USS Nimitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da USS Nimitz (CVN-68))
USS Nimitz
La portaerei Nimitz
La portaerei Nimitz
Descrizione generale
Naval Jack of the United States.svg
Tipo portaerei
Classe Nimitz
Proprietà United States Navy
Ordinata 31 marzo 1967
Costruttori Newport News Shipbuilding
Varata 13 maggio 1972
Entrata in servizio 3 maggio 1975
Caratteristiche generali
Dislocamento da 101.000 a 104.000 tonnellate a pieno carico
Lunghezza Globale: 333 m
Linea di galleggiamento: 317 m
Larghezza Globale: 76,8 m
Propulsione 2 × reattori nucleari A4W
4 × turbine a vapore
4 × alberi
194 MW
Velocità 30+ nodi  (56 km/h)
Autonomia 20 Anni senza rifornimenti di combustibile nucleare
Equipaggio 3.200+2.480
Equipaggiamento
Sensori di bordo radar da ricerca aerea SPS-48E 3-D
radar da ricerca aerea SPS-49(V)5 2-D
radar di acquisizione di bersagli Mk 23
2 × radar da controllo per il traffico aereo SPN-46
radar da controllo per il traffico aereo SPN-43B
radar per l'auto all'atterraggio SPN-44
3 × sistemi di guida NSSM Mk 91
3 × radar Mk 95
Armamento
Mezzi aerei fino a 90 tra aerei e elicotteri
Note
Motto Teamwork, a Tradition
Soprannome Old Salt

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La portaerei statunitense USS Nimitz (CVN-68) è la prima nave della classe Nimitz ed è una nave della United States Navy. Si prevede che la sua demolizione avverrà una volta varata la nuova CVN-79. È tutt'oggi tra le più grandi portaerei di tutto il mondo e fu tra le prime della nuova generazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima traversata oceanica della Nimitz ebbe luogo il 7 luglio 1976, alla volta del Mar Mediterraneo assieme alla South Carolina e alla California, navi che in seguito avrebbero formato il suo corpo d'azione.

In seguito vi furono altre traversate, la più importante per rilevanza storica ebbe invece luogo il 10 settembre 1979, nella quale la Nimitz partecipò all'operazione Eagle Claw, una missione di salvataggio di 53 ostaggi dell'Ambasciata Statunitense a Teheran. La nave tornò alla sua base a Norfolk in Virginia il 26 maggio 1980, dopo 144 giorni di mare. L'anno seguente un EA-6B Prowler si schiantò sul ponte di volo uccidendo 14 membri dell'equipaggio e ferendone altre 45. La causa fu identificata nel sospetto abuso di droga del pilota e ciò indusse l'allora Presidente Ronald Reagan a istituire un regolamento basato sulla tolleranza zero nell'ambito delle forze armate Statunitensi.

Nello stesso anno la Nimitz fu protagonista dell'incidente del Golfo della Sirte quando due F-14 Tomcat del suo gruppo di volo furono attaccati da due Sukhoi Su-22 dell'Aeronautica Libica, i quali successivamente furono abbattuti dagli stessi F-14. Nel 1988 la Nimitz fornì sicurezza durante i giochi olimpici in Corea del Sud.

Successivamente la nave combatté entrambe le Guerre del Golfo.

La USS Nimitz nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

La "Nimitz" è ampiamente presente nel film di fantascienza Countdown dimensione zero del 1980, con Kirk Douglas, Martin Sheen e Katharine Ross.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]