Two Sisters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Two Sisters
Two Sisters.jpg
Una scena del film.
Titolo originale Janghwa, Hongryeon
Paese di produzione Corea del Sud
Anno 2003
Durata 115 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, thriller, drammatico
Regia Ji-woon Kim
Soggetto Ji-woon Kim
Sceneggiatura Ji-woon Kim
Produttore Jeong-wan Oh

Ki-min Oh

Fotografia Mo-gae Lee
Montaggio Hyeon-mi Lee
Musiche Byung-woo Lee
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi
« Ogni famiglia ha i suoi oscuri segreti »
(Tagline del film)

Two Sisters è un film del 2003 diretto dal regista coreano Ji-woon Kim, uscito nei cinema italiani il 27 agosto 2004.

Il film è ispirato ad un romanzo coreano "Janghwa Hongreyon-jon". Nella versione originale i nomi delle due sorelle erano Janghwa e Hongryeon ("rosa" e "fiore di loto"). Nel film, i nomi sono stati cambiati in Su-mi e Su-yeon, il cui significato è sempre "rosa" e "fiore di loto".

Il film ha vinto nel 2003 il gran premio per il miglior film al Festival Internazionale del Cinema di Porto, e nel 2004 il corvo d'argento per la migliore interpretazione (assegnato a Kap-su Kim) al Festival internazionale del cinema fantastico di Bruxelles.

Nel 2009 è stato realizzato un remake statunitense intitolato The Uninvited, diretto dai fratelli Guard.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Sai… Sai cos'è veramente spaventoso? Che tu vuoi dimenticare qualcosa,…Cancellarlo dalla tua mente, ma non ci riuscirai. Non potrà sparire capisci? Ti insegue…come un fantasma…tutta la vita! »
(Discorso che la matrigna Eun-Joo fa a Su-mi poco prima di cercare di ucciderla)

Dopo aver passato un lungo periodo in un istituto per malattie mentali a seguito della morte della madre, le due sorelle Bae Soo-yeon e Bae Soo-mi, fanno ritorno a casa, dove ad attenderle, oltre al padre, c'è anche la sua nuova compagna, la giovane Eun-Joo. Nonostante le apparenti buone intenzioni iniziali della donna nei confronti delle ragazze, il clima fra loro e la matrigna è tesissimo. Inoltre in casa, sembra esserci una presenza inquietante, di cui solo le ragazze sembrano accorgersi. Il padre, dal canto suo, sembra ignorare completamente le richieste d'aiuto delle figlie, come se intorno a lui non stesse accadendo assolutamente nulla.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha un punteggio molto buono di 7.1/10 su Rotten Tomatoes.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il regista Ji-woon Kim, originariamente voleva Jun Ji-hyun per il ruolo Su-mi, ma l'attrice rifiutò la parte, perché riteneva che la sceneggiatura del film fosse troppo spaventosa e violenta.
  • Su-jeong Lim (Su-mi) originariamente doveva interpretare il ruolo di Su-yeon (poi dato a Moon Geun-young).
  • L'attrice Moon Geun-young ha festeggiato il suo 17º compleanno sul set dove si girava il film. Infatti nei contenuti extra del DVD, si può assistere ad una piccola festa preparata dalla troupe, con tanto di torta e candeline. L'evento è avvenuto poco prima che le riprese fossero finite, dal momento che l'attrice compie gli anni il 6 maggio e il film è stato rilasciato il 13 giugno 2003.
  • I luoghi in cui sono state fatte le riprese del film sono Yusin-ri, Yureo-myeon, Boseong e Jeollanam-do.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema