Type 4 Ka-Tsu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Type 4 Ka-Tsu
Descrizione
Tipo carro armato anfibio
Equipaggio 5 o 7
Progettista Hori Motoyoshi
Costruttore Arsenale di Kure
Data impostazione fine 1943
Data entrata in servizio 1944
Utilizzatore principale Giappone Impero giapponese
Esemplari 49
Dimensioni e peso
Lunghezza 11 m
Larghezza 3,30 m
Altezza 2,80 m
Peso 16 t
Propulsione e tecnica
Motore Mitsubishi diesel alimentato a gasolio
Potenza 62 - 120 hp
Rapporto peso/potenza 4 - 7,5 hp/t
Trazione cingolata
Sospensioni a bracci oscillanti longitudinali
Prestazioni
Velocità su strada 20 km/h
8 km/h in acqua
Armamento e corazzatura
Armamento primario 2 siluri Type 2 da 450 mm (opzionali)
Armamento secondario 2 mitragliatrici Type 99 da 13 mm
Corazzatura massima 10 mm

note nel corpo del testo

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il Type 4 Ka-Tsu è stato un carro armato anfibio progettato dalla marina imperiale giapponese nella seconda metà della seconda guerra mondiale come mezzo da trasporto anfibio; consegnato in piccola serie (meno di cinquanta unità) non se conosce in dettaglio l'utilizzo, sebbene fosse stato pianificato di adoperarlo come vettore per siluri. Nel complesso fu un veicolo poco riuscito, affetto da problemi alla tenuta stagna e ai cingoli.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Durante il 1943 il principale fronte per l'Impero nipponico era rappresentato dalle Isole Salomone, che gli statunitensi stavano riconquistando avvicinandosi sempre più a Rabaul e lasciando diverse guarnigioni tagliate fuori dai rifornimenti. Lo Stato Maggiore della marina imperiale giapponese, lungi dal ritenerle ormai inutili, aveva deciso di rifornire le posizioni rimaste dietro al linea del fronte per renderle tatticamente utili: le numerose missioni di vettogliamento incontrarono però difficoltà logistiche e s'imbatterono nella reazione statunitense. I vertici della marina si accordarono dunque per richiedere un carro armato anfibio da trasporto, che caricasse i rifornimenti dalle navi mercantili e li portasse sulle spiagge delle isole, velocizzando così le operazioni; fu inoltrata anche una specifica che prospettava il trasporto del veicolo mediante sommergibile. Lo studio del nuovo mezzo iniziò l'anno stesso su progetto di Hori Motoyoshi e tra la fine del 1943 e l'inizio del 1944 fu pronto un prototipo. Dopo alcune prove condotte durante marzo presso Kure, i vertici della marina si dissero soddisfatti e accettarono il carro sotto il nome di "Type 4 Ka-Tsu".[1]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non si sappia quanto sia durata, la produzione fu poco numerosa: solo 49 Type 4 furono completati.[2]

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Non si hanno notizie a proposito dell'uso dei Type 4 Ka-Tsu secondo gli originali intendimenti; tuttavia è documentato che dieci esemplari furono scelti per partecipare a un'incursione programmata dalla marina imperiale congiuntamente con le forze aeree basate a terra contro l'atollo Majuro, nelle Isole Marshall: l'atollo ospitava infatti la principale base per la flotta di portaerei veloci statunitensi. L'attacco fu denominato in codice YU-GO Sakusen.[3] Secondo i piani elaborati, cinque coppie di Type 4 sarebbero stati assicurati dietro la torre di altrettanti sommergibili da crociera che li avrebbero portati nelle immediate vicinanze delle isole.[4] Ogni carro anfibio sarebbe stato equipaggiato con due siluri Type 2 da 450 mm, ordigni da lanciare in superficie con una carica esplosiva da 350 chili: erano la versione semplificata del siluro per aerei Type 91 modello 3. I mezzi avrebbero lasciato i sommergibili-madre, raggiunto la spiaggia e attaccato le portaerei con i siluri dal lato interno della laguna: questa fase offensiva prese il nome di Tatsumaki Sakusen (operazione "Tornado") e doveva approfittare delle contemporanee operazioni aeree e di uno sbarco delle forze della marina nipponica.[3]

Le esercitazioni evidenziarono però la difficoltà di far partire i motori dei carri dopo lunghi periodi di immersione: il lasso di tempo di oltre venti minuti necessario a liberarli delle coperture stagne ed accenderli avrebbe messo a repentaglio i battelli fermi in emersione. Inoltre erano eccessivamente rumorosi e sottopotenziati rispetto al peso dei veicoli; ulteriori complicazioni sorsero quando, durante le prove, fu constatata la debolezza delle coperture, che si fessuravano e non erano più capaci di impedire all'acqua di invadere il vano motore. Infine, gli equipaggi provenienti dall'arma sottomarina contavano membri poco addestrati. Tali scadenti risultati convinsero l'ammiraglio Takeo Takagi, posto a capo dell'organizzazione dell'attacco anfibio, che esso sarebbe fallito: inviò dunque un rapporto pessimistico allo Stato Maggiore della marina, a seguito del quale l'operazione YU-GO fu rimandata sine die.[3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Con 11 metri di lunghezza, il Type 4 Ka-Tsu aveva grandi capacità di carico: oltre all'equipaggio, di 5 uomini[2] oppure 7 elementi,[5] poteva trasportare 4 tonnellate di rifornimenti o all'occorenza 40 soldati.[2] Lo scafo, alto sul livello dell'acqua, era protetto da piastre da 10 millimetri, spessore esiguo che lasciava poche probabilità di sopravvivenza in caso di attacco; per la difesa ravvicinata erano comunque disponibili due mitragliatrici da 13 mm sistemate sopra la parte anteriore dello scafo. Il motore adoperato era un diesel erogante 120 hp secondo una fonte,[2] 62 hp secondo un'altra;[5] riusciva a spingere le 16 tonnellate del Type 4 a 20 km/h sulla terraferma e a 8 km/h in acqua (5 nodi) in acqua. Il comparto motore, i vari collegamenti elettrici e le componenti meccaniche erano tutte ermeticamente isolate con un rivestimento in materiale stagno.[2] Da notare che i cingoli adottati dettero pessima prova di sé, in quanto avevano poca presa sulle superfici sdrucciolevoli e al minimo ostacolo tendevano a uscire dal posto.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Type 4 Ka-Tsu su wwiivehicles.com. URL consultato il 21 maggio 2012.
  2. ^ a b c d e Type 4 Ka-Tsu su TAKIHOME. URL consultato il 21 maggio 2012.
  3. ^ a b c Type 4 Ka-Tsu su combinedfleet.com. URL consultato il 18 marzo 2012.
  4. ^ Questo insolito sistema di trasporto era stato ideato e strenuamente difeso dal retroammiraglio Kameto Kuroshima. Vedi [1]
  5. ^ a b c Type 4 Ka-Tsu su jexiste.fr. URL consultato il 18 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]