UEFA European Futsal Championship 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA European Futsal Championship 2010
Campionato europeo di calcio a 5
Logo della competizione
Competizione UEFA European Futsal Championship
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione
Organizzatore UEFA
Date 19 gennaio - 30 gennaio
Luogo Ungheria Ungheria
(2 città)
Partecipanti 12 (38 alle qualificazioni)
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore Spagna Spagna
(5° titolo)
Secondo Portogallo Portogallo
Terzo Rep. Ceca Rep. Ceca
Quarto Azerbaigian Azerbaigian
Statistiche
Miglior marcatore Italia Saad Assis
Azerbaigian Biro Jade
Spagna Javi Rodríguez
Portogallo Joel Queirós (5)
Incontri disputati 20
Gol segnati 127 (6,35 per incontro)
Pubblico 58 851 (2 943 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg

L'UEFA European Futsal Championship 2010 è stato il 7º campionato europeo per le nazioni di calcio a 5, e si è disputato a Budapest e a Debrecen, in Ungheria, dal 19 al 30 gennaio 2010.

Un'importante innovazione nel torneo è stata l'allargamento a 12 squadre, che comportò il cambiamento della formula del torneo: invece di 2 gironi da 4 squadre, erano presenti 4 gironi da 3 squadre.

Qualificazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Qualificazioni all'UEFA European Futsal Championship 2010.

Impianti[modifica | modifica sorgente]

I due impianti che sono stati utilizzati per il torneo erano la Papp László Arena a Budapest, tra i più moderni dell'Europa Centrale, e la Fönix Arena di Debrecen che ha già ospitato in passato i XXXVI Campionati mondiali di ginnastica artistica del 2002, e legato al futsal il gruppo 4 della UEFA Futsal Cup 2008-2009; la Fönix Arena è capace normalmente di 6500 posti a sedere.

Mappa di localizzazione: Ungheria
Mappa delle città ospitanti
Impianto Papp László Arena Fönix Arena
Foto Papp László Budapest Sportaréna
Città Budapest Debrecen
Capacità 12.500 8.500

Fase finale[modifica | modifica sorgente]

Squadre qualificate[modifica | modifica sorgente]

Squadra Così dalle qualificazioni Precedenti apparizioni al torneo[1]
Spagna Spagna 01Vincitrice gruppo 2 6 (1996, 1999, 2001, 2003, 2005, 2007)
Italia Italia 02Vincitrice gruppo 4 6 (1996, 1999, 2001, 2003, 2005, 2007)
Russia Russia 03Vincitrice gruppo 7 6 (1996, 1999, 2001, 2003, 2005, 2007)
Ucraina Ucraina 04Vincitrice gruppo 1 5 (1996, 2001, 2003, 2005, 2007)
Portogallo Portogallo 05Vincitrice gruppo 6 4 (1999, 2003, 2005, 2007)
Rep. Ceca Rep. Ceca 06Vincitrice gruppo 3 4 (2001, 2003, 2005, 2007)
Belgio Belgio 09Vincitrice gruppo 5 3 (1996, 1999, 2003)
Serbia Serbia 07Seconda gruppo 5 2 (1999, 2007)
Ungheria Ungheria 00Ospitante 1 (2005)
Slovenia Slovenia 08Seconda gruppo 7 1 (2003)
Bielorussia Bielorussia 10Seconda gruppo 4 0 (debutto)
Azerbaigian Azerbaigian 11Seconda gruppo 6 0 (debutto)
  1. ^ In Grossetto i vincitori di quell'anno

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Squadra Pti G V N P GF GS
Azerbaigian Azerbaigian 6 2 2 0 0 9 2
Rep. Ceca Rep. Ceca 3 2 1 0 1 7 11
Ungheria Ungheria 0 2 0 0 2 6 9
Budapest
19 gennaio 2010, ore 17:30 UTC+1
Ungheria Ungheria 1 – 3
(1-3)
referto
Azerbaigian Azerbaigian Papp László Arena (7.000 spett.)
Arbitri Italia Massimo Cumbo
Belgio Pascal Lemal
Bielorussia Alexandr Remin

Budapest
21 gennaio 2010, ore 18:00 UTC+1
Azerbaigian Azerbaigian 6 – 1
(3-0)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca Papp László Arena (2.200 spett.)
Arbitri Bielorussia Alexandr Remin
Romania Bogdan Sorescu
Italia Massimo Cumbo

Budapest
23 gennaio 2010, ore 20:30 UTC+1
Ungheria Ungheria 5 – 6
(2-0)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca Papp László Arena (7.066 spett.)
Arbitri Germania Stephan Kammerer
Spagna Marcelino Blazquez Sierra
Ucraina Oleg Ivanov

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Squadra Pti G V N P GF GS
Italia Italia 6 2 2 0 0 8 2
Ucraina Ucraina 3 2 1 0 1 6 6
Belgio Belgio 0 2 0 0 2 2 8
Debrecen
19 gennaio 2010, ore 19:00 UTC+1
Italia Italia 4 – 0
(1-0)
referto
Belgio Belgio Fönix Arena (2.200 spett.)
Arbitri Rep. Ceca Karel Henych
Slovenia Borut Sivic
Finlandia Tommi Grönman

Debrecen
21 gennaio 2010, ore 20:00 UTC+1
Belgio Belgio 2 – 4
(1-3)
referto
Ucraina Ucraina Fönix Arena
Arbitri Slovenia Borut Sivic
Ungheria Gabor Kovacs
Rep. Ceca Karel Henych

Debrecen
23 gennaio 2010, ore 18:30 UTC+1
Italia Italia 4 – 2
(1-0)
referto
Ucraina Ucraina Fönix Arena (2.500 spett.)
Arbitri Francia Pascal Fritz
Croazia Edi Sunjić
Russia Ivan Shabanov

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Squadra Pti G V N P GF GS
Serbia Serbia 6 2 2 0 0 4 3
Russia Russia 3 2 1 0 1 8 4
Slovenia Slovenia 0 2 0 0 2 1 7
Budapest
20 gennaio 2010, ore 20:00 UTC+1
Russia Russia 5 – 1
(3-1)
referto
Slovenia Slovenia Papp László Arena (2.500 spett.)
Arbitri Spagna Marcelino Blazquez Sierra
Germania Stephan Kammerer
Cipro Petros Panayides

Budapest
22 gennaio 2010, ore 18:00 UTC+1
Slovenia Slovenia 0 – 2
(0-0)
referto
Serbia Serbia Papp László Arena (2.500 spett.)
Arbitri Cipro Petros Panayides
Ucraina Oleg Ivanov
Spagna Marcelino Blazquez Sierra

Budapest
24 gennaio 2010, ore 20:30 UTC+1
Russia Russia 3 – 4
(1-0)
referto
Serbia Serbia Papp László Arena
Arbitri Belgio Pascal Lemal
Italia Massimo Cumbo
Romania Bogdan Sorescu

Girone D[modifica | modifica sorgente]

Squadra Pti G V N P GF GS
Spagna Spagna 6 2 2 0 0 15 2
Portogallo Portogallo 1 2 0 1 1 6 11
Bielorussia Bielorussia 1 2 0 1 1 6 14
Debrecen
20 gennaio 2010, ore 18:00 UTC+1
Spagna Spagna 9 – 1
(2-1)
referto
Bielorussia Bielorussia Fönix Arena (500 spett.)
Arbitri Croazia Edi Sunjić
Francia Pascal Fritz
Polonia Jacek Ligienza

Debrecen
22 gennaio 2010, ore 20:00 UTC+1
Portogallo Portogallo 5 – 5
(2-1)
referto
Bielorussia Bielorussia Fönix Arena
Arbitri Polonia Jacek Ligienza
Russia Ivan Shabanov
Croazia Edi Sunjić

Debrecen
24 gennaio 2010, ore 18:30 UTC+1
Spagna Spagna 6 – 1
(2-1)
referto
Portogallo Portogallo Fönix Arena
Arbitri Finlandia Tommi Grönman
Rep. Ceca Karel Henych
Ungheria Gabor Kovacs

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica sorgente]

Quarti di finale Semifinali Finale
25 gennaio- 20:00
  Azerbaigian Azerbaigian  3 (4)
28 gennaio- 17:30
  Ucraina Ucraina  3 (2)  
  Azerbaigian Azerbaigian  3 (3)
26 gennaio- 19:30
    Portogallo Portogallo  3 (5)  
  Serbia Serbia  1
30 gennaio- 20:30
  Portogallo Portogallo  5  
  Portogallo Portogallo  2
25 gennaio- 18:00
    Spagna Spagna  4
  Rep. Ceca Rep. Ceca  3 (3)
28 gennaio- 20:00
  Italia Italia  3 (1)  
  Rep. Ceca Rep. Ceca  1 Finale 3º posto
26 gennaio- 17:30
    Spagna Spagna  8  
  Spagna Spagna  0 (7)   Azerbaigian Azerbaigian  3
  Russia Russia  0 (6)     Rep. Ceca Rep. Ceca  5
30 gennaio- 18:00

Quarti[modifica | modifica sorgente]

Debrecen
25 gennaio 2010, ore 18:00 UTC+1
Italia Italia 3 – 3
(2-1)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca Főnix Arena
Arbitri Ucraina Oleg Ivanov
Cipro Petros Panayides
Belgio Pascal Lemal

Budapest
25 gennaio 2010, ore 20:00 UTC+1
Azerbaigian Azerbaigian 3 – 3
(2-2)
referto
Ucraina Ucraina Papp László Arena
Arbitri Russia Ivan Shabanov
Finlandia Tommi Grönman
Germania Stephan Kammerer

Debrecen
26 gennaio 2010, ore 17:30 UTC+1
Russia Russia 0 – 0
(0-0)
referto
Spagna Spagna Főnix Arena (1.500 spett.)
Arbitri Francia Pascal Fritz
Croazia Edi Sunjić
Romania Bogdan Sorescu

Budapest
26 gennaio 2010, ore 19:30 UTC+1
Serbia Serbia 1 – 5
(0-1)
referto
Portogallo Portogallo Papp László Arena
Arbitri Ungheria Gábor Kovács
Spagna Marcelino Blazquez Sierra
Slovenia Borut Sivic

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Debrecen
28 gennaio 2010, ore 17:30 UTC+1
Azerbaigian Azerbaigian 3 – 3
(2-1)
referto
Portogallo Portogallo Főnix Arena
Arbitri Slovenia Borut Sivic
Belgio Pascal Lemal
Germania Stephan Kammerer

Debrecen
28 gennaio 2010, ore 20:00 UTC+1
Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 8
(0-4)
referto
Spagna Spagna Főnix Arena (1.500 spett.)
Arbitri Russia Ivan Shabanov
Ucraina Oleg Ivanov
Finlandia Tommi Grönman

Finale 3º-4º posto[modifica | modifica sorgente]

Debrecen
30 gennaio 2010, ore 18:00 UTC+1
Rep. Ceca Rep. Ceca 5 – 3
(1-2)
referto
Azerbaigian Azerbaigian Főnix Arena
Arbitri Ucraina Oleg Ivanov
Slovenia Borut Sivic
Finlandia Tommi Grönman

Finale[modifica | modifica sorgente]

Debrecen
30 gennaio 2010, ore 20:30UTC+1
Portogallo Portogallo 2 – 4
(0-2)
referto
Spagna Spagna Főnix Arena (7.000 spett.)
Arbitri Italia Massimo Cumbo
Ungheria Gabor Kovacs
Germania Stephan Kammerer

Campione[modifica | modifica sorgente]

Campione d'Europa 2012

Flag of Spain.svg

SPAGNA
(5º titolo)


Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Gold medal icon.svg Spagna Spagna
Silver medal icon.svg Portogallo Portogallo
Bronze medal icon.svg Rep. Ceca Rep. Ceca
4 Azerbaigian Azerbaigian
5 Russia Russia
Italia Italia
Ucraina Ucraina
Serbia Serbia
9 Bielorussia Bielorussia
Ungheria Ungheria
Belgio Belgio
Slovenia Slovenia

Statistiche del torneo[modifica | modifica sorgente]

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Nazione Gol
Biro Jade Azerbaigian 5
Javi Rodríguez Spagna 5
Joel Queirós Portogallo 5
Saad Assis Italia 5
Clayton Baptistella Italia 4
Cardinal Portogallo 4
Ortiz Spagna 4
Arnaldo Portogallo 3
Pavel Chistopolov Russia 3
Daniel Spagna 3
Martin Dlouhý Rep. Ceca 3
Juanra Spagna 3
Marek Kopecký Rep. Ceca 3
Lin Spagna 3
Serjão Azerbaigian 3
Tamás Lódi Ungheria 3
Aleksei Popov Bielorussia 3
Thiago Azerbaigian 3
Jordi Torrás Spagna 3

Premi[modifica | modifica sorgente]

Scarpa d'Oro adidas

Azerbaigian Biro Jade
Spagna Javi Rodríguez

Golden Player

Spagna Javi Rodríguez

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio