Uch Sharif

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uch Sharif
città
اوچ شریف
Localizzazione
Stato Pakistan Pakistan
Provincia Punjab
Distretto Divisione amm grado 2 mancante (man)
Territorio
Coordinate 29°14′11.51″N 71°03′55.62″E / 29.23653°N 71.06545°E29.23653; 71.06545 (Uch Sharif)Coordinate: 29°14′11.51″N 71°03′55.62″E / 29.23653°N 71.06545°E29.23653; 71.06545 (Uch Sharif)
Altitudine 94 m s.l.m.
Abitanti 20 350[1] (1998)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Pakistan
Uch Sharif
Moschea Sufi danneggiata.

Uch o Uch Sharif è una città storica del Punjab, nel Pakistan, anche conosciuta come Alessandria sull'Indo (o "Alessandria in cima al Punjab"). La città aveva una popolazione di 20.350 abitanti al del 1998[1].

Importante città dell'India, si crede che corrisponda ad una città fondata nel 325 a.C. da Alessandro il Grande alla confluenza del fiume Punjab con il fiume Indo.

Il sito dell'ambasciata del Pakistan negli USA descrive la città in questo modo: "Uch Sharif, 75 km da Bahawalpur, è un'antica città. Si crede sia stata fondata nel 500 a.C. Alcuni storici ritengono che la città esistesse addirittura prima dell'avvento di Bikramjit, quando il giainismo e il buddismo erano diffusi in quest'area. All'epoca dell'invasione di Alessandro il Grande, la città era governata dagli indù."[senza fonte]

Muhammad bin Qasim conquistò la città e durante il periodo della dominazione musulmana, Uch fu uno dei centri di studio dell'islam in Asia. Qui sono presenti tombe di alcuni famosi mistici sufi, tra cui si distingue la tomba di Syed Jalaluddin Bukhari e della sua famiglia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b World Gazetteer

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]