Turn It on Again: The Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Turn It on Again: The Tour
Tour dei Genesis
Album Live Over Europe 2007
Inizio Helsinki
11 giugno 2007
Fine Los Angeles, CA
13 ottobre 2007
Spettacoli 47
Cronologia dei tour dei Genesis
Calling All Stations Tour (1998)

Turn It on Again: The Tour è un tour dei Genesis svoltosi nel 2007. Questo tour è memorabile perché ha visto il ritorno di Phil Collins, che aveva abbandonato la band nel 1996[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I Genesis durante The Carpet Crawlers

Dopo molte voci sulla riunione della band, Tony Banks, Phil Collins e Mike Rutherford annunciano il ritorno dei Genesis il 7 novembre 2006. Collins nell'occasione definisce il tour una "selezione di concerti"[2]. Inizialmente i tre volevano riunire la band originaria, quella a 5 componenti: Steve Hackett e Peter Gabriel si dicono dapprima disponibili, ma in seguito Gabriel rinuncia. Il progetto di eseguire un tour sulle orme di The Lamb Lies Down on Broadway cade e a questo punto la partecipazione di Hackett è inutile. Saranno ancora Daryl Stuermer e Chester Thompson ad accompagnare il trio.

Il tour viene diviso in due parti: in Europa e in Nord America. Il tour europeo inizia in Finlandia, a Helsinki, l'11 giugno 2007, per finire a Roma, in Italia, il 14 luglio dello stesso anno, dopo avere dato spettacolo in altre 10 nazioni. Il tour americano invece inizia il 7 settembre a Toronto, Canada, per finire il 13 ottobre a Los Angeles, USA. All'inizio di giugno 2007 viene annunciato che la band collaborerà con il team Encore Series di TheMusic.com per registrare ogni concerto del tour europeo (e successivamente anche americano) e farne un album a doppio disco, uscito nel 2008, Live Over Europe 2007. Sono comunque disponibili le registrazioni distinte di ogni concerto.
Il produttore Nick Davis conferma che sia CD che DVD comprenderanno l'intero concerto, ma mentre il video riguarderà il concerto a Roma, il CD non comprenderà le parti parlate da Collins tra una canzone e l'altra.
Il concerto di Dusseldorf, il 27 giugno, viene trasmesso, in alta definizione e in Dolby Surround 5.1, in diretta nei cinema di Regno Unito, Spagna e Svezia.

Tracklist ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

La prima conferenza stampa rivela alcune informazioni sulle canzoni suonate: i Genesis parlano di eseguire grandi successi dal 1973 in poi, escludendo pertanto Supper's Ready (del 1972) e le produzioni post-Collins quali i brani contenuti in Calling All Stations[2].
In seguito riescono a trapelare indiscrezioni sulle prove dei Genesis a Cossonay, in Svizzera: qualcuno ascolta e registra alcuni brani per poi pubblicare il tutto su YouTube[3][4].
In una intervista più recente Banks e Rutherford parlano che stanno per essere preparate anche Jesus He Knows Me e Abacab, ma in seguito non verranno eseguite.
La lista ufficiale verrà resa nota dopo le prove generali tenutasi a Bruxelles, in Belgio[5].

Phil Collins da uno dei due schermi ovali ai lati del palco
I Genesis durante Los Endos
  1. Duke's Intro
  2. Turn It On Again
  3. No son of mine
  4. Land of Confusion
  5. In the Cage con estratti da The Cinema Show e Duke's Travels
  6. Afterglow
  7. Hold on my Heart
  8. Home by the sea - Second home by the sea
  9. Follow you Follow me
  10. Firth of Fifth
  11. I Know what I like ( In your wardrobe )
  12. Mama
  13. Ripples
  14. Throwing it all away
  15. Domino
  16. Conversations with two stools (duetto di batteria)
  17. Los Endos
  18. Tonight, Tonight, Tonight
  19. Invisible Touch
  20. I can't dance
  21. The Carpet Crawlers

La stessa lista è stata eseguita sia nel tour europeo che in quello americano, nonostante Tony Banks abbia parlato di inserire In too deep al posto di Ripples. L'unica eccezione è avvenuta il 12 ottobre all'Hollywood Bowl, quando le ultime due canzoni sono state eliminate a causa di problemi alle tastiere dati dalla forte pioggia.
Il duetto di batteria inizia su due sgabelli, poi gradualmente i due batteristi si spostano verso le batterie. L'idea è venuta perché Collins e Thompson durante l'ideazione dei duetti provavano su uno sgabello, uno di fronte all'altro, nella camera d'albergo di Collins.

Date[6][7][modifica | modifica wikitesto]

Phil Collins si china per il famoso ghigno di Mama
Mike Rutherford con il doppio manico basso 4 corde chitarra 12 corde
Tony Banks alle tastiere/sintetizzatore
Daryl Stuermer durante Firth of Fifth
Data Città Paese Luogo
Europa
11 giugno 2007 Helsinki Finlandia Olympic Stadium
14 giugno 2007 Herning Danimarca Messecenter
15 giugno 2007 Amburgo Germania AOL Arena
17 giugno 2007 Berna Svizzera Stade de Suisse
19 giugno 2007 Linz Austria Gugl Stadium
20 giugno 2007 Praga Repubblica Ceca Sazka Arena's carpark
21 giugno 2007 Katowice Polonia Stadion Ṡląski
23 giugno 2007 Hannover Germania AWD Arena
24 giugno 2007 Bruxelles Belgio Stade Roi Baudouin
26 giugno 2007 Dusseldorf Germania LTU Arena
27 giugno 2007 Dusseldorf Germania LTU Arena
28 giugno 2007 Stoccarda Germania Gottlieb-Daimler-Stadium
30 giugno 2007 Parigi Francia Parc des Princes
1 luglio 2007 Amsterdam Paesi Bassi Amsterdam Arena
3 luglio 2007 Berlino Germania Olympiastadion
4 luglio 2007 Lipsia Germania Zentralstadion
5 luglio 2007 Francoforte Germania Commerzbank Arena
7 luglio 2007 Manchester Regno Unito Old Trafford Football Stadium
8 luglio 2007 Londra Regno Unito Twickenham Stadium
10 luglio 2007 Monaco di Baviera Germania Olympic Stadium
12 luglio 2007 Lione Francia Gerland Stadium
14 luglio 2007 Roma Italia Circo Massimo (concerto gratuito)
Nord America
7 settembre 2007 Toronto Canada BMO Field
8 settembre 2007 Buffalo, NY USA HSBC Arena
9 settembre 2007 Pittsburgh, PA USA Mellon Arena
11 settembre 2007 Boston, MA USA TD Banknorth Garden
12 settembre 2007 Albany USA Times Union Center
14 settembre 2007 Montreal Canada Olympic Stadium
15 settembre 2007 Ottawa Canada Scotiabank Place
16 settembre 2007 Hartford, CT USA Hartford Civic Center
18 settembre 2007 Philadelphia, PA USA Wachovia Center
19 settembre 2007 Philadelphia, PA USA Wachovia Center
20 settembre 2007 Philadelphia, PA USA Wachovia Center
22 settembre 2007 Columbus, OH USA Nationwide Arena
23 settembre 2007 Washington, D.C. USA Verizon Center
25 settembre 2007 New York, NY USA Madison Square Garden
27 settembre 2007 East Rutherford, NJ USA Giants Stadium
29 settembre 2007 Cleveland, NJ USA Quicken Loans Arena
30 settembre 2007 Detroit, MI USA The Palace of Auburn Hills
2 ottobre 2007 Chicago, IL USA United Center
3 ottobre 2007 Chicago, IL USA United Center
4 ottobre 2007 Chicago, IL USA United Center
6 ottobre 2007 Denver, CO USA Pepsi Center
9 ottobre 2007 San Jose, CA USA HP Pavilion at San Jose
10 ottobre 2007 Sacramento, CA USA ARCO Arena
12 ottobre 2007 Los Angeles, CA USA Hollywood Bowl
13 ottobre 2007 Los Angeles, CA USA Hollywood Bowl

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia di Phil Collins. URL consultato il 04-01-2009.
  2. ^ a b Conferenza stampa 7 nov 2006 a Londra Genesis. URL consultato il 04-01-2009.
  3. ^ Cossonay Rehearsals 1. URL consultato il 04-01-2009.
  4. ^ Cossonay Rehearsals 2. URL consultato il 04-01-2009.
  5. ^ Tracklist da themusic.com. URL consultato il 05-01-2009.
  6. ^ Date Europee. URL consultato il 06-01-2009.
  7. ^ Date Americane. URL consultato il 06-01-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock