Tyne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tyne
Tyne
Il Gateshead Millennium Bridge a Newcastle
Stato Regno Unito Regno Unito
Regioni/aree/distretti Inghilterra Inghilterra
Lunghezza 100 km
Portata media 44,6 m3/s m³/s
Bacino idrografico 2145 km²
Altitudine sorgente 893 m s.l.m.
Nasce Alston Moor (Nord Tyne), Kielder (Sud Tyne)
Sfocia Mare del Nord
Mappa del fiume

Il Tyne è un fiume dell'Inghilterra nord-orientale che si forma dalla confluenza di due fiumi, il North Tyne e il South Tyne, che si uniscono a Warden Rock nei pressi di Hexham, Northumberland, in una località denominata “L’incontro delle acque” (The Meeting of the Waters).

Il fiume prima di Newcastle

Origine[modifica | modifica sorgente]

Il Tyne ha iniziato a tagliare il suo corso circa 30 milioni di anni fa. Sulla massa di terra della Gran Bretagna emersa dal mare durante il Cretaceo, il fiume iniziò a scolpire la sua vallee rimuovendo la morbida copertura delle rocce di gesso. Il profilo del corso del fiume mostra diverse deviazioni dal suo percorso ideale lungo il leggero declivio, ad esempio, sul tratto ripido del Nord Tyne Warden Gorge rispetto alle sezioni a monte molto più piatte. Le deviazioni sono spiegate con l'abbassamento del livello di base, per cui la corrente dei fiumi, a monte, produce maggiore erosione. Scavi e perforazioni per l'autostrada A1 hanno rivelato una valle di roccia sul lato sud del fiume sepolta sotto circa 35 metri di sedimenti rispetto all'attuale livello del mare. I cambiamenti del livello base potrebbero essere stati il risultato dell'erosione glaciale.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Il North Tyne nasce al confine con la Scozia, a nord di Kielder Water e scorre impetuoso[1] attraverso la foresta di Kielder e il villaggio di Bellingham prima di raggiungere Hexham.

Il South Tyne nasce ad Alston, Cumbria e attraversa le città di Haltwhistle e Haydon Bridge, in una valle spesso denominata “The Tyne Gap” appena a sud del Vallo di Adriano. La sorgente del South Tyne è molto vicina a quelle di altri due fiumi molto importanti nell’area del nord est industrial, il Tees e il Wear. La valle del South Tyne ricade nell’area naturalistica dei North Pennines, la seconda per estensione delle Area of Outstanding Natural Beauty (AONB) del Regno Unito.

Una volta riunito, il Tyne scorre da Hexham verso Corbridge nel Northumberland per entrare nella contea di Tyne and Wear tra Clara Vale e il Tyne Riverside Country Park di Newcastle upon Tyne; quindi continua per dividere Newcastle e Gateshead scorrendo sotto a 10 ponti. A est di Gateshead e Newcastle, il Tyne divide Hebburn e Jarrow sulla riva sud da Walker e Wallsend sulla sponda nord. Jarrow e Wallsend sono unite dal Tyne Tunnel scavato sotto al letto del fiume. Infine sfocia nel Mare del Nord dopo avere attraversato South Shields e Tynemouth. La lunghezza del corso d’acqua, compresi i due rami iniziali, è di 321,4 km.

Il Tyne Bridge tra Newcastle e Gateshead

Il porto[modifica | modifica sorgente]

Per la sua vicinanza alle miniere di carbone, il Tyne rappresentò una delle vie principali di trasporto del carbone dal XIII secolo[2] fino al decline dell’industria mineraria nella seconda metà del XX secolo. La maggiori banchine di carico erano collocate a Dunston, Hebburn e South Shields. Le imponenti strutture di carico del carbone sulle navi, realizzate in legno a Dunston nel 1890, sono state conservate sebbene siano state parzialmente danneggiate da un incendio nel 2006.[3] Attualmente, il Tyne Dock di South Shields è ancora attivo con un traffico annuale di 2 milioni di tonnellate.[4] Le estremità più a valle del Tyne sono state uno dei maggiori siti al mondo di cantieristica navale dalla fine del XIX secolo fino all’inizio del XX; al giorno d’oggi sopravvivono alcuni cantieri tra South Shields e Hebburn. Per agevolare l’industria e il trasporto le rive del fiume furono modificate massicciamente nella seconda metà del XIX secolo: le isole furono rimosse e le anse rettificate[5].

La foce del Tyne a Tynemouth

Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

Nulla di certo esiste sulla reale origine del nome "Tyne". Il fiume non è citato con questo nome fino al periodo sassone, quindi il termine Tynemouth è presente in quella lingua come Tinanmuðe. Una teoria assume che Tīn fosse un termine con il significato di fiume nel locale dialetto celtico o in una lingua addirittura precedente. C’è un altro fiume Tyne in Scozia che scorre dall’area di Midlothian verso l’East Lothian fino al Mare del Norda. Sulle mappe romane della Gran Bretagna, il fiume denominato “Vedra” potrebbe essere il Tyne oppure il Wear.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Alla protezione e conservazione del fiume Tyne, nonché della sua flora e fauna si dedicano la fondazione The Tyne Rivers Trust.[1] e il Clean Tyne Project [2]. Il fiume ospita infatti una ricca fauna che comprende il falco pescatore, il martin pescatore, la lontra, l'arvicola acquatica e il salmone. Il corso d'acqua, attraversando zone a forte vocazione agricola, è a rischio di inquinamento di pesticidi e fertilizzanti[6] ma la sua situazione attuale è nettamente migliore rispetto agli ultimi duecento anni.[7]

Un martin pescatore

Passaggi[modifica | modifica sorgente]

Tyne[modifica | modifica sorgente]

Il vecchio Stone Bridge, demolito nel 1866 e sostituito dall'attuale Swing Bridge, e l'High Level Bridge progettato da Robert Stephenson in un'illustrazione del 1861.
Lo Swing Bridge e l'High Level Bridge.
Una mappa del 1769 i cui è riportato il vecchio Hexham Bridge, travolto assieme ad altri 7 ponti dalla grande piena del 1771. Il ponte non fu ricostruito a causa dell'instabilità del fondale del fiume.
Hexham Bridge (courtesy of Mike Quinn)
Il fiume Tyne scorre a Newcastle

North Tyne[modifica | modifica sorgente]

South Tyne[modifica | modifica sorgente]

Il viadotto Alston Arches, utilizzato come ponte ferroviario fino al 1976 e oggi ponte pedonale (courtesy of Stephen Mckay).

Canzoni con citazioni sul fiume Tyne[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ River North Tyne - The UK Rivers Guidebook
  2. ^ Along the River Tyne
  3. ^ Coal heritage goes up in flames, bbc.co.uk, 20 novembre 2003. URL consultato il 25 agosto 2008.
    «"The staithes is a lot more than just a lump of wood in the Tyne, it is a magnificent structure and very important to the area's industrial heritage.».
  4. ^ http://www.portoftyne.co.uk/home/
  5. ^ http://www.british-history.ac.uk/report.aspx?compid=43409
  6. ^ Northumbrian Water - River Tyne
  7. ^ Welcome to the Clean Tyne Project Website

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]