Tynamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
 Tynamo 
Tynamo
Tynamo

Nome nelle varie lingue
Italiano Tynamo
Giapponese シビシラス Shibishirasu
Tedesco Zapplardin
Francese Anchwatt
 Pokédex 
Classico 602
Unima 177
Caratteristiche
Specie Pokémon Elettropesce
Altezza 20 cm
Peso 0,3 kg
Generazione Quinta
Evolve in Livello Eelektrik
Stato Base
Tipo Elettro
Abilità Levitazione
Legenda · progetto Pokémon

Tynamo (in giapponese シビシラス Shibishirasu, in tedesco Zapplardin, in francese Anchwatt) è un Pokémon della Quinta generazione di tipo Elettro. Il suo numero identificativo Pokédex è 602.

È uno dei Pokémon utilizzati dalla capopalestra Camelia.

Grazie all'Abilità Levitazione Tynamo e le sue evoluzioni non hanno debolezze, sebbene tali Pokémon non possiedano due tipi come i Pokémon Sableye e Spiritomb.

Significato del nome[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome potrebbe derivare dall'unione delle parole inglesi tiny (piccolo) o tyke (monello) e dynamo (dinamo).

Il suo nome giapponese, シビシラス Shibishirasu, probabilmente deriva dall'unione delle parole 痺れ shibire (parestesia) e シラス shirasu (sardina).

Il suo nome tedesco, Zapplardin, deriva dall'unione dell'onomatopea inglese zap (che indica il suono dell'elettricità) con la parola Sardine (sardina).

Il suo nome francese, Anchwatt, potrebbe derivare dall'unione delle parole anchois (acciuga) e watt.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Larva di Conger conger

Tynamo è basato sulle anguille elettriche, sulle lamprede o sulle sanguisughe. Il suo aspetto ricorda quello di un anfiosso o di un leptocefalo.

Il Pokémon potrebbe essere ispirato sul tubo di Crookes o sul tubo di Geissler.

Evoluzioni[modifica | modifica sorgente]

Si evolve in Eelektrik a livello 39 e da questo in Eelektross, usando la Pietratuono.

Pokédex[modifica | modifica sorgente]

  • Nero: La carica elettrica di un Tynamo è debole, ma se più esemplari si uniscono raggiungono la potenza di un fulmine.
  • Bianco: Pokémon che agisce in gruppo. È dotato di un apparato che produce scariche elettriche, utile nei momenti critici.
  • Nero2/Bianco2: Da soli producono poca elettricità, per cui formano dei grossi branchi se vogliono lanciare una scossa più potente.

Nel videogioco[modifica | modifica sorgente]

Nei videogiochi Pokémon Versione Nera e Versione Bianca e Pokémon Versione Nera 2 e Versione Bianca 2 Tynamo è ottenibile all'interno della Cava Pietrelettrica. Nelle versioni Nera 2 e Bianca 2 è inoltre disponibile nella Grotta Costiera.

In Pokémon X e Y Tynamo può partecipare alle Lotte Aeree.[1]

Mosse[modifica | modifica sorgente]

Tynamo apprende solamente le mosse Elettro Tuononda, Scintilla e Raggioscossa, oltre all'attacco di tipo Normale Azione.

Il Pokémon non può imparare attacchi tramite allevamento o Guida Mosse. Non è inoltre in grado di utilizzare mosse contenute nelle MT e MN, tra cui gli attacchi Raggioscossa e Tuononda, contenute rispettivamente nelle MT 57 e 73.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

  • Punti Salute: 35 (max 274)
  • Attacco: 55 (max 229)
  • Difesa: 40 (max 196)
  • Attacco Speciale: 45 (max 207)
  • Difesa Speciale: 40 (max 196)
  • Velocità: 60 (max 240)

Nell'anime[modifica | modifica sorgente]

Tynamo appare per la prima volta nel corso dell'episodio Una lotta sfavillante nella palestra di Sciroccopoli! (Dazzling the Nimbasa Gym!), di proprietà della capopalestra Camelia.[2]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica sorgente]

Tynamo appare in 5 carte di tipo Lampo appartenenti a 3 set:[3][4]

  • Vittorie Regali (due carte)
  • Esploratori delle Tenebre (due carte)
  • Esplosione Plasma

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pokémon X & Y - Sky Battles da Serebii.net
  2. ^ (EN) Episode 711 - Battle-Dazzling the Nimbasa Gym! da Serebii.net
  3. ^ (EN) Tynamo (TCG) da Bulbapedia
  4. ^ (EN) #602 Tynamo - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) The Pokémon Company, Pokémon Black Version & Pokémon White Version Volume 2: The Official Unova Pokédex & Guide, Piggyback Interactive, 2011, pag. 66, ISBN 978-1906064907.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon