UEFA Women's Champions League 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA Women's Champions League 2013-2014
Competizione UEFA Women's Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 13ª
Organizzatore UEFA
Date 8 agosto 2013 - 22 maggio 2014
Partecipanti 54
Sito Web UEFA Women's Champions League
Risultati
Vincitore Germania Wolfsburg
(2º titolo)
Secondo Svezia Tyresö
Statistiche
Miglior marcatore Bosnia ed Erzegovina Milena Nikolić (11)
Incontri disputati 109
Gol segnati 447 (4,1 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012-2013 2014-2015 Right arrow.svg

La UEFA Women's Champions League 2013–14 è stata la tredicesima edizione del campionato europeo di calcio femminile per club. La finale si è giocata a Lisbona, in Portogallo, allo Estádio do Restelo.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

L'Austria ha superato la Norvegia raggiungendo l'ottava posizione nel coefficiente UEFA, l'ultima utile per qualificare 2 squadre.

I posti vengono assegnati in base al coefficiente UEFA dei campionati femminili nazionali. Nella simbologia CH denota la squadra campione nazionale, RU la seconda classificata, Ned 1 e Bel 1 la squadra neerlandese e la squadra belga meglio classificate nella BeNe League, il campionato di calcio femminile unito di Belgio e Paesi Bassi.

54 squadre partecipano alla competizione, con il KÍ Klaksvík che mantiene il record, per adesso, di essere rimasta l'unica squadra ad aver partecipato a tutte le edizioni della UEFA Women's Cup e della Women's Champions League.[1]

Qualificate ai sedicesimi
Germania Wolfsburg (CH) Germania Turbine Potsdam (RU) Francia Olympique Lyonnais (CH) Francia Paris Saint-Germain (RU)
Svezia Tyresö (CH) Svezia Malmö (RU) Russia Zorkiy Krasnogorsk (CH) Russia Rossiyanka (RU)
Inghilterra Arsenal (CH) Inghilterra Birmingham City (RU) Italia Torres (CH) Italia Tavagnacco (RU)
Danimarca Brøndby (CH) Danimarca Fortuna Hjørring (RU) Austria Neulengbach (CH) Austria Spratzern (RU)
Spagna Barcelona (CH) Rep. Ceca Sparta Praga (CH) Norvegia Lillestrøm (CH) Belgio Standard Liège (Bel 1)
Islanda Thór/KA (CH) Kazakistan CSHVSM Kairat (CH)
Qualificate ai gironi preliminari
Bielorussia Bobruichanka (CH) Scozia Glasgow City (CH) Polonia Unia Racibórz (CH) Svizzera Zurigo (CH)
Paesi Bassi Twente (Ned 1) Ucraina Zhytlobud-1 Kharkiv (CH) Finlandia PK-35 Vantaa (CH) Grecia PAOK (CH)
Ungheria MTK (CH) Romania Olimpia Cluj (CH) Serbia Spartak Subotica (CH) Cipro Apollon Limassol (CH)
Portogallo Atlético Ouriense (CH) Israele ASA Tel Aviv (CH) Bulgaria NSA Sofia (CH) Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 (CH)
Irlanda Raheny United (CH) Slovenia Pomurje (CH) Slovacchia Nové Zámky (CH) Lituania Gintra Universitetas (CH)
Croazia Osijek (CH) Fær Øer KÍ Klaksvík (CH) Galles Cardiff City FC (CH) Macedonia Bilјanini Izvori (CH)
Estonia Pärnu (CH) Turchia Konak Belediyesi (CH) Moldavia Goliador Chişinău (CH) Irlanda del Nord Crusaders Strikers (CH)
Malta Birkirkara (CH) Lettonia Liepājas Metalurgs (CH) Albania Ada Velipojë (CH) Montenegro Ekonomist (CH)

Turni e sorteggi[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario della competizione.[2]

Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni 27 giugno 2013 8–13 agosto 2013
Sedicesimi 5 settembre 2013 9–10 ottobre 2013 16–17 ottobre 2013
Ottavi 9–10 novembre 2013 13–14 novembre 2013
Quarti 21 novembre 2013 22–23 marzo 2014 29–30 marzo 2014
Semifinali 19–20 aprile 2014 26–27 aprile 2014
Finale 22 maggio 2014

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Partecipanti al turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

32 squadre partecipano ai preliminari, divise, in base al coefficiente UEFA della squadra, in quattro gruppi da otto per il sorteggio. Composti i gironi viene sorteggiata la nazione ospitante del gruppo.


Urna 1


Urna 2



Urna 3


Urna 4


Le partite vengono giocate nell'arco di sei giorni in gare di sola andata. Le nazioni sorteggiate a ospitare i gruppi sono la Bosnia Erzegovina, Cipro, la Finlandia, l'Olanda, l'Irlanda del Nord, il Portogallo, la Romania e la Slovenia.

Gruppo 1[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Turchia Konak Belediyesi 3 3 0 0 5 1 +4 9
Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 (ospitante) 3 2 0 1 7 4 +3 6
Bulgaria NSA Sofia 3 1 0 2 4 5 -1 3
Galles Cardiff City FC 3 0 0 3 0 6 -6 0






Gruppo 2[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Serbia Spartak Subotica 3 3 0 0 24 3 +21 9
Romania Olimpia Cluj (ospitante) 3 2 0 1 13 8 +5 6
Lituania Gintra Universitetas 3 1 0 2 2 9 -7 3
Lettonia Liepajas Metalurgs 3 0 0 3 0 19 -19 0






Gruppo 3[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Ungheria MTK 3 3 0 0 6 2 +4 9
Ucraina Zhytlobud-1 Kharkiv 3 2 0 1 7 2 +5 6
Irlanda Raheny United 3 1 0 2 5 6 -1 3
Irlanda del Nord Crusaders Strikers (ospitante) 3 0 0 3 1 9 -8 0






Gruppo 4[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Svizzera Zurigo 3 3 0 0 12 1 +11 9
Portogallo Atlético Ouriense (ospitante) 3 1 1 1 3 7 -4 4
Montenegro Ekonomist 3 0 2 1 3 6 -3 2
Fær Øer KÍ Klaksvík 3 0 1 2 2 6 -4 1






Gruppo 5[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Polonia Unia Racibórz 3 2 1 0 10 1 +9 7
Slovenia Pomurje (ospitante) 3 2 0 1 17 4 +13 6
Bielorussia Bobruichanka 3 1 1 1 4 4 0 4
Albania Ada Velipojë 3 0 0 3 1 23 -22 0






Gruppo 6[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Finlandia PK-35 Vantaa (ospitante) 3 2 1 0 15 2 +13 7
Estonia Pärnu 3 2 1 0 6 2 +4 7
Grecia PAOK 3 1 0 2 7 5 +2 3
Macedonia Bilјanini Izvori 3 0 0 3 2 21 -19 0






Gruppo 7[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Cipro Apollon Limassol (ospitante) 3 3 0 0 6 0 +6 9
Slovacchia Nové Zámky 3 1 1 1 6 2 +4 4
Israele ASA Tel Aviv 3 1 1 1 6 3 +3 4
Moldavia Goliador Chişinău 3 0 0 3 0 13 -13 0






Gruppo 8[modifica | modifica wikitesto]

Team Pld W D L GF GA GD Pts
Scozia Glasgow City 3 3 0 0 18 0 +18 9
Paesi Bassi Twente (ospitante) 3 2 0 1 10 2 +8 6
Croazia Osijek 3 1 0 2 7 12 -5 3
Malta Birkirkara 3 0 0 3 1 22 -21 0






Seconde classificate[modifica | modifica wikitesto]

Le 2 migliori seconde classificate si qualificano, insieme alle vincitrici dei gironi, ai sedicesimi. Per determinarne la classifica non viene considerata la partita contro la quarta gruppo. I criteri per stilare la classifica sono, in ordine di rilevanza, i seguenti:

  1. Maggior numero di punti ottenuti
  2. Superiore differenza goal
  3. Maggior numero di reti segnate
  4. Miglior punteggio coefficiente club
  5. Fair play nelle 3 partite del girone
Grp G V N P GF GS DR Pt
6 Estonia Pärnu 2 1 1 0 3 1 +2 4
8 Paesi Bassi Twente 2 1 0 1 4 2 +2 3
1 Bosnia ed Erzegovina SFK 2000 2 1 0 1 4 4 0 3
5 Slovenia Pomurje 2 1 0 1 4 4 0 3
3 Ucraina Zhytlobud-1 Kharkiv 2 1 0 1 2 2 0 3
2 Romania Olimpia Cluj 2 1 0 1 6 8 -2 3
7 Slovacchia Nové Zámky 2 0 1 1 0 2 -2 1
4 Portogallo Atlético Ouriense 2 0 1 1 1 6 -5 1

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

22 squadre sono qualificate direttamente ai sedicesimi. A esse vengono aggiunte le 10 squadre che hanno superato il turno preliminare. Quest'ultime sono contrassegnate con il simbolo (Q).[3]


Teste di serie:


Non teste di serie:

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio per i sedicesimi e gli ottavi di finale è stato effettuato il 5 settembre 2013. Le squadre della stessa nazione, dello stesso campionato (Olanda e Belgio) e dello stesso gruppo di qualificazione non possono incontrarsi ai sedicesimi. Le squadre teste di serie giocano la partita di ritorno in casa.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Konak Belediyesi Turchia 2-1 Polonia Unia Racibórz 2-1 0–0
MTK Ungheria 0-11 Germania Turbine Potsdam 0-5 0-6
Standard Liège Belgio 3-5 Scozia Glasgow City 2-2 1–3
Tyresö Svezia 2-1 Francia Paris Saint-Germain 2-1 0-0
Pärnu Estonia 0-27 Germania Wolfsburg 0-14 0-13
Spratzern Austria 3-5 Italia Torres 2-2 1-3
Apollon Limassol Cipro 2-3 Austria Neulengbach 1-2 1-1
Spartak Subotica Serbia 3-5 Russia Rossiyanka 2-4 1–1
PK-35 Vantaa Finlandia 0-4 Inghilterra Birmingham City 0-3 0-1
Zurigo Svizzera 3-2 Rep. Ceca Sparta Praga 2-1 1-1
Lillestrøm Norvegia 1-8 Svezia Malmö 1-3 0-5
Twente Paesi Bassi 0-10 Francia Olympique Lyonnais 0-4 0-6
CSHVSM Kairat Kazakistan 2-18 Inghilterra Arsenal 1-7 1–11
Barcelona Spagna 2-2 (gfc) Danimarca Brøndby 0-0 2-2
Thór/KA Islanda 2-6 Russia Zorkiy Krasnogorsk 1-2 1-4
Tavagnacco Italia 3-4 Danimarca Fortuna Hjørring 3-2 0-2

Andata[modifica | modifica wikitesto]

















Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

















Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Barcelona Spagna 6-1 Svizzera Zurigo 3-0 3-1
Konak Belediyesi Turchia 0-6 Austria Neulengbach 0-3 0-3
Fortuna Hjørring Danimarca 1-6 Svezia Tyresö 1-2 0-4
Rossiyanka Russia 1-2 Italia Torres 1-0 0-2
Turbine Potsdam Germania 2-2 (gfc) Francia Olympique Lyonnais 0-1 2-1
Zorkiy Krasnogorsk Russia 2-7 Inghilterra Birmingham City 0-2 2-5
Malmö Svezia 2-5 Germania Wolfsburg 1-2 1-3
Arsenal Inghilterra 6-2 Scozia Glasgow City 3-0 3-2

Andata[modifica | modifica wikitesto]









Ritorno[modifica | modifica wikitesto]









Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Tyresö Svezia 8-1 Austria Neulengbach 8-1 0-0
Wolfsburg Germania 5-0 Spagna Barcelona 3-0 2-0
Torres Italia 1-12 Germania Turbine Potsdam 0-8 1-4
Birmingham City Inghilterra 3-0 Inghilterra Arsenal 1-0 2-0

Andata[modifica | modifica wikitesto]





Ritorno[modifica | modifica wikitesto]





Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Birmingham City Inghilterra 0-3 Svezia Tyresö 0-0 0-3
Turbine Potsdam Germania 2-4 Germania Wolfsburg 0-0 2-4

Andata[modifica | modifica wikitesto]



Ritorno[modifica | modifica wikitesto]



Finale[modifica | modifica wikitesto]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Strongest ever Women's Champions League lineup, UEFA, 19 giugno 2013. URL consultato il 20 giugno 2013.
  2. ^ 2013/14 regulations, UEFA. URL consultato il 9 giugno 2013.
  3. ^ Eight more through as qualifying round concludes, UEFA, 13 agosto 2013. URL consultato il 14 agosto 2013.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio