Type 5 Na-To

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Type 5 Na-To
Type 5 Na-To.jpg
Descrizione
Tipo cacciacarri
Equipaggio 7 (pilota, operatore radio, 5 serventi)
Costruttore Arsenale di Osaka
Data impostazione 1944
Data primo collaudo primavera 1945
Utilizzatore principale Giappone Impero giapponese
Esemplari 2
Sviluppato dal Type 4 Chi-So
Dimensioni e peso
Lunghezza 5,80 m
Larghezza 2,40 m
Altezza 2,75 m
Peso 15 t
Propulsione e tecnica
Motore Mitsubishi diesel a 8 cilindri, alimentato a gasolio e raffreddato ad aria
Potenza 165 hp a 2.000 giri al minuto
Rapporto peso/potenza 11 hp/t
Trazione cingolata
Sospensioni a bracci oscillanti longitudinali
Prestazioni
Velocità su strada 40 km/h
Autonomia 120 km
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 cannone Type 4 o Type 5 da 75 mm
Armamento secondario nessuno
Corazzatura massima 12 mm

[1] [2]

voci di veicoli militari presenti su Wikipedia

Il Type 5 Na-To[1] è stato un cacciacarri ed uno degli ultimi mezzi corazzati prodotti in Giappone alla fine della seconda guerra mondiale.

Il progetto di un mezzo preposto al contrasto degli M4 Sherman, contro i quali non vi erano vere e proprie difese, indusse nel 1943 alla creazione di un mezzo armato del cannone Type 4 da 75 mm antiaereo. In attesa dell'arrivo del pezzo se ne cercò la base semovente; alla fine fu deciso di installarlo sullo scafo del Type 4 Chi-So, un trasporto truppe completamente cingolato,[2] proveniente a sua volta dal telaio del carro armato medio Type 4 Chi-To. Il prototipo del trasporto fu pronto ad aprile: il motore era posto nel retro e la cabina anteriore, dove trovavano posto un pilota e un operatore radio, era protetta da corazze saldate e spesse 12 mm. L'armamento fu sistemato su uno speciale affusto a perno dietro la cabina di guida, era operato da 5 uomini e dotato di uno scudo spesso 12 mm. Lo scafo e il cannone furono testati separatamente nell'estate del 1944 e tali collaudi indussero l'apporto di alcuni cambiamenti: per garantire agli addetti, alloggiati nel vano trasporto, una certa protezione, furono aggiunte piastre da 12 mm ai lati del veicolo; l'armamento fu sostituito da un cannone Type 5 da 75 millimetri controcarro, perché l'altra arma aveva avuto problemi di messa a punto.[3][4]

Il sistema d'arma nel suo insieme fu provato nella primavera del 1945 raccogliendo critiche positive per la mobilità e l'efficacia del cannone, con una velocità iniziale di 850 m/s e capace di penetrare 75 mm d'acciaio alla distanza di 1.000 metri.[2] I militari ne furono soddisfatti e ordinarono 200 esemplari, ma ormai l'industria nipponica era allo stremo e afflitta da penuria di risorse di ogni genere: solo un secondo mezzo fu fabbricato, e nessuno dei due fu mai impiegato in battaglia.[3][2] Un'altra fonte riporta invece che forse furono completate alcune altre unità, e che un paio di Na-To, inviati in Manciuria per ulteriori collaudi, probabilmente vennero distrutti ad agosto 1945 mentre combattevano contro le forze sovietiche.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Per il sistema di designazione dei corazzati giapponesi fino al 1945 vedi questa fonte
  2. ^ a b c Type 5 Na-To su TAKIHOME. URL consultato il 31 maggio 2012.
  3. ^ a b Type 5 Na-To su jexiste.fr. URL consultato il 31 maggio 2012.
  4. ^ a b Type 5 Na-To su axishistory.com. URL consultato il 31 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]