USS Iowa (BB-61)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
USS Iowa (BB-61)
BB61 USS Iowa BB61 broadside USN.jpg
Descrizione generale
US Naval Jack.svg
Tipo nave da battaglia
Classe Classe Iowa
Proprietario/a US Navy
Identificazione BB-61
Ordinata luglio 1939
Cantiere New York Navy Yard
Impostata 27 giugno 1940
Varata 27 agosto 1942
Entrata in servizio 22 febbraio 1943
Radiata 31 marzo 1992
Destino finale ancorata a Suisun Bay
Caratteristiche generali
Dislocamento 45.000
Stazza lorda 52.000 tsl
Lunghezza 271,27 m
Larghezza 32,92 m
Pescaggio 10,97 m
Propulsione Vapore: Potenza: 212000 cv
Velocità 33 nodi
Autonomia 9.600 miglia a 25 nodi
16.600 miglia a 15 nodi
Equipaggio 151 ufficiali + 2637 sottufficiali e comuni
Passeggeri
Anni '80:

Suite EW (Electronic Warfare)


AN/SLQ-32
AN/SLQ-25 Nixie
Equipaggiamento
Sistemi difensivi
Mark 36 SRBOC
Armamento
Armamento
Alla costruzione:


Post 1984:

Missili:

Corazzatura
Torrette: 295-439mm
Cintura principale: 307mm
Ponte superiore 191mm
Torrione Comando: 287mm
Mezzi aerei
Seconda guerra mondiale:
3 × Vought OS2U Kingfisher, Curtiss SC Seahawk
Guerra di Korea; Vietnam:
3 × elicotteri
Guerra fredda:
8 × RQ-2 Pioneer

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La USS Iowa (BB-61) era una corazzata della United States Navy della classe Iowa. Costruita nel 1940 presso i cantieri navali New York Naval Shipyard fu varata nel 1942 e prese servizio a partire dal 1943.

La nave è stata la capoclasse della classe omonima ed è stata la quarta unità navale da guerra a portare il nome del 29º Stato degli Stati Uniti ed è stata l'unica nave della sua classe ad avere servito in Oceano Atlantico durante la seconda guerra mondiale. A causa della cancellazione della classe di corazzate Montana la classe Iowa è l'ultima classe di corazzate americane.

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

La sua costruzione, ordinata nel luglio 1939, è avvenuta nel cantiere navale di New York, dove la sua chiglia venne impostata sugli scali il 27 giugno 1940. La nave, varata il 27 agosto 1942, ebbe come madrina la moglie del vicepresidente Wallace, ed entrò in servizio il 22 febbraio 1943.

L'armamento principale era costituito da nove cannoni da 16" in tre torri trinate. Le batterie secondarie erano costituite da venti cannoni da 127/38mm in dieci torri binate. Nel corso del conflitto vennero installati vari cannoni Bofors da 40mm e numerose mitragliere Oerlikon da 20mm, allo scopo di aumentarne le capacità di difesa antiaerea.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Nell'autunno del 1943 la Iowa fu utilizzata per portare il presidente statunitense Franklin D. Roosevelt a Casablanca, dove fece tappa prima di recarsi alla conferenza di Teheran.

A partire dal 1944 la nave fu utilizzata nel Pacifico per scortare le portaerei e al termine della seconda guerra mondiale la nave fu utilizzata nel conflitto in Corea, partecipando a numerose operazioni anfibie.

Al termine della guerra in Corea la nave fu posta in riserva e venne riattivata negli anni ottanta sotto l'amministrazione Reagan.

La corazzata USS Iowa fu anche protagonista di un grave incidente nel 1989, quando durante una esercitazione di tiro ci fu una violentissima esplosione che causò la morte di 47 membri dell'equipaggio.

Il 26 ottobre 1990 la nave fu ritirata dal servizio attivo. Da allora si trova nella Suisun Bay in attesa di una decisione sul suo destino finale.

Dopo i lavori di restauro presso il porto di Richmond, in California (iniziati nel mese di ottobre del 2011), la nave è stata ufficialmente donata al Pacific Battleship Center di Los Angeles dalla Marina degli Stati Uniti il 30 aprile 2012. Dopo dei lavori di adeguamento è stata ormeggiata permanentemente al porto di los Angeles e trasformata in museo galleggiante aperto al pubblico dal 7 luglio dello stesso anno.

Modello in scala della corazzata USS Iowa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]