risulta ha una lunghezza complessiva di 2.270 km.[1]

Affluenti[modifica | modifica wikitesto]

Città attraversate[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo corso il fiume Uele attraversa numerose città e villaggi; ecco le più importanti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Source book for the inland fishery resources of Africa - Vol. 1.
  2. ^ (FR) J. Callede, Y. Boulvert, J-P. Thiebaux: Le bassin de l'Oubangui, Kap. 4
  3. ^ (FR) Diallo, Siriadiou: Le zaïre aujourd'hui. Paris 1980: Jaguar. p. 125
Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa