Tutti dicono I Love You

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tutti dicono I Love You
Tutti dicono i love you.png
Una scena del film
Titolo originale Everyone Says I Love You
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1996
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica, musicale
Regia Woody Allen
Soggetto Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Produttore Robert Greenhut
Fotografia Carlo Di Palma
Montaggio Susan E. Morse
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Tutti dicono I Love You è un film del 1996 diretto dal regista statunitense Woody Allen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Djuna detta "Dj", una sveglia adolescente, racconta le contorte faccende amorose della sua famiglia. I suoi genitori sono divorziati, ma sono in ottimi rapporti, e mentre suo padre, Joe, non riesce a trovare una nuova donna, la madre, Steffi, si è risposata con Bob, un convinto democratico già padre di tre femmine ed un maschio: Skylar, Lane, Laura e Scott.

Ma, questo buon equilibrio sembra distruggersi appena l'amore fa capolino nella vita di tutti: Joe si innamora pazzamente di una splendida donna, Von, e fa di tutto per farla innamorare di lui; Skylar, proprio poco dopo l'annuncio di matrimonio, inizia a farsi corteggiare da Charles un ex detenuto appena liberato grazie a una delle tante campagne politiche di sensibilizzazione condotte da Steffi; Lane e Laura iniziano a corteggiare lo stesso ragazzo, anche se sanno che solo una verrà scelta; infine un altro tipo d'amore, quello per il proprio paese, fa diventare repubblicano Scott, mandando in bestia Joe.

Alla fine Skylar sposerà comunque il suo promesso sposo, scoprendo che l'ex detenuto era ancora un terribile criminale, Von lascerà andare Joe e tornerà da suo marito, Lane e Laura torneranno inseparabili e si troveranno due ragazzi differenti, e si scoprirà che Scott aveva un'arteria intasata, che gli portava poco sangue al cervello, e solo per questo era diventato improvvisamente repubblicano.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il film è largamente considerato dalla maggior parte dei critici come il migliore della tarda produzione di Allen. Tutti dicono I Love You è caratterizzato come un grande omaggio al cinema degli anni d'oro di Hollywood: ha una sceneggiatura lieve e brillante, un cast corale formato da una gran quantità di star, e frequenti numeri musicali, cantati dagli attori stessi e realizzati con brani famosi. La storia si svolge in tre scenografie diverse, che corrispondono alle tre città preferite di Woody Allen: New York (scenario principale), Parigi (casa di Joe) e Venezia (luogo di vacanza dove Joe incontra Von).

Il film è disseminato di omaggi ai Fratelli Marx ed in particolar modo a Groucho Marx, l'idolo e la primaria fonte di ispirazione di Allen: nella scena della festa, dopo una coreografia con vari Groucho, abbigliati ognuno con un costume di un suo vecchio film, tutti i partecipanti, donne incluse, portano dei baffi neri e un sigaro nella mano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema